Per chiedere, un assegno è nella posta da contribuire a pagare le droghe costose

Kip Burgess è stato sollevato l'anno scorso quando il gigante farmaceutico Amgen overnighted lui un assegno $2.976 per contribuire a pagare la sua droga di avanzamento di artrite, Enbrel.

Lo psicologo di 36 anni si era imbattuto in sempre più un problema comune: Il provino copay inviato da Amgen non ha potuto riguardare il prezzo mensile $4.000 della droga più di.

“Niente nel mondo mi dà più ansia che appena ottenendo il mio farmaco,„ Burgess ha detto. “C'è niente che possiate fare ma elemosinare.„

Lasciato prendere dal panico, Burgess aveva chiamato Amgen ed aveva supplicato per guida. La casa farmaceutica le ha inviato l'assegno dopo che ha fornito un'istruzione della carta di credito e una spiegazione dei vantaggi per provarlo ha comprato la sua droga.

È uno dei segreti poco noti nella sanità: Quando gli incentivi finanziari come i provini e le carte di debito copay non funzioneranno, le ditte farmaceutiche a volte scriveranno un assegno - che cosa chiamano risarcimento diretto - per assicurarsi un paziente leale resteranno su un a costi elevati, droga di nome di marca.

Le case farmaceutiche hanno cominciato a usando i provini copay ora popolari ed altri moduli di assistenza più di una decade fa aiutare i pazienti a pagare i costi vivi le medicine, specialmente droghe a costi elevati di specialità come quelle che trattano i disordini autoimmuni. I provini hanno un a doppio scopo: Mascherano i costi veri di una droga per i pazienti e danno a pazienti un incentivo finanziario per restare su una droga costosa fino ad incontrare la loro franchigia di assicurazione.

Ellen Albritton, un analista senior di polizza con le famiglie U.S.A., ha detto le chiamate multiple Burgess fatto al suo assicuratore, gestore della farmacia e la casa farmaceutica da pagare la sua droga è “molto di mettere sopra un paziente.„

“Questo evidenzia appena quanto disfunzionale il sistema è e non sta funzionando appena per i pazienti,„ Albritton ha detto.

La pratica di invio degli assegni è legale finchè i pazienti non sono iscritti all'assicurazione finanziata dal governo quali Assistenza sanitaria statale e Medicaid, ha detto William Schiffbauer, Washington, ad avvocato basato a CC dell'assicurazione sanitaria.

“Potete accettare i contanti da qualcuno finchè non è che un programma governativo,„ Schiffbauer ha detto, notando là può essere obblighi di imposta sul reddito per il paziente. Il anti-contraccolpo federale e le leggi rigide sono stati destinati per impedire la corruzione dei pazienti e di medici e non si applicano ai regimi assicurativi commerciali privati.

AbbVie, che fa la droga Humira di artrite del successone, invierà un assegno se i pazienti possono risultare che la loro scheda copay non funziona per varie ragioni, ha detto l'infante di Adelle, Direttore delle comunicazioni esterne per la società.

Amgen, il creatore della medicina dell'artrite dei Burgess, fornisce fino a $12.000 di assistenza copay ogni anno a commercialmente ha assicurato i pazienti di Enbrel che hanno bisogno delle spese non rimborsabile di riunione di guida, spesso indipendentemente dalla situazione finanziaria del paziente. Quando le schede non riescono a lavorare, per qualsiasi ragione, Amgen può inviare il risarcimento diretto.

Mentre l'assistenza primaria di Amgen è attraverso le schede copay, “in alcuni casi, in base alla preferenza paziente, Amgen fornirà il risarcimento diretto„ dopo che un paziente ha già pagato per la medicina, il Kristen Neese, Direttore di Amgen degli affari corporativi, ha detto in un'istruzione inviata con la posta elettronica.

Harry Totonis, amministratore delegato di ConnectiveRx, una società di servizi farmaceutica, ha detto che inviante gli assegni ai pazienti è “non una pratica comunemente usata„ ed accade “una frazione di 1 per cento„ del tempo. Ha rifiutato di confermare il valore medio degli assegni o di nominare le case farmaceutiche che l'emissione controlla via ConnectiveRx.

“Tutti questi programmi provano ad aiutare i pazienti a permettere i farmaci,„ ha detto Totonis, di cui la società ha comprato PSKW, che ha pubblicato l'assegno Burgess ricevuto da Amgen nel 2017.

Daniel Nam, direttore esecutivo dei programmi federali per AHIP, i regimi assicurativi di assicurazione sanitaria dell'America, ha detto che il risarcimento diretto facendo uso degli assegni è appena un altro modo affinchè i produttori facesse le società di assicurazioni pagare le droghe costose, che contribuisce a sollevare sui premi con il crick mensili.

Questo approccio “creerà un nuovo buco nero dei pagamenti paziente-diretti ed evitare qualsiasi esame accurato,„ ha detto.

Gli assicuratori ed i legislatori hanno cominciato a respingere contro i programmi copay popolari, ad esempio sollevano a lungo termine il costo dei farmaci. La California ha approvato una legge l'anno scorso che limita il loro uso ed i litigators federali hanno aumentato l'esame accurato.

Gli assicuratori ed i gestori del vantaggio della farmacia come CVS Caremark e ExpressScripts hanno cominciato il rifiuto usare le schede copay mentre le case farmaceutiche hanno inteso.

CVS Caremark ha introdotto “i programmi del totalizzatore copay„ due anni fa. I pazienti possono usare una scheda o un provino copay per contribuire a coprire il costo della droga, ma il pagamento non conta verso la loro franchigia o massimo vivo del regime assicurativo. Quello significa spesso che quando l'assistenza dalla casa farmaceutica - che è limitata generalmente ad un importo fisso del dollaro - si esaurisce, il paziente è sull'amo per un'azione molto più grande del costo della droga.

“È importante ricordarsi che mentre i programmi produttore-patrocinati, quali le schede copay, possono contribuire a diminuire i costi vivi per i pazienti a breve termine, possono anche piombo alle spese sanitarie aumentate nel sistema incoraggiando l'uso di più alto costo, spesso bollato droghe,„ Christine Cramer, Direttore senior delle relazioni pubbliche della salubrità di CVS, ha inviato con la posta elettronica questo mese.

Una chiamata lasciata prendere dal panico dei Burgess probabilmente avviati copay del totalizzatore nel 2017. Amgen aveva pubblicato Burgess una scheda copay precaricata con $12.000 per contribuire a coprire le sue spese non rimborsabile. Ma la sua farmacia ha cominciato a fare pagare il costo mensile completo per Enbrel, non soltanto la sua azione viva, contro la sua scheda copay. E quella grande tassa non ha contato contro la sua franchigia annuale.

Così, dopo una coppia di mesi, Burgess ha dovuto improvvisamente pagare migliaia di dollari per incontrare la sua franchigia e per ottenere il farmaco che lo ha aiutato ad uscire del letto di mattina.

Ma Amgen sta riformulando il rimedio Burgess cercato e lui ed altri pazienti possono essere da fortuna. Il del 2018, Amgen ha detto, invierà gli assegni soltanto ai pazienti finanziariamente bisognosi di cui assicuratori ed i gestori del vantaggio della farmacia usano i programmi del totalizzatore. I pazienti devono mostrare i redditi a 500 per cento o sotto il livello di povertà federale, o $60.700 per una persona e $125.500 per una famiglia di quattro. Un email di Amgen ha specificato che soltanto “un numero estremamente piccolo dei pazienti„ ha riscosso i fondi che modo.

Burgess non si qualifica. Ha dovuto attaccare il suo risparmio questo anno affinchè la moneta riguardi la sua franchigia.

“Realmente ritiene come sta gettandomi sotto il bus per ottenere indietro alla società di assicurazioni,„ Burgess ha detto. “Queste due società per azioni giganti stanno combattendola fuori e realmente non si preoccupano per me in alcuna forma o modulo.„

La copertura di KHN dello sviluppo, dei costi e della fissazione dei prezzi del farmaco da vendere su ricetta medica è supportata in parte dalle fondamenta di John e di Laura Arnold.

Notizie di salubrità di KaiserQuesto articolo è stato ristampato da khn.org con l'autorizzazione delle fondamenta di Henry J. Kaiser Family. Le notizie di salubrità di Kaiser, un servizio di notizie editorialmente indipendente, sono un programma delle fondamenta della famiglia di Kaiser, un organismo di ricerca indipendente di polizza di sanità unaffiliated con Kaiser Permanente.