Nuovo meccanismo del regolamento del gene in questione nella progressione del tumore scoperta

I geni contengono tutte le informazioni state necessarie per il funzionamento delle celle, dei tessuti e degli organi nel nostro organismo. Espressione genica, significante quando e come sono i geni che sono letti ed eseguiti, è regolamentato completamente come una catena di montaggio con parecchie cose che accadono uno dopo l'altro.

I ricercatori al centro per il regolamento genomica (CRG) a Barcellona, Spagna, in collaborazione con gli scienziati al gruppo strutturale di bioinformatica, università Pompeu Fabra (UPF) e dipartimento del epigenetics molecolare, Helmholtz Monaco di Baviera concentrare, Germania, hanno scoperto un nuovo punto in questa riga, che gestisce l'espressione di alcuni geni con un ruolo importante nel cancro. “Abbiamo osservato che le celle di cancro al seno hanno bisogno di una modifica particolare di esprimere un insieme dei geni richiesti per la progressione cellulare del tumore e di proliferazione,„ spieghiamo Priyanka Sharma, il ricercatore di CRG ed il primo autore del documento. “Questa modifica permette che il RNA polimerasi II degli enzimi superi una barriera facente una pausa e continui a trascrivere questi geni,„ aggiunge Sharma, che è un ricercatore postdottorale di Beatriu de Pinós (finanziato dall'amicizia di UE Marie Curie) e finanziamento anche ricevuto da Novartis e la richiesta interna di CRG per gli scienziati delle donne (gli scienziati delle donne supportano Grant - WOSS).

Le cellule tumorali sono disposte a proliferare rapidamente così, i geni in questione nella divisione cellulare e nella proliferazione sono realmente attivi e solitamente altamente espressi. Così macchinario preciso e meticoloso comprende molte molecole differenti per funzionare correttamente. In questo caso, quando tutto il macchinario per esprimere i geni di proliferazione è pronto, ancora deve aspettare una modifica particolare per andare. Come nella corsa quando i guide sono chiesti di essere pronti, stabiliti e di andare. Qui, la polimerasi è egualmente pronta e stabilita ma ancora ha bisogno di una modifica definitiva di attraversare la barriera per trascrizione e di andare.

“Decifrare ogni singolo punto e tutti gli attori in questione in questo trattamento è un risultato importante in termini di scienza fondamentale. Ora possiamo capire meglio come un meccanismo complesso del gene di regolamento degli impianti e di questo realmente potrebbe essere un nuovo obiettivo affinchè i ricercatori clinici studi le terapie innovarici per determinati tipi di cancri,„ indichiamo Miguel Beato, la guida del gruppo di CRG ed il ricercatore principale in questo lavoro.

L'opera, che è stata pubblicata in cella molecolare, descrive una modifica novella nel dominio terminale carbossilico del RNA polimerasi II, vale a dire il de--imination di un'arginina, dall'enzima PADI2, che permette che la polimerasi trascriva i geni pertinenti per la crescita della cellula tumorale. “La maggior parte delle chemioterapie sono orientate a bloccare l'attività degli enzimi, ma sappiamo che PADI2 partecipa a molti trattamenti differenti che comprendono il sistema nervoso, la risposta immunitaria e l'infiammazione, tra l'altro. Quindi, PADI2 d'inibizione avrebbe effetti secondari multipli. I nostri risultati permettono di mirare appena all'atto particolare di PADI2 sul RNA polimerasi stato necessario per la progressione del tumore senza globalmente bloccare l'enzima,„ spiega Beato.

Sorgente: https://www.crg.eu/en/news/ready-set-go-crossing-barrier