Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La caffeina più un altro composto in caffè può combattere la malattia del Parkinson

La caffeina più un altro composto nel rivestimento cereo dei chicchi di caffè può proteggere da degenerazione del cervello, ritrovamenti di studio di Rutgers

Gli scienziati di Rutgers hanno trovato un composto in caffè che può collaborare con caffeina per combattere demenza dell'organismo di Lewy e della malattia del Parkinson - due progressivi e corrente malattie incurabili connesse con degenerazione del cervello.

La scoperta, recentemente pubblicata negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze, suggerisce che questi due composti combinati possa diventare un'opzione terapeutica per rallentare la degenerazione del cervello.

L'autore principale M. Maral Mouradian, Direttore dell'istituto della facoltà di medicina di Rutgers Robert Wood Johnson per terapeutica neurologica e professore di William Dow Lovett della neurologia, ha detto che la ricerca priore ha indicato che il caffè bevente può diminuire il rischio di sviluppare la malattia del Parkinson. Mentre la caffeina è stata accreditata tradizionalmente come agente protettivo speciale del caffè, i chicchi di caffè contengono più di altri mille composti che sono meno ben noti.

Lo studio di Rutgers messo a fuoco su un derivato dell'acido grasso della serotonina del neurotrasmettitore, chiamato EHT (Eicosanoyl-5-hydroxytryptamide), ha trovato nel rivestimento cereo del fagiolo. I ricercatori hanno trovato che l'EHT protegge i cervelli dei mouse da capitalizzazione anormale della proteina connessa con demenza dell'organismo di Lewy e della malattia del Parkinson.

Nella ricerca corrente, il gruppo di Mouradian ha chiesto se l'EHT e la caffeina potrebbero lavorare insieme per ancora la maggior protezione del cervello. Hanno dato a mouse le piccole dosi di caffeina o di EHT esclusivamente come pure insieme. Ciascuno solo composto era non efficace, ma una volta dato insieme essi ha amplificato l'attività di un catalizzatore che le guide impediscono la capitalizzazione delle proteine nocive nel cervello. Ciò suggerisce che la combinazione di EHT e di caffeina possa potere rallentare o fermare la progressione di queste malattie. L'indirizzo corrente dei trattamenti soltanto i sintomi della malattia del Parkinson ma non protegge da degenerazione del cervello.

Mouradian ha detto che ulteriore ricerca è necessaria determinare gli importi ed il rapporto adeguati di EHT e di caffeina richiesti per l'effetto protettivo nella gente.

“l'EHT è un composto trovato in vari tipi di caffè ma l'importo varia. È importante che l'importo ed il rapporto appropriati sono determinati in modo dalla gente fa non sovra--caffeinate stesse, come che può avere conseguenze negative di salubrità,„ lei ha detto.

Secondo il dipartimento degli Stati Uniti di salubrità & di servizi umani, la malattia del Parkinson è un disordine del cervello che può piombo all'agitazione, alla rigidezza ed alla difficoltà con la camminata, il bilanciamento ed il coordinamento. Quasi un milione di genti negli Stati Uniti stanno vivendo con la malattia del Parkinson. La demenza dell'organismo di Lewy, uno dei moduli più comuni di demenza, pregiudica più di un milione di genti negli Stati Uniti. Causa i problemi con il pensiero, il comportamento, l'umore ed il movimento.

Sorgente: https://news.rutgers.edu/two-compounds-coffee-may-team-fight-parkinson%E2%80%99s/20181207#.XA6cq4-cF9A