Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il ricercatore di CWRU riceve quasi $1 milione per studiare i meccanismi di farmacoresistenza nel carcinoma della prostata

Sanjay Gupta, PhD, del centro medico della scuola di medicina di Case Western Reserve University e di Cleveland degli ospedali universitari riceverà $962.000 in tre anni per studiare i meccanismi di farmacoresistenza nel carcinoma della prostata. Il finanziamento fa parte del dipartimento del programma del premio dell'idea della difesa, quel mira a migliorare la qualità di vita facendo diminuire l'impatto di cancro in servizio i membri di servizio di servizio attivo e le loro comunità.

Gupta userà il premio e le droghe clinico-approvate per sviluppare una terapia sicura, efficace e redditizia di combinazione per carcinoma della prostata castrare-resistente (CRPC). Gupta è il professore di Carter Kissell ed il direttore di ricerca nel dipartimento dell'urologia, un ricercatore al Louis rifornisce il centro medico di VA e un membro del centro completo del Cancro di caso.

“il carcinoma della prostata Castrare-resistente è il modulo più micidiale di carcinoma della prostata,„ Gupta ha detto. “Emerge spesso dopo che un uomo fa un o entrambe il eliminare testicolo, poichè un tumore comincia a adattarsi ai bassi livelli dell'androgeno.„ I tumori di CRPC possono anche emergere dopo i farmaci che sopprimono gli androgeni--ormoni trovati soltanto in maschi. Il tasso di sopravvivenza mediano per gli uomini diagnosticati con CRPC è di meno di due anni.

Un tumore di CRPC si adatta ai bassi livelli dell'androgeno producendo i sui propri androgeni, o alterando i ricevitori dell'androgeno sulle superfici delle celle del tumore. I trattamenti per CRPC sono sequenziali: i pazienti ricevono normalmente la chemioterapia, l'immunoterapia, la radioterapia ed infine i farmaci per modulare la segnalazione dell'androgeno dentro le cellule tumorali. I test clinici per verificare la sicurezza e l'efficacia dei farmaci di CRPC sono in corso.

Gupta detto, “inibitori di segnalazione dell'androgeno della nuova generazione offrirà una risposta positiva iniziale, ma quello è seguito da farmacoresistenza e dalla progressione clinica. I pazienti ricadono solitamente in un anno.„ Lo studio di Gupta proverà se i farmaci che mirano alle vie leggermente differenti di segnalazione potrebbero essere usati per aiutare la farmacoresistenza sormontata.

Gupta studierà le simvastatine e la metformina--due droghe che sembrano promettenti nei suoi studi preliminari. Insieme, le droghe indeboliscono le celle di CRPC e fermano la metastasi. La simvastatina funziona bloccando l'enzima dilimitazione per la sintesi del colesterolo, chiamato HMG-CoAR (3-hydroxy-3-methylglutaryl-Coenzyme A). La metformina attiva la chinasi di ampère (5' - chinasi del monofosfato di adenosina), un cosiddetto “regolatore matrice„ della segnalazione dell'androgeno in celle di carcinoma della prostata.

Insieme ai colleghi, Gupta proverà se gli enzimi HMG-CoAR e la chinasi di ampère rappresentano gli obiettivi terapeutici novelli per CRPC--specialmente CRPC che è già resistente all'inibitore attuale dell'androgeno droga. I ricercatori trapianteranno i campioni pazienti resistenti alla droga di CRPC nei modelli del mouse e determineranno se cambiare i livelli degli enzimi via i farmaci offre i vantaggi terapeutici.

Gli studi non solo avanzeranno fondamentalmente il campo della segnalazione dell'androgeno, ma hanno potuto contribuire a gettare la base per i test clinici nelle nuove opzioni terapeutiche per CRPC. “I nostri scopi finali stanno prolungando la sopravvivenza, complicazioni di minimizzazione e qualità di vita di mantenimento per questi pazienti,„ Gupta ha detto.