Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Marchi di garanzia molecolari di ipossia del tumore attraverso 19 tipi del cancro scoperti

A differenza dei tessuti sani, i tumori prosperano negli ambienti dell'basso ossigeno, acquistanti spesso la capacità di resistere al trattamento e spargersi ad altri siti nell'organismo. Malgrado essere una causa ben nota della resistenza di terapia e della metastasi, l'impatto di ossigeno basso, conosciuto come ipossia, sulle celle del tumore è capito male. Come riferito oggi nella genetica della natura, i ricercatori hanno scoperto gli marchi di garanzia molecolari di ipossia nell'analisi mai vista del pan-Cancro di ossigeno basso in tumori umani, con un fuoco speciale su carcinoma della prostata.

Lo studio ha studiato più di 8.000 tumori umani attraverso 19 tipi differenti del cancro, compreso i tumori della prostata dalla rete canadese del genoma del carcinoma della prostata (CPC-GENE). Gli autori hanno scoperto gli indicatori comuni di ipossia che potrebbero contribuire a predire l'aggressività del cancro ed ad informare le decisioni del trattamento.

Questi risultati, che includono parecchi geni mutati più comunemente nei cancri hypoxic e nelle nuove informazioni sui reticoli in relazione con l'ipossia di evoluzione del tumore, compongono la più grande risorsa disponibile per la ricerca di ipossia.

“Se esaminiamo qualunque singolo aspetto di cancro, guadagniamo soltanto una comprensione parziale di questa malattia complessa. Ma qui abbiamo sfruttato una ricchezza dei dati umani del tumore per guadagnare una comprensione più completa,„ dice Vinayak Bhandari, autore principale di questo studio e candidato di PhD all'università di Toronto, che sta conducendo la ricerca all'istituto di Ontario per ricerca sul cancro (OICR). “Legando insieme la nostra nuova comprensione dell'ambiente in cui i tumori si sviluppano con la valutazione dettagliata dei cambiamenti genetici, abbiamo creato un'impronta biologica che evidenzia i pazienti che possono trarre giovamento da più terapia.„

Gli indicatori osservati opportunità aperte di questo studio anche nelle nuove affinchè ricercatori sviluppino le terapie che mirano alla resistenza ed alla metastasi in relazione con l'ipossia del trattamento attraverso molti tipi di cancri, compreso carcinoma della prostata.

“Capire i tratti genomica comuni attraverso i tipi del cancro è estremamente importante al futuro della diagnosi del cancro e trattamento,„ dice il Dott. Paul Boutros, ricercatore senior dello studio ed ora all'università di California, Los Angeles. “Inizialmente siamo stati motivati dall'incapacità di differenziarci fra i carcinoma della prostata aggressivi e non aggressivi, ma i nostri risultati forniscono le comprensioni in come i trattamenti potrebbero essere sviluppati per molti tipi del tumore.„

“L'ipossia precedentemente è stata associata con la malattia aggressiva, ma i meccanismi da cui guida questo trattamento in tumori umani erano capiti male da un angolo genetico,„ dice il professor Robert Bristow, un Direttore alla ricerca sul cancro di Manchester ed i centri di CRUK Manchester all'università di Manchester, precedentemente a principessa Margaret Cancer Centre, la rete di salubrità dell'università. “Possiamo ora cominciare sfruttare questi risultati nei test clinici novelli per mirare all'ipossia e la genetica anormale allo stesso tempo,„ spiega Bristow, che con Boutros, era precedenti Co-Cavi del progetto di CPC-GENE.

“Questo studio notevole è stato permesso a facendo leva la competenza di calcolo unica della biologia di OICR, dati ricchi del carcinoma della prostata da CPC-GENE e competenza clinica dai collaboratori attraverso la provincia,„ dice il Dott. Laszlo Radvanyi, Presidente e Direttore scientifico di OICR. “Il fuoco implacabile del gruppo sulle domande clinico-pertinenti della ricerca ci ha portato le nuove comprensioni che possono essere tradotte di nuovo alla clinica per applicare meglio questo approccio di delineamento molecolare alle decisioni del trattamento della guida per gestire il carcinoma della prostata. Ciò può anche applicarsi ad altri tipi del cancro.„

“Stiamo colmando una lacuna critica nel trattamento personale, che è il futuro di cura per quella in sette uomini canadesi che saranno diagnosticati con carcinoma della prostata,„ diciamo il Dott. Stuart Edmonds, vicepresidente della ricerca, della promozione della salute e della sopravvivenza a carcinoma della prostata Canada. “Questa ricerca sta aprendo le nuove porte al miglioramento dei risultati per gli uomini ed a dare a medici gli strumenti per selezionare il migliore trattamento per ogni paziente. Ciò infine piombo per migliorare la qualità di vita e una tariffa aumentata della sopravvivenza.„

Sorgente: https://www.oicr.on.ca/