Ricerchi i fuochi sull'ottimizzazione della nanoparticella solida del lipido che incapsula il bitartrato di Vinorelbine

Il bitartrato di Vinorelbine (VRL), un alcaloide semisintetico della vinca è stato approvato da FDA per il trattamento di cancro al seno, poichè si è rivelato essere utile per la prima linea di difesa e le terapie successive. Ma la sua struttura idrofila e termolabile causa l'ostacolo alla traduzione clinica orale. L'obiettivo principale di questa ricerca è lo sviluppo e l'ottimizzazione di una struttura solida di nanoparticella (SLN) del lipido che può incapsulare il bitartrato idrofilo e termolabile di Vinorelbine per massimizzare l'attività anticancro della droga senza compromettere la sue efficacia ed integrità. A questo fine, lo studio pricipalmente è messo a fuoco sull'applicazione della DAINA, uno strumento di ottimizzazione statistica moderno per modifica di nanoparticella.

Per preparare SLNs, una tecnica di diffusione solvente è stata usata che impiega la progettazione di schiera ortogonale di Taguchi con le variabili trattate e la formulazione ottimizzata. Il monooleato glicerilico (GMO) è stato usato per la sua natura d'emulsione ed il punto con una bassa temperatura di fusione per migliorare l'intrappolamento e la temperatura di diminuzione ha associato la degradazione. Per impedire l'infezione, due tipi di tensioattivi, la vitamina la E TPGS e Poloxamer-188 sono stati usati per ottenere TPGS-VRL-SLNs ed il PL-VRL-SLNs.

I risultati si sono rivelati il metodo essere efficace. Lo SLNs era sferico prodotto nella forma con risparmio di temi di intrappolamento (EE) fino a 58%. Un reticolo bifase della versione è stato osservato negli studi in vitro della versione seguiti dai peppas di Korsemeyer modella con la cinetica fickian della versione. I risultati di analisi di MTT hanno rivelato che TPGS-VRL-SLNs ed i PL-VRL-SLNs erano 39,5 e 18,5 cronometrano più efficace di VRL in sua natura originale. Il metodo della DAINA è stato creduto per essere un riuscito approccio per lo sviluppo di VRL-SLNs. L'intrappolamento migliorato con efficacia anticancro di TPGS-VRL-SLN era il risultato di emulsione la natura dell'OMG e della natura citotossica di TPGS che influenza gli effetti di VRL. Tali beni di TPGS-VRL-SLNs possono rivelarseli per essere i portafili potenzialmente utili in chemioterapia del cancro.

Sorgente: https://benthamscience.com/