Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori sviluppano il modello del mouse per studiare le conseguenze di micosi nel cervello

Le micosi stanno emergendo come sfida medica importante e un gruppo piombo dai ricercatori all'istituto universitario di Baylor di medicina ha sviluppato un modello del mouse per studiare le conseguenze a breve termine di micosi nel cervello.

I ricercatori riferiscono nelle comunicazioni della natura del giornale l'inatteso trovando che i albicans comuni del candida del lievito, un tipo di fungo, possono attraversare la barriera ematomeningea ed avviare una risposta infiammatoria che provoca la formazione di strutture granuloma tipe e di danni delicati temporanei di memoria in mouse. Interessante, le funzionalità dell'azione dei granulomi con le placche trovate nel morbo di Alzheimer, futuro supportante studia sulle conseguenze neurologiche a lungo termine dell'infezione continua dei albicans del C.

“Un numero aumentante di osservazioni cliniche da noi ed altri gruppi indica che i funghi stanno trasformando in in una più causa comune delle malattie allergiche della galleria di ventilazione superiore quale asma come pure altri termini quale sepsi, una malattia potenzialmente pericolosa causata dalla risposta dell'organismo ad un'infezione,„ ha detto il Dott. corrispondente David B. Corry, professore dell'autore dell'medicina-immunologia, allergia e la reumatologia e presidenza dotata Fulbright in patologia all'istituto universitario di Baylor di medicina.

D'importanza, spiega Corry, micosi che causano a vie respiratorie le malattie allergiche e la sepsi è stata associata a un aumentato rischio per demenza più successivamente.

“Queste osservazioni piombo noi studiare la possibilità che il fungo potrebbe produrre un'infezione del cervello e, in caso affermativo, le conseguenze di avere che genere di infezione,„ ha detto Corry, che egualmente è un membro del Dan la L centro completo del Cancro di Duncan.

I ricercatori hanno cominciato la loro ricerca sviluppando un modello del mouse di un'infezione di qualità inferiore del fungo con i albicans comuni del lievito C. che non avrebbero causato la malattia severa, ma potrebbero portare le implicazioni per la funzione del cervello. Hanno verificato parecchie dosi e definitivo si sono sistemati su una dose di 25.000 lieviti.

Hanno iniettato i albicans del C. nella circolazione sanguigna dei mouse e sono stati sorpresi scoprire che il lievito può attraversare la barriera ematomeningea, un meccanismo che protettivo robusto il cervello impiega per escludere tutti i tipi di grandi e piccole molecole come pure una serie di microrganismi che possono potenzialmente danneggiare il cervello.

“Abbiamo pensato che il lievito non entrasse nel cervello, ma fa,„ Corry ha detto. “Nel cervello, il lievito ha avviato l'attività di microglia, un tipo residente di cella immune. Le celle si sono trasformate in “nel cibo molto attivo e digerire„ in del lievito. Egualmente hanno prodotto una serie di molecole che hanno mediato una risposta infiammatoria che piombo al bloccaggio dei lieviti dentro una struttura granulo tipa dentro il cervello. Abbiamo chiamato da granuloma glial indotto da fungo, o FIGG.„

Corry ed i suoi colleghi egualmente hanno verificato la memoria degli animali in sia mouse lievito-infettati che non infetti. Hanno trovato che i mouse infettati avevano alterato la memoria spaziale, che ha invertito quando l'infezione ha annullato.

I mouse hanno annullato l'infezione di lievito in circa 10 giorni; tuttavia, il microglia è rimanere attivo e il FIGGs ha persistito bene dopo questo punto, fuori almeno al giorno 21. Intrigante, come il FIGGs formato, le proteine del precursore dell'amiloide accumulate all'interno della periferia e molecole dell'amiloide le beta si sono accumulati intorno alle celle di lievito catturate al centro di FIGGs. Queste molecole dell'amiloide sono trovate tipicamente in placche che sono il marchio di fabbrica del morbo di Alzheimer.

“Questi risultati suggeriscono che i funghi di ruolo giochino nella malattia umana potenzialmente vada ben oltre la malattia allergica della galleria di ventilazione o sepsi,„ Corry ha detto. “I risultati ci hanno spinti a considerare la possibilità che in alcuni casi, i funghi anche potrebbero partecipare allo sviluppo dei disordini neurodegenerative cronici, quali Alzheimer, Parkinson e la sclerosi a placche. Corrente stiamo esplorando questa possibilità.„

“Per queste ragioni, se capiamo meglio come il nostro sistema immunitario si occupa di questo genere di minaccia costante e che cosa sono le debolezze in nostra armatura immunologica che si presentano con invecchiamento che permette che la malattia fungosa metta radici, quindi probabilmente aumentiamo la possibilità di individuazione dei modi combattere indietro,„ Corry ha detto.