Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Applicazioni di rassegna dei ricercatori, beni e potenziali farmacologici del cinorrodonte

Il genere Rosa dalle rosacee è una delle specie più diffuse dalla famiglia. Una le specie, il cinorrodonte (biancospino rosa), è conosciuta come buona sorgente dei tipi differenti di micronutrienti e di phytochemicals quali gli acidi, i tannini ed i flavonoidi fenolici. È conosciuto come trattamento tradizionale nella medicina piega. È stato usato per il trattamento dei parecchi malattia compreso l'orecchio, il radiatore anteriore ed i problemi della gola dai vecchi periodi. Nella medicina piega europea, è stato usato un lassativo, diuretico, anti-gotta e farmaco di anti-reaumatismo. il cinorrodonte egualmente è stato usato per trattare i calcoli renali, i disturbi gastroenteric, l'ipertensione ed i problemi respiratori come la bronchite, la tosse ed il freddo. Per scoprire più delle sue abilità, i ricercatori hanno esaminato le sue applicazioni tradizionali, i sui beni clinici ed i potenziali farmacologici in vari sistemi ethnomedical.

È stato trovato che la frutta del cinorrodonte ha contenuto circa 129 composti chimici. Tutti i composti con successo sono stati isolati ed identificato stati. Alcuni composti bioactive importanti includono i flavonoidi, i tannini, l'antociano, i composti fenolici, il petrolio grasso, gli acidi organici ed alcuni composti inorganici. Ulteriore ricerca sui questi composto suggerisce che la frutta possa essere usata per come medicine neuroprotective e antinociceptive antiossidanti, antinfiammatorie, dell'anti-obesità, anticancro, hepatoprotective, nephroprotective, cardioprotective ed antinvecchiamento, anti del H. dei pilori. Gli effetti terapeutici contro l'artrite egualmente sono stati riferiti.

Alcuni degli effetti del cinorrodonte studiati dalle pratiche ethnomedical, quali gli atti nephroprotective e gastroproetctive, sono stati confermati dagli studi farmacologici preclinici. Le indagini successive su questi effetti come pure la prova dalle prove controllate ripartite con scelta casuale sono essenziali per valutare i valori terapeutici dei prodotti naturali in cinorrodonte.