Lo studio di FSU trova la disparità razziale fra gli adolescenti che ricevono il vaccino antiinfluenzale

Gli adolescenti neri che vivono negli Stati Uniti tendono a ricevere il vaccino antiinfluenzale alle tariffe significativamente più basse che le loro controparti bianche e ispane, secondo i ricercatori di Florida State University.

Un nuovo studio, piombo dal precedente Webb di Noè del dottorando di FSU, con la Dowd-Freccia corrente di Benjamin del dottorando ed i professori associati delle miglia Taylor e Amy Burdette della sociologia, recentemente è stato pubblicato nei rapporti di salute pubblica.

“I nostri risultati sono perché gli adolescenti neri ed i giovani adulti hanno coerente profili peggiori di salubrità che gli adolescenti bianchi e ispani ed i giovani adulti,„ Dowd-Freccia importante hanno detto. “La popolazione di colore è egualmente più probabile risiedere nelle case multigenerational, in cui c'è una minaccia molto reale degli adolescenti unvaccinated che spargono l'influenza contro i bambini ed i nonni unvaccinated.„

Sebbene le disparità esistano fra i tre razziali/gruppi etnici esaminati, il gruppo egualmente ha identificato le tariffe basse della vaccinazione di influenza in adolescenti generale in paragone ad altre fasce d'età.

“I nostri punti culminanti di ricerca che non stiamo facendo abbastanza per qualsiasi gruppo,„ ha detto. “Dovremmo ancora provare a parlare a tutti gli adolescenti là fuori perché hanno coerente le tariffe della vaccinazione più basse fra i bambini 18 e sotto negli Stati Uniti,„ che ha detto.

Nel documento, gli studiosi notano che la ricerca recente suggerisce che raggiungendo un aumento di 80 per cento nella vaccinazione di influenza fra i bambini e gli adolescenti probabilmente provocherebbe una riduzione di 91 per cento del numero totale dei casi di malattia di influenza su una base popolazione di ampiezza.

“Vaccinare più adolescenti potrebbe rinforzare l'immunità del gregge, in grado di infine proteggere le popolazioni vulnerabili,„ lui ha detto.

I ricercatori hanno usato un campione di studio di 117.273 adolescenti, le età 13 - 17, dopo avere analizzato fornitore-hanno riferito i dati storici della vaccinazione dal 2010-2016 dalla parte teenager dell'indagine nazionale di immunizzazione.

“Poiché il passaggio della Legge accessibile di cura nel 2010, noi si è domandato se aumentato accesso alle cure sanitarie ed i servizi sanitari preventivi aumenterebbero, diminuire o persino eliminare le disparità di vaccinazione di influenza dalla corsa/dall'origine etnica,„ Dowd-Freccia ha detto. “Abbiamo trovato che le disparità fra gli adolescenti bianchi e ispani hanno calato col passare del tempo, ma le disparità fra gli adolescenti bianchi e neri sono emerso negli ultimi anni.„

Rispetto agli adolescenti bianchi, gli adolescenti ispani hanno avuti più alte probabilità della vaccinazione, mentre gli adolescenti neri hanno avuti probabilità più basse.

“Abbiamo trovato che, dopo avere gestito per le caratteristiche demografiche chiave, i latino-americani hanno avuti più alte tariffe della vaccinazione di influenza che gli adolescenti bianchi per gran parte del periodo di studio,„ Dowd-Freccia abbiamo detto. “Tuttavia, quel vantaggio affusolato approssimativamente a metà strada del periodo di studio e delle tariffe del vaccino antiinfluenzale fra gli adolescenti bianchi e ispani è diventato simile.„

I ricercatori egualmente hanno trovato che sebbene le tariffe diverse leggermente durante il periodo iniziale di studio, una disparità nelle tariffe cominciassero ad emergere nel 2014.

La stagione 2014-2015 di influenza ha tracciato uno di più alti anni sulla registrazione del virus dell'influenza, con le circa 710.000 ospedalizzazioni e l'influenza 80.000 o le morti in relazione con l'influenza.

“Era egualmente un periodo quando il congresso ha cominciato a tagliare l'accesso e gli stati si sono astenuti da dall'espansione del Medicaid,„ lui ha detto.

Da ora al 2016, gli adolescenti neri hanno ricevuto le vaccinazioni di influenza alle tariffe significativamente più basse che le loro controparti bianche.

“La gente più commovente dalle più alte tariffe della malattia e della morte è egualmente la gente che è più probabile da essere influenzato da povertà,„ Dowd-Freccia ha detto. “Le conseguenze di non ottenere vaccinate più ulteriormente marginalizza e colloca un carico sulla gente che realmente non può permettersi quella.„

I ricercatori hanno detto che gli interventi mirati a sono necessari migliorare le tariffe della vaccinazione di influenza e diminuire disparità razziali/etniche nella copertura adolescente della vaccinazione.

“I genitori sono titubanti vaccinare i loro bambini ed adolescenti a causa di mancanza di informazioni, preoccupazioni circa gli effetti secondari, mancanza di accesso della sanità dovuto costare o trasporto insufficiente,„ Dowd-Freccia ha detto. “Queste sono aree che, se indirizzato dai funzionari di salute pubblica, potesse infine avere la grande salute pubblica come pure impatti economici.„

Gli studiosi suggeriscono che la ricerca futura dovrebbe esaminare le variazioni fra gli adolescenti ispani, quale la gioventù cubana o portoricana. Un altro viale dello studio potrebbe specificamente mettere a fuoco sulle esitazioni o sulle preoccupazioni parentali circa le vaccinazioni che piombo a mancanza di conformità della vaccinazione.

Sorgente: https://news.fsu.edu/news/education-society/2018/12/11/fsu-researchers-find-racial-inequity-among-adolescents-receiving-flu-vaccine/