Studio: Il dancing ha potuto aiutare le donne più anziane ad eseguire le loro mansioni quotidiane

Un nuovo studio pubblicato nella rivista di medicina e nella scienza scandinave negli sport ha esaminato gli effetti potenziali di 16 tipi differenti di esercizio per la diminuzione dell'inabilità per le attività della vita del quotidiano (ADL) nelle donne più anziane.

Lo studio prospettivo ha iscritto 1.003 donne giapponesi più anziane dell'comunità-abitazione senza inabilità di ADL all'inizio. Nelle misure di riferimento, a tutti i partecipanti sono stati chiesti indipendentemente da fatto che hanno partecipato a c'è ne di 16 tipi di esercizio con un'intervista faccia a faccia. L'inabilità di ADL durante gli otto anni di seguito è stata definita come dipendenza in almeno un compito di ADL (camminando, mangiando, bagnando, vestendosi, o toileting).

L'inabilità di ADL è stata notata in 130 partecipanti (13 per cento) durante il seguito. Dopo avere registrato per ottenere i confounders, la partecipazione al dancing, rispetto anon partecipazione, è stata associata con una probabilità significativamente più bassa di 73 per cento per sviluppare l'inabilità di ADL. Non c'erano associazioni significative fra altri tipi di esercizio e l'inabilità di ADL.

“Sebbene sia poco chiaro perché ballare da solo ha diminuito il rischio di inabilità di ADL, ballare richiede non solo il bilanciamento, la resistenza e l'abilità di resistenza, ma anche l'abilità conoscitiva: adattabilità e concentrazione da muoversi secondo la musica ed il partner, livello artistico per moto grazioso e fluido e memoria per coreografia, “ha detto il Dott. Yosuke Osuka dell'autore principale, dell'istituto metropolitano di Tokyo di gerontologia. “Pensiamo che questi vari elementi possano contribuire alla superiorità del dancing nel mantenimento della capacità più alta di ADL.„

Sorgente: https://newsroom.wiley.com/press-release/scandinavian-journal-medicine-science-sports/dancing-may-help-older-women-maintain-abi