Multimorbidity amplia i costi delle malattie, manifestazioni di studio

Avendo le malattie due o non più comunicativi (multimorbidity) costa il paese più della somma di quelle diverse malattie costerebbero, secondo un nuovo studio pubblicato questa settimana nella medicina di PLOS da Tony Blakely dall'università di Otago, di Nuova Zelanda e di colleghi.

Credito: TBIT, Pixabay

Pochi studi hanno stimato simultaneamente la spesa di sistema specifica di malattia di salubrità per molte malattie. Nel lavoro recente, i ricercatori usati nazionalmente hanno collegato i dati di salubrità per tutti i neozelandesi, compreso l'ospedalizzazione, il paziente esterno, farmaceutico, laboratorio e pronto intervento dal 1° luglio 2007 al 30 giugno 2014. Questi dati includono 18,9 milione persona/anno e $26,4 miliardo Stati Uniti in spesa. Il gruppo ha calcolato le spese sanitarie annuali a persona ed ha analizzato l'associazione di questa spesa a se una persona ha avuta c'è ne di sei classe-Cancri non comunicativi di malattia, la malattia cardiovascolare, il diabete, osteomuscolare, neurologico e del polmone/del fegato/rene (LLK) malattia-o di una combinazione di c'è ne di quelle malattie.

59% delle spese finanziate con risorse pubbliche di salubrità in Nuova Zelanda erano attribuibili alle malattie non comunicative. Quasi un quarto (23,8%) di questa spesa era attribuibile ai costi di avere due o più malattie sopra e oltre cui le malattie hanno costato esclusivamente. Della spesa restante, la malattia di cuore ed il colpo hanno rappresentato 18,7%, seguito da osteomuscolare (16,2%), da neurologico (14,4%), cancro (14,1%), la malattia di LLK (7,4%) ed il diabete (5,5%).  La spesa era generalmente il più alto durante l'anno di diagnosi e l'anno di morte.

“C'è una mancanza sorprendente di studi di calcolo dei costi malattia-attribuiti che comprendono le malattie multiple immediatamente,„ gli autori dicono. “I governi ed i gestori ed i finanziatori dei sistemi di salubrità possono migliorare la progettazione e la priorità che sanno dove la moneta va.„

Sorgente: https://www.plos.org