Lo studio rivela la via potenziale affinchè le celle endoteliali eviti il apoptosis

Da studio guidato da università di Osaka indica che TAK1 conserva la sopravvivenza endoteliale delle cellule in un ambiente infiammatorio e può essere mirato a per soppressione del tumore

La morte delle cellule è un aspetto importante di omeostasi del tessuto come pure la patogenesi di malattia e di infiammazione relativa all'infezione, alla lesione ed alla crescita del tumore. Il fattore-α di necrosi del tumore (TNFα) coordina la morte delle cellule in vari tessuti; tuttavia, le celle endoteliali all'interno dei vasi sanguigni mostrano una resistenza unica all'atto di TNFα. Questa resistenza è stata capita male, finora.

In un nuovo studio pubblicato in cella inerente allo sviluppo, un gruppo di ricerca piombo dagli esperti dall'università di Osaka ha studiato la resistenza endoteliale di fondo dal al apoptosis indotto TNFα, un meccanismo importante delle cellule del meccanismo della morte delle cellule nelle circostanze infiammatorie. Hanno trovato che TAK1, un messaggero di segnalazione conosciuto addetto all'omeostasi del tessuto, era essenziale per la sopravvivenza delle celle endoteliali sopra l'esposizione a TNFα.

da morte indotta TNFα delle cellule strettamente è regolamentata e resistita a in celle endoteliali, che usano l'esposizione di TNFα come segnale uscire “lo stato di riposo„ stazionario e trasformarsi in in attivo ed iniziare l'infiammazione. Malgrado vari sforzi di ricerca, questo meccanismo della resistenza è rimanere ambiguo. Qui, i ricercatori hanno usato un tipo unico di mouse, in cui TAK1 potrebbe essere cancellato in tessuti specifici, per indicare che TAK1 è una componente essenziale nell'assicurazione della sopravvivenza delle celle endoteliali durante infiammazione e la lesione.

“Abbiamo trovato che l'eliminazione di TAK1 ha bloccato la capacità delle celle endoteliali intestinali di non prendere in considerazione la segnalazione infiammatoria di TNFα del macrofago e del monocito indotta dal microbiota intestinale, con conseguente emorragia all'interno dell'intestino e del fegato,„ diciamo Nobuyuki corrispondente Takakura autore. “Così, la presenza di TAK1 ha salvaguardato la sopravvivenza delle celle endoteliali in questi tessuti.„

Nello studio, in vivo sperimenta con il mouse del modello di infiammazione ha rivelato che TAK1 era essenziale per la sopravvivenza delle celle endoteliali in tessuto polmonare e muscolo dell'arto posteriore, nelle circostanze simili a polmonite ed alla miosite.

“Abbiamo sospettato che l'infiammazione nei tessuti del tumore può essere un'arma potente per distruggere il sistema vascolare del tumore,„ diciamo l'autore principale Hisamichi Naito. “Abbiamo trovato che, tumore in cui TNFα è espresso abbondantemente, l'eliminazione localizzata di TAK1 ha provocato morte endoteliale delle cellule e quindi regressione del tumore, suggerente che TAK1 potesse essere un obiettivo utile nella terapia anti-angiogenica.„

Oltre a fornire una chiara comprensione della sopravvivenza endoteliale delle cellule durante l'infiammazione, questo studio ha rivelato una via potenziale affinchè altri tipi delle cellule eviti l'inizio del apoptosis e può essere importante nelle terapie a ricupero future della medicina.

Sorgente: https://resou.osaka-u.ac.jp/en/research/2019/20190111_1