Trattamento chirurgico inutile per molti pazienti di carcinoma della prostata

Altrimenti gli uomini in buona salute con carcinoma della prostata avanzato possono trarre giovamento notevolmente da chirurgia, ma molti con questa diagnosi non hanno esigenza. Queste conclusioni sono state raggiunte dai ricercatori dopo quanto segue un grande gruppo di uomini scandinavi con il carcinoma della prostata per 29 anni. I risultati ora sono pubblicati in New England Journal di medicina.

I risultati della ricerca ora presentati provengono da seguito di 29 anni dello studio scandinavo il numero quattro (SPCG-4) del gruppo del carcinoma della prostata, studiante i vantaggi di chirurgia per carcinoma della prostata. Lo studio ha compreso 695 uomini che sono stati definiti a caso a due gruppi, uno per convincere il trattamento chirurgico e l'altro per ricevere il trattamento dei sintomi soltanto (“attesa vigile„).

Gli uomini in questo studio sono stati diagnosticati fra 1989 e 1999. Soltanto alcuni (12 per cento) di loro hanno avuti loro cancro individuato presto facendo il loro provare sangue ad antigene prostata-specifico (PSA). Lo studio è stato effettuato durante il periodo prima che l'uso su grande scala della prova di PSA cominciasse in Scandinavia.

Dopo seguito di 29 anni, 80 per cento degli uomini erano morto. Per 32 per cento di questi, la morte era dovuto carcinoma della prostata. Settantuno uomini nel gruppo della chirurgia sono morto di carcinoma della prostata, mentre 110 hanno agito in tal modo nel gruppo che riceve il trattamento di sintomo soltanto. Lo studio ha mostrato che quel 12 per cento di coloro che ha avuto i prostatectomies erano stati salvati dalla morte del carcinoma della prostata; quel 19 per cento hanno avuti cancro incurabile; ma che la maggior parte degli uomini era morto di altre cause. I risultati egualmente hanno indicato che gli uomini che erano stati gestiti sul vivo su, in media, 2,9 anni più di lunghezza degli uomini che hanno ricevuto il trattamento dei sintomi soltanto.

È evidente dallo studio che gli uomini che sono altrimenti in buona salute e di cui il carcinoma della prostata avanzato è limitato alla ghiandola di prostata da solo possono trarre giovamento notevolmente dall'ambulatorio. Tuttavia, egualmente è stato trovato che, malgrado le loro diagnosi di carcinoma della prostata, molti uomini non hanno sofferto mai da una ricaduta seria durante le loro vite, né sono morto dalla malattia. Affinchè il trattamento sia ottimamente utile per gli uomini con carcinoma della prostata, è quindi fondamentalmente importante trovare il bilanciamento corretto fra il vantaggio dal prostatectomy, da un lato ed i sui effetti collaterali d'altro canto.

Con lo PSA, molti uomini ora stanno diagnosticandi con carcinoma della prostata che non svilupperà mai i sintomi avanzati o pericolosi. Rispetto agli anni 90, più uomini con carcinoma della prostata dovrebbero attivamente essere continuati così e curati soltanto se i segni di cancro avanzato sono presenti.

Sorgente: http://www.uu.se/en/