Gli scienziati sviluppano le combinazioni degli anticorpi monoclonali che proteggono gli animali dai virus di Ebola

Gli scienziati dall'accademia, dall'industria e dal governo hanno sviluppato una combinazione di anticorpi monoclonali (mAbs) che animali protetti da tutti e tre i virus di Ebola conosciuti per causare la malattia umana. Il loro lavoro è descritto in tambuccio che due gli studi hanno pubblicato online nel host & nel microbo delle cellule del giornale.

Il mAb “cocktail,„ ha chiamato MBP134, è il primo trattamento sperimentale per proteggere le scimmie dal virus di Ebola (precedentemente conosciuto come Ebola Zaire) come pure virus del Sudan e virus di Bundibugyo e potrebbe piombo ad un terapeutico largamente efficace, secondo gli autori.

Oltre 20 scoppi del virus di Ebola ha accaduto da quando il primo scoppio è stato documentato nel 1976 nel Repubblica Democratica del Congo, o il DRC (precedentemente hanno chiamato lo Zaire). L'epidemia 2013-2016 di Ebola in Africa occidentale--il più grande scoppio fin qui--ha nauseato più di 28,000 persone ed ha causato più di 11.000 morti. Uno scoppio in corso nella regione orientale di Kivu di DRC è già il secondo più esteso sulla registrazione, secondo l'organizzazione mondiale della sanità.

Nessuna contromisura medica del virus di Ebola è stata approvata dagli Stati Uniti Food and Drug Administration. Un vaccino sperimentale e parecchio terapeutica sperimentale--compreso tre basati sui mAbs--stanno studiandi nel campo. Malgrado la loro promessa, tutto l'obiettivo soltanto un singolo virus di Ebola (Zaire) ed è inefficace contro gli altri due.

“Sviluppare una singola terapia che potrebbe potenzialmente essere applicata per i pazienti che soffrono da tutti i tipi differenti di virus di Ebola è un avanzamento enorme nel campo,„ John commentato M. Dye, Ph.D. dell'istituto delle malattie infettive (USAMRIID), uno di ricerca medica dell'esercito di Stati Uniti degli autori.

Citando la prova crescente del valore degli anticorpi monoclonali per il trattamento anche delle infezioni più virulente, la tintura aggiunta, “questa scoperta ha implicazioni non solo per il trattamento dei virus di Bundibugyo e del Sudan, ma per i virus di Ebola recentemente emergenti pure.„

I due mAbs che compongono MBP134 precedentemente sono stati scoperti dallo stesso gruppo di ricerca nel sangue di un superstite umano dello scoppio 2013-2016 in Africa occidentale e sono stati indicati ai siti di tasto dell'obiettivo della vulnerabilità compartecipi dai virus di Ebola.

Nel primo studio, un gruppo piombo da Kartik Chandran, Ph.D., dell'istituto universitario di Albert Einstein di medicina (Einstein) ha costruito uno dei mAbs per migliorare la sua attività contro il virus del Sudan. Hanno dimostrato che questo mAb migliorato potrebbe lavorare specialmente bene con il secondo mAb naturale per bloccare l'infezione da tutti e tre i virus e per proteggere le cavie sia dal virus del Sudan che del virus di Ebola. La modifica supplementare di entrambi i mAbs per sfruttare la potenza “delle celle immuni dell'uccisore naturale„ ha migliorato la vasta efficacia protettiva di MBP134 in cavie ancora ulteriori.

Nel secondo studio, un gruppo piombo dal Dott. Zachary A. Bornholdt, Ph.D., di Mapp Biopharmaceutical Inc. (MappBio) ha valutato più molto attentamente il cocktail MBP134 nei grandi modelli animali che malattia di virus di Ebola mimica in esseri umani. Hanno trovato che una singola dose bassa di MBP134 potrebbe proteggere le scimmie da tutti e tre i virus di Ebola connessi con la malattia umana, anche quando il trattamento è stato cominciato i 4-7 giorni dopo che gli animali sono stati infettati.

Sorgente: https://www.usamriid.army.mil/

Advertisement