Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio segue i bambini in adolescenza a più esattamente valuta il rischio del diabete di tipo 1

Gli scienziati stanno limitando dentro sulle liste di controllo sia dei geni erranti che i fattori ambientali che potrebbero avviare quei geni a più esattamente valutano il rischio del diabete di tipo 1 ed aiutano i bambini e le loro famiglie ad evitarlo.

“I cinque anni futuri è il momento di un il puzzle,„ dice il Dott. Jin-Xiong She, Direttore del centro per biotecnologia e della medicina genomica all'istituto universitario medico della Georgia allo studioso eminente di Alliance della ricerca dell'università e della Georgia di Augusta nella medicina genomica.

Sta parlando dell'ORSACCHIOTTO - i fattori determinanti ambientali di diabete nei giovani - studia quello iniziata nel 2003 al MCG ed altri a cinque centri clinici attraverso quattro paesi ed è seguenti quasi 9.000 bambini e le loro famiglie. È ricercatore principale per gli studi nella Georgia ed in Florida. L'ORSACCHIOTTO egualmente ha centri clinici Colorado, Washington, in Finlandia, in Svezia ed in Germania.

“Questo ci permetterà di continuare a lavorare con le famiglie, raccogliendo ed analizzando i campioni ed i dati, per i cinque anni futuri,„ la dice, che recentemente ha stato sovvenzionato $3 milioni dagli istituti della sanità nazionali per continuare la sua parte degli studi in due degli stati più popolati e più a crescita rapida nella nazione.

È ottimista che il senza precedenti, studio prospettivo documentante come i geni e l'ambiente si scontrano per causare una circostanza che affiora tipicamente nella gioventù e distrugge le beta celle producenti insulina nel pancreas, permetteranno alla prevenzione della circostanza che pregiudica circa 1 in 300 dall'età 18, secondo il NIH.

Oggi non c'è modo provato impedire il diabete di tipo 1, che colpisce al centro di che ORSACCHIOTTO è circa, lei dice.

Due intervalli di età di punta per il diabete di tipo 1 sono 2-4 e 12-15 e da quando l'ORSACCHIOTTO ha cominciato, genitori sta tenendo i diari esaurienti su tutto da una visita del ben-bambino al medico alle vaccinazioni ai medicinali in libera vendita la presa dei bambini. Egualmente raccolgono il chiodo, feci ed i campioni di sangue durante i 15 anni ogni bambino sta seguendo. Gli scienziati stanno analizzandola tutte, compreso la bevanda dei bambini dell'acqua, che può variare da una metropoli al seguente. La finalità internazionale dello studio sta permettendo all'identificazione anche delle differenze regionali che possono essere fattori nello sviluppo di malattia.

I dati massicci che continuano ad essere generati da circa famiglie di 9.000 ORSACCHIOTTI stanno rendendo i geni ad alto rischio precedentemente sconosciuti ed i fattori ambientali che infine piombo a quelle liste di controllo genetiche ed ambientali.

“Come predire il rischio è una domanda importante, ma la domanda principale dell'ORSACCHIOTTO è che cosa può noi fare circa quel rischio?„ Dice. Quello significherà Nel migliore dei casi la conservazione del sistema immunitario dei bambini ad alto rischio mai dalla fabbricazione degli autoanticorpo contro la loro insulina producendo le celle. Quella significa che selezione dovrebbe iniziare presto, probabilmente entro il primo anno di vita, dice, possibilmente proprio mentre una delle analisi del sangue effettuate per i neonati.

L'anno prossimo, i partecipanti dell'ORSACCHIOTTO cominciano girare 15; ora, l'età media è circa 11. ricercatori dell'ORSACCHIOTTO aggetta circa 450 bambini sarà con insistenza positivo degli autoanticorpo poichè raggiungono l'adolescenza. I ricercatori dell'ORSACCHIOTTO vorrebbero seguire quei bambini almeno nell'età adulta.

Il contingente che dell'ORSACCHIOTTO di Georgia-Florida piombo include circa 600 bambini. Fin qui 22 bambini hanno sviluppato il diabete di tipo 1 e gli altri 58 sono positivo degli autoanticorpo. Sospetta per la fine dei cinque anni futuri, circa la metà di quei bambini egualmente avrà la malattia.

Gli autoanticorpo sono prova che il sistema immunitario del bambino si è avvi mirare all'insulina del bambino producendo le celle. È l'attacco e la distruzione finale di beta celle dal sistema immunitario che lasciano a bambini dipendente da trattamento insulinico il resto delle loro vite.

Fin qui circa 12 per cento dei bambini dell'ORSACCHIOTTO hanno avuti autoanticorpo dall'età 10 e quasi 8 per cento hanno anticorpi multipli.

Ma in alcuni bambini piccoli, gli autoanticorpo scompaiono ed ora gli scienziati dell'ORSACCHIOTTO stanno esaminando se gli autoanticorpo riappaiono quando quei bambini raggiungono l'adolescenza e che fattori sono associati con la ricorrenza contro la remissione. Egualmente stanno esaminando quali autoanticorpo sono associati con lento contro la progressione rapida al diabete completo di tipo 1. Circa 10 per cento dei bambini che sviluppano gli autoanticorpo non sviluppano la malattia e quei bambini probabilmente tengono la comprensione pure.

Sospettano nel corso dei cinque anni futuri mentre i bambini invecchiano e di più sviluppano gli autoanticorpo e/o la malattia, troveranno i fattori ambientali d'avviamento cambieranno pure, gli altri ricercatori di ragione dice che cinque nuovi anni di video è importanti.

I progressi tecnologici che si sono presentati durante la durata della media dell'ORSACCHIOTTO egualmente ora essi possono riflettere l'avanzamento da un singolo agli autoanticorpo multipli alla malattia completa. Le esposizioni ambientali parallele sopra quel calendario già stanno fornendo più comprensione nelle cause e nei punti logici per intervento.

Ad in primo luogo iscriva i partecipanti di studio, ORSACCHIOTTO schermato per due geni ad alto rischio conosciuti dalla manciata di geni conosciuti a quel tempo. I bambini con quei geni - e parente non di primo grado con la malattia - hanno circa un rischio di malattia di 3 per cento, 10 volte più superiore ai bambini senza quei geni. Quelli con i geni e un parente di primo grado con il tipo 1 hanno circa una probabilità di 14 per cento del diabete di sviluppo di tipo 1. L'identificazione dei geni più ad alto rischio dovrebbe migliorare significativamente la capacità di identificare il rischio, dice.

L'ORSACCHIOTTO ha contribuito ad identificare i geni ad alto rischio supplementari multipli con più per venire, dice e gli schermi futuri probabilmente esamineranno alcuni cento geni.

“Stiamo lavorando ad una nuova prova che può analizzare le centinaia di geni che pensiamo saremo più accurati, più premonitore,„ dice.

Dice che le strategie generali parallele di prevenzione probabilmente non risulteranno, piuttosto strategie di precisione basate sui parametri genetici, sociali, culturali, etnici e geografici di un bambino.

I fattori ambientali comprendono i grilletti dietetici, in modo dagli scienziati ora stanno continuando sulle osservazioni già fatte in ORSACCHIOTTO come il fatto che i livelli adeguati di vitamina D sono associati con più a basso rischio del diabete di tipo 1 specialmente in bambini con anche l'una variazione genetica secondaria sul loro gene del ricevitore di vitamina D. Egualmente hanno trovato che l'esposizione al probiotics nell'infanzia fa diminuire il rischio di sviluppo del diabete nei bambini di elevato rischio mentre consuma la formula infantile idrolizzata - che è considerata ipoallergenica e buona per gli infanti che non possono digerire il latte di mucca - rischio di aumenti.

Gli scienziati prevedono questi anni di studio supplementari permetteranno agli interventi dietetici di emergere che la guida impedisce lo sviluppo di malattia.

Egualmente stanno osservando più ulteriormente l'impatto psicosociale dello studio stesso come pure la malattia sui genitori e sui bambini. Le famiglie dell'ORSACCHIOTTO che avvertono le regolazioni difettose sono offerte il consiglio ed i ricercatori già biglietto di banca come: ansia aumentata del genitore quando gli autoanticorpo sono individuati; genitori che ancora sottovalutano l'impatto completo della malattia; e genitori che perseguono i metodi infondati per impedire lo sviluppo del diabete di tipo 1.

Ora che i bambini a rischio sono più vecchi, possono anche parlare con loro circa l'impatto emozionale e comportamentistico e cercano i segni dello sforzo come presenza del cortisol dell'ormone di sforzo nei loro ritagli dell'unghia del piede.

Egualmente stanno generando i dati sull'attività fisica dei partecipanti dell'ORSACCHIOTTO e stanno tenendo le misure della loro composizione corporea per esplorare come potrebbero pregiudicare il rischio di sviluppare gli autoanticorpo e la progressione al diabete di tipo 1.

Mentre il peso e l'inattività sono considerati fattori di rischio importanti per il diabete di tipo 2, “quanto contribuisce al tipo 1, non sappiamo,„ la dice. “Ecco perché stiamo guardando e durante i cinque anni futuri, potremo dargli una risposta.„

Egualmente stanno seguendo i bambini per lo sviluppo delle malattie autoimmuni relative come la malattia celiaca e la tiroide autoimmune. Circa 9 per cento dei partecipanti dell'ORSACCHIOTTO, per esempio, hanno sviluppato sia la malattia celiaca che il diabete di tipo 1. La tiroide autoimmune ha fattori di rischio genetici simili al diabete di tipo 1, dice. “Sono arricchiti nella popolazione dell'ORSACCHIOTTO, in modo da egualmente vogliamo identificare quelli ad ad alto rischio per la tiroide autoimmune,„ dice. Quel mezzi probabili anche che sviluppano migliore selezione per queste circostanze, che affiorano spesso molto più successivamente nella vita. Infatti, la tiroide è l'organo più comune influenzato dalla malattia autoimmune.

Lei ed il gestore Diane Hopkins della ricerca dell'ORSACCHIOTTO lodano regolarmente le famiglie dell'ORSACCHIOTTO per il loro impegno straordinario allo studio lungo e esteso e recentemente hanno ospitato un partito per circa 300 famiglie dell'ORSACCHIOTTO dall'area che dello due-stato gestiscono. L'attrito è stato basso ed alcune famiglie anche hanno ritornato dopo essere ritiratosi, lei nota.

“Vogliono aiutarci meglio a capire che cosa sta accadendo e vogliono conoscerla che cosa sta accadendo,„ dicono. “Hanno parte diventata della famiglia allargata.„

Il consorzio dell'ORSACCHIOTTO include i collaboratori ed i ricercatori principali all'istituto universitario di Morsani di medicina all'università di Florida del sud; Istituto di ricerca di nord-ovest pacifico a Seattle; Università di Lund della Svezia; l'università di colorado; Der Isar, Technische Universit dei rechts del Helmholtz Zentrum München e del Klinikum della Germania? Diabete e.V. di Forschergruppe e di München; e l'università della Finlandia di Turku e di ospedale universitario di Turku. I dati generati dall'ORSACCHIOTTO sono a disposizione di tutti gli scienziati.

Il diabete di tipo 1 può pregiudicare l'interi organismo, cuore di causa e malattia del vaso sanguigno, rene, danno del piede e dell'occhio e danno del nervo. Diminuisce generalmente la speranza di vita entro circa una decade.