L'orecchio del surfista rivela le bugne importanti alle vite degli operatori subacquei di perla antichi nel Panama

Mentre esaminava un cranio da un cimitero antico in un villaggio precolombiano nel Panama, Nicole Smith-Guzmán, bioarchaeologist allo Smithsonian Tropical Research Institute (STRI), è stata sorpresa scoprire un esempio dell'orecchio dei surfisti: un piccolo, urto ossuto nel condotto uditivo comune fra i surfisti, i kayakers e gli operatori subacquei liberi nei climi freddi. Dopo l'ispezione dei più crani, ha concluso che un gruppo ristretto di operatori subacquei maschii--forse cercando le perle e le conchiglie di ostrica desiderate per gioielli che fanno, può vivere tempo fa lungo la costa del Pacifico del Panama.

“L'osso è un tessuto dinamico che risponde agli stimoli esterni, così cambia in struttura dell'osso fornisce le grandi bugne circa dove e come una persona ha vissuto e morto,„ Smith-Guzmán ha detto. “Quando ho esaminato i 125 crani supplementari da nove luoghi di sepoltura attraverso il Panama, ho trovato sette casse dell'orecchio dei surfisti in maschi ed una in un cranio femminile, tutta dai siti vicino al golfo del Panama.„

Nessuno realmente capisce esattamente come le crescite ossute, tecnicamente chiamate exostoses, modulo. Ma l'interfaccia è sottile nel condotto uditivo e la teoria accettata è che l'acqua fredda o le temperature fredde causate da vento e dall'acqua fa l'osso reagire coltivando i livelli extra, simile al modo che l'osso stimola il modulo sui piedi ed in altri posti in cui c'è irritazione o sforzo costante. Quasi la metà dei membri di un club di nuoto in Inghilterra ha avuta orecchio del surfista secondo un rapporto citato nello studio.

A differenza della maggior parte dei paesi tropicali in cui l'acqua di mare è temperatura calda e dell'acqua nel golfo del Panama discende fra gennaio e aprile quando i forti alisei dalla forza del nord riscaldano l'acqua di superficie fuori nel pacifico e più freddo, acqua profonda sale alla superficie per sostituirlo. Questa di acqua profonda e ricca di sostanza alimenta gli organismi minuscoli del mare, che a loro volta sono mangiati dal pesce e dalle balene. Il golfo si trasforma in in una zona di pesca straordinario produttiva che supporta attirare e un'industria della pesca prospera i delfini, gli squali ed altri animali della superiore de alimento catena.

Gli anni fa, quando il co-author Richard Cooke, zooarchaeologist a STRI, ha dissotterrato uno scheletro maschio con l'orecchio del surfista nella sierra di Sitio, vicino ad Aguadulce nel Panama, era uno studente post-dottorato di STRI con soltanto conoscenza rudimentale dell'antropologia fisica. Ma ha raccolto tutto resti che dell'essere umano ha trovato, permettendo aNicole-Smith Guzmán di riesaminarli 43 anni più successivamente.

Cooke ha speso molta della sua carriera che studia le pratiche antiche di pesca. Ha trovato che la gente precolombiana del Panama ha pescato dalle barche tutte lungo sia le coste pacifiche che caraibiche del Panama. Se pescare da solo mettesse la gente all'elevato rischio per l'orecchio del surfista, quindi più casi della crescita ossuta sarebbero presenti a tutti siti, ma tutti esempi sono venuto dalle aree vicino al golfo.

“La pensiamo più probabilmente che tuffarsi che le acque fredde del golfo ha causato queste casse dell'orecchio del surfista,„ Smith-Guzmán ha detto. “Gli ornamenti madreperlacei argentei e quei arancio e porpora da due grandi ostriche “spinose„ nel genere di Spondylus erano comuni nelle sepolture ed hanno compreso un punto commerciale importante nella regione. Alcuni di questi shell lavano su sulle spiagge, ma prima che Vasco Nuñez de Balboa ed altri esploratori spagnoli sia arrivato, le loro cronache ci dicono che gli operatori subacquei esperti sono stati formati dall'infanzia per tuffarsi giù a quattro braccia per recuperare le ostriche di perla di grande desiderabile.„

Lo Spagnolo ha incoraggiato questa industria e per molti anni, il Panama è stato conosciuto per i sui pirati e perle, compreso La Peregrina, la più grande perla conosciuta quando è stato trovato.

Il gruppo egualmente ha eliminato le otiti fungose o batteriche comuni nei tropici che a volte causano le deformazioni dell'osso: la maggior parte dei crani influenzati provenivano dai maschi e le infezioni dovrebbero accadere sia in maschio che in femmine alla tariffa circa lo stesso. Dalla prova che hanno finora, guarda come principalmente i maschi sono stati coinvolgere in cui l'attività ha causato all'orecchio del surfista nel Panama. In un altro studio, gli archeologi in isole Canarie hanno trovato i numeri approssimativamente uguali delle casse dell'orecchio del surfista in crani maschii e femminili antichi, suggerenti che le attività acquatiche là non si limitassero ad un genere.

“Ho parlato ad un orecchio, lo specialista della gola e del radiatore anteriore nel Panama e lei non ha veduto mai una cassa dell'orecchio del surfista qui, ma vogliamo fare uno studio di approfondimento in cui esaminiamo i crani da un'area molto più ampia ed egualmente facciamo un'indagine di medici nel Panama per scoprire se i surfisti o gli operatori subacquei rivelano mai con l'orecchio del surfista attualmente,„ Smith-Guzmán abbiamo detto.

L'orecchio del surfista è un oggetto intrigante che gli archeologi, gli antropologi e medici hanno esplorato per più di un secolo. Sebbene le cause esatte di questo fenomeno ancora sia dibattuta, queste crescite ossute offrono le bugne importanti nelle attività culturali, nella divisione del lavoro gendered e nelle condizioni ambientali nel passato.