L'accesso del nonno paterno ad alimento si è associato con il rischio della mortalità del nipote

Un accesso del nonno paterno ad alimento durante la sua infanzia è associato con il rischio della mortalità, particolarmente la mortalità del cancro, nel suo nipote, manifestazioni un grande studio tre-generazionale dall'università di Stoccolma. La ragione potrebbe essere epigenetica - che le esposizioni ambientali in una generazione possono influenzare i risultati di salubrità nelle seguenti generazioni.

Se un nonno paterno avesse buon accesso ad alimento ed i rendimenti insolitamente elevati sperimentati come giovane ragazzo, il suo nipote - ma non nipote - ha un più alto rischio della mortalità, lo studio mostra. Su era particolarmente il rischio di mortalità del cancro. I ricercatori hanno rintracciato circa 9.000 nonni ed hanno esaminato la mortalità dei loro nipoti, più di 11.000 persone. “L'accesso del nonno paterno ad alimento predice che la mortalità del cancro e di tutto causa nei nipoti„ è pubblicata nella comunicazione della natura del giornale.

I risultati sono molto chiari quando si tratta della correlazione fra l'accesso di un nonno ad alimento e la mortalità del suo nipote. Un più piccolo studio svedese precedente, lo studio di Overkalix, ha mostrato lo stesso risultato. Tuttavia, abbiamo non potuti determinare altre correlazioni sopra le generazioni, diciamo Denny Vågerö, uno degli autori del documento e professore al dipartimento delle scienze di salute pubblica, università di Stoccolma.

La ricerca precedente ha suggerito che il periodo pre-puberale e lento della crescita (età 9-12) fosse particolarmente vulnerabile agli effetti nutritivi. Denny Vågerö e studio dei colleghi il nuovo conferma questo è veri quando si tratta degli uomini. Tuttavia, non c'è differenza nel rischio della mortalità fra i nipoti di cui il nonno paterno ha avuto accesso basso o medio ad alimento.

Rappresentando i fattori sociali, quale formazione, la dimensione ed il reddito di famiglia, la correlazione fra accesso ad alimento e la mortalità nei nipoti sono stati migliorati.

I ricercatori non sostengono spiegare la relazione causale ma ritenere che il epigenetics potrebbe essere il tasto.

- L'introduzione degli antiparassitari chimici è stata limitata alla fine del 1800's e non è probabile che piombo alle nuove, mutazioni su grande scala. Di conseguenza, la spiegazione più ragionevole sarebbe che i ragazzi, ma non le ragazze, celle di linea germinale sono aperti per cambiamento epigenetico quali gli effetti nutritivi, durante la pre-pubertà.

- Se quello è il caso, questi cambiamenti potrebbero essere passati sopra alle seguenti generazioni, qualcosa che egualmente fosse indicato negli esperimenti sugli animali. Tuttavia, la più ricerca è necessaria, sia in epidemiologia che la biologia molecolare, sottolinea Denny Vågerö.

Sorgente: https://www.su.se/english/