Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Staphylococcus aureus: Lo studio descrive per la prima volta lo sviluppo della resistenza all'antibiotico

Il batterio di staphylococcus aureus è uno degli agenti patogeni più comuni e può anche causare la sepsi. Il nuovo dalbavancin antibiotico è molto efficace contro molti agenti patogeni batterici. Tuttavia, la resistenza all'antibiotico è stata veduta per svilupparsi durante il trattamento a lungo termine di un paziente con un'infezione causata da un'unità cardiaca impiantata. Un gruppo dei ricercatori piombo dai infectiologists dalla divisione delle malattie infettive e la medicina tropicale all'interno del dipartimento di medicina I a MedUni Vienna, a Manuel Kussmann e a Heimo Lagler, ora ha descritto per la prima volta il meccanismo fenotipico e genotipico di questo sviluppo della resistenza. Lo studio è stato pubblicato in giornale principale “microbi emergenti & infezioni„.

Gli stafilococchi sono batteri e fa parte della flora normale sull'interfaccia degli esseri umani ed animali. Circa 20% della popolazione austriaca permanentemente porteranno il germe, che è situato spesso nella cavità nasale. Ci sono varianti inoffensive, che causano soltanto i sintomi delicati, se c'è ne affatto. Nei casi seri, l'agente patogeno può riuscire a penetrare suo la circolazione sanguigna e causare l'endocardite e la sepsi.

Uno sforzo problematico è staphylococcus aureus, che può acquistarsi fuori dell'ospedale ma anche in ospedale come cosiddetta “infezione ospedale-acquistata„. Ci sono moduli multi-resistenti di, che necessariamente non causano la malattia seria in gente in buona salute. Tuttavia, nei pazienti ricoverati indeboliti o dove la barriera di interfaccia naturale è danneggiata, l'infezione può provocare le complicazioni. Al giorno d'oggi il dalbavancin, un il ultimo antibiotico della generazione, è una delle droghe usate con successo per trattare i batteri multi-resistenti. Uno dei vantaggi di questa droga è la sua emivita molto lunga dei circa nove giorni, di modo che il trattamento endovenoso può essere dato su una base del paziente esterno. Tuttavia, l'esperienza clinica ha indicato che, prima o poi, la resistenza si sviluppa a tutto l'uso terapeutico di nuovi antibiotici, in modo da era appena una questione di tempo con questa.

“Un'infezione della protesi„ con lo staphylococcus aureus è stata diagnosticata nel sangue di un paziente con la malattia di cuore complessa, che misura con uno stimolatore cardiaco cardiaco. Tali infezioni possono accadere seguendo l'impianto chirurgico di questo genere di apparecchio medico ma è egualmente possibile che i batteri riescano a penetrare loro il sangue per qualsiasi ragione e cassapanca su una protesi. L'incidenza di una tal infezione è circa 0,5 - 2,2%. A seguito di trattamento clinico, questo paziente è stato curato con il dalbavancin su una base del paziente esterno per gettare un ponte sul tempo finché la sonda dello stimolatore cardiaco non potrebbe essere eliminata. Tuttavia, seguendo un miglioramento iniziale, il suo stato clinico ha peggiorato. Lo staphylococcus aureus ancora una volta è stato individuato nel suo sangue facendo uso di un'emocoltura ma ora è risultato resistente alla droga.

Infectiologists Manuel Kussmann e Heimo Lagler dalla divisione delle malattie infettive e della medicina tropicale al dipartimento di medicina poi ho intrapreso gli studi microbiologici complessi in collaborazione con altri dipartimenti, soprattutto divisione di MedUni Vienna di microbiologia clinica, studiando sia il meccanismo fenotipico che genotipico dello sviluppo della resistenza in laboratorio. Facendo uso di tecniche ultime su una base interdisciplinare, era possibile individuare un importante crescita nello parete-spessore batterico delle cellule e un cambiamento nella divisione cellulare batterica per mezzo di microscopia elettronica. L'analisi genetica di intero genoma degli stafilococchi ha indicato che le mutazioni si erano presentate nei segmenti specifici del gene.

Il corso dello sviluppo di una resistenza potenziale al nuovo dalbavancin antibiotico è stato descritto così per la prima volta. La funzione dei geni modificati specifici ora sta studianda in uno studio di approfondimento.