La patofisiologia di Alzheimer mostra le disparità razziali

I nuovi studi intrapresi alla scuola di medicina dell'università di Washington hanno identificato le disparità razziali fra gli afroamericani ed i Caucasians nel modo in cui il morbo di Alzheimer sorge e si sviluppa.

Illustrazione di un cervello umano sano - dal novi di goanovi di goa | Shutterstock

Gli afroamericani sono più probabili sviluppare la malattia che gli Americani caucasici, ma i ricercatori non sanno perché, poiché gli studi hanno messo a fuoco generalmente sui partecipanti bianchi.

Ora, il Dott. John Morris ed il gruppo hanno scoperto le differenze chiave nei livelli di proteina che è stata implicata nel morbo di Alzheimer.

Specificamente, lo studio suggerisce che gli afroamericani tendano ad avere livelli più bassi della tau della proteina del cervello, significanti essi non possano incontrare la soglia per la diagnosi una volta che la malattia già ha cominciato svilupparsi nei loro cervelli.

Come riportato nella neurologia, in Morris e nel gruppo di JAMA del giornale studiati i campioni da 1.215 partecipanti, hanno invecchiato una media di 71 anno e 173 (14%) di chi erano afroamericani.

Due terzi della popolazione di studio non hanno mostrato segni di perdita o di confusione di memoria, mentre il resto ha avuto demenza di Alzheimer delicato o molto delicato.

Tutti i partecipanti hanno subito almeno una di seguenti prove: una scansione dell'ANIMALE DOMESTICO da provare a placche tossiche dell'amiloide, una scansione di MRI individua i segni di lesione cerebrale o del restringimento o una prova del liquido cerebrospinale misurare la concentrazione di proteine chiave in questione in Alzheimer.

L'analisi delle scansioni di MRI e dell'ANIMALE DOMESTICO ha evidenziato a nessun fra-gruppo significativo le differenze. Tuttavia, gli esami del liquido cerebrospinale hanno provato che gli afroamericani hanno avuti significativamente livelli più bassi della tau della proteina del cervello.

La tau elevata è stata associata con perdita di lesione cerebrale, di confusione e di memoria, ma avere un a basso livello della tau non ha fatto confer alcuna protezione fra gli afroamericani, che erano allo stesso rischio di danno conoscitivo dei Caucasians.

“Con la tau, il reticolo era lo stesso in afroamericani e nei bianchi - il più alto il vostro livello di tau, più probabilmente foste alterato conoscitivo - ma gli importi assoluti foste coerente più bassi in afroamericani,„ dice Morris.

Che cosa questo può indicare è che i tagli fra il normale e gli alti livelli della tau che sono stati sviluppati studiando i bianchi non sia probabilmente accurato per gli afroamericani e potrebbe indurrci a mancare i sintomi qualche gente.„

John Morris, autore di studio

Morris suggerisce che i fattori di rischio per Alzheimer non gestiscano lo stessi in afroamericani di nei bianchi e che i ricercatori devono cominciare esplorare la possibilità che la malattia sviluppa nei modi distinti in popolazioni differenti. La gente può sviluppare il morbo di Alzheimer via le vie biologiche differenti.

“Penso troviamo che abbiamo mancati molto avendo tali popolazioni limitate di studio nel passato. Dobbiamo scoprire che altro sta accendendo, in modo da possiamo sviluppare le migliori terapie che si applicano ad ognuno,„ lui concludiamo.

Sorgente

Differenze razziali nel morbo di Alzheimer rivelato.

Sally Robertson

Written by

Sally Robertson

Sally has a Bachelor's Degree in Biomedical Sciences (B.Sc.). She is a specialist in reviewing and summarising the latest findings across all areas of medicine covered in major, high-impact, world-leading international medical journals, international press conferences and bulletins from governmental agencies and regulatory bodies. At News-Medical, Sally generates daily news features, life science articles and interview coverage.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Robertson, Sally. (2019, January 07). La patofisiologia di Alzheimer mostra le disparità razziali. News-Medical. Retrieved on June 17, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20190107/Alzheimers-pathophysiology-shows-racial-disparities.aspx.

  • MLA

    Robertson, Sally. "La patofisiologia di Alzheimer mostra le disparità razziali". News-Medical. 17 June 2019. <https://www.news-medical.net/news/20190107/Alzheimers-pathophysiology-shows-racial-disparities.aspx>.

  • Chicago

    Robertson, Sally. "La patofisiologia di Alzheimer mostra le disparità razziali". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190107/Alzheimers-pathophysiology-shows-racial-disparities.aspx. (accessed June 17, 2019).

  • Harvard

    Robertson, Sally. 2019. La patofisiologia di Alzheimer mostra le disparità razziali. News-Medical, viewed 17 June 2019, https://www.news-medical.net/news/20190107/Alzheimers-pathophysiology-shows-racial-disparities.aspx.