Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio usa i dati locali per modellare i reticoli di consumo alimentare fra i residenti di Seattle

I residenti di Seattle che vivono nelle vicinanze di lungomare tendono ad avere diete più sane confrontate a coloro che vive lungo Interstate-5 ed il viale dell'aurora, secondo la nuova ricerca sulle disparità sociali dal banco dell'università di Washington della salute pubblica. Lo studio ha usato i dati locali per modellare i reticoli di consumo alimentare dall'isolato. I servizi settimanali di insalata e di soda hanno servito da proxy per qualità di dieta.

Le disparità geografiche drammatiche fra i mangiatori dell'insalata ed i bevitori della soda sono state determinate dai prezzi della casa, secondo lo studio. I valori di una proprietà più bassi sono stati associati con meno insalata e più soda; l'opposto era vero per gli più alti valori di una proprietà, dopo avere registrato per ottenere i dati demografici.

Ciò è il primo studio per modellare il cibo dei reticoli e per essere a dieta la qualità al livello del censimento-blocco, la più piccola unità geografica usata dall'Ufficio censimento degli Stati Uniti. Il documento, pubblicato il 9 gennaio in scienza sociale del giornale e medicina - la salubrità della popolazione, fornisce nuovo ad uno strumento basato a area per identificare le comunità più necessitante gli interventi per aumentare il consumo della verdura e della frutta.

“Le nostre scelte e salubrità dietetiche sono determinate in gran parte da dove viviamo,„ hanno detto l'autore principale dello studio, Adam Drewnowski, professore dell'epidemiologia e di Direttore del programma nutrizionale di scienze e centro per nutrizione di salute pubblica al banco. “A loro volta, dove viviamo può essere determinato tramite formazione, redditi ed accesso sia alle risorse materiali che sociali. Abbiamo bisogno di uno sguardo più attento ai fattori determinanti socioeconomici di salubrità.„

I ricercatori Geo-hanno localizzato i dati dietetici di quasi 1.100 partecipanti adulti dello studio dell'obesità di Seattle basato sui loro indirizzi di casa e collegato loro ai valori di una proprietà residenziali ottenuti dall'ispettore del fisco della contea di King. Le informazioni sull'età, il genere e la corsa/origine etnica come pure la formazione ed il reddito domestico annuale sono stati riuniti via le indagini del telefono. Ai partecipanti egualmente sono stati chiesti che ogni quanto tempo hanno mangiato l'insalata e/o hanno bevuto la soda. I punteggi sani di indice analitico del cibo, una misura di qualità di dieta, sono stati calcolati per ogni partecipante. I punteggi variano da 0 a 100 con gli più alti punteggi che indicano la migliore qualità di dieta.

La gente che ha mangiato più insalata ha teso ad avere più alti punteggi sani di indice analitico del cibo connessi con le abittudine alimentare più sane. La gente che ha bevuto più soda ha teso ad avere punteggi più bassi.

Mentre le disparità del consumo della soda dalla vicinanza erano chiare, non c'era differenza significativa dall'età, dal reddito o dalla formazione. Tuttavia, i ricercatori hanno trovato che i residenti del latino-americano e del nero hanno riferito il consumo più frequente della soda che i residenti bianchi. Le donne hanno teso a mangiare più insalata che gli uomini, come ha fatto le età 55 degli adulti e più vecchio. Adulti con un certo insegnamento superiore o insalata consumata più spesso ogni settimana che quelle con soltanto una formazione della High School o più di meno. Inoltre, la gente che utile $50.000 o più ha mangiato più insalata alla settimana che quelle che utile annualmente meno di $50.000. Non c'era differenza significativa nel consumo dell'insalata dalla corsa o dall'origine etnica.

“L'insalata e la soda sono i due marchi di garanzia di un sano contro una dieta non sana,„ Drewnowski ha detto. “Ora indichiamo che tendono ad essere consumati dalla gente differente con formazione differente e redditi, viventi nelle vicinanze differenti a Seattle.„

I ricercatori hanno selezionato l'insalata e la soda perché sono stati utilizzati mentre il proxy di qualità di dieta nello studio comportamentistico di sorveglianza di fattori di rischio. Sono egualmente frequenti obiettivi per intervento di polizza di prevenzione dell'obesità. Un buon esempio di questo è cosiddetta tassa della soda di Seattle, che ha entrato in vigore nel gennaio 2018.

“Gli interventi verso la promozione delle diete più sane tendono a mettere a fuoco sulla tassazione della soda, che è percepita come troppo a buon mercato e diminuendo il prezzo di prodotti freschi, che sono percepiti come troppo costosi,„ Drewnowski ha detto. “Le iniziative per sostituire la soda con insalata trovano l'emissione di potere di acquisto di reddito e di stato socioeconomico e quelle sono emissioni molto complesse.„

Poichè più stati e comuni cercano di sviluppare gli interventi mirati a per migliore salubrità, avranno bisogno agli degli strumenti basati a posto di identificare le comunità di alto-bisogno o ad alto rischio, secondo lo studio.

Lo studio dell'obesità di Seattle era uno studio basato sulla popolazione di 2.001 maschii e dei residenti femminili della contea di King, Washington. Lo scopo era di esaminare il ruolo di accesso agli alimenti nell'influenza delle scelte dietetiche e, quindi, nel contributo alle disparità nell'obesità. Lo studio recentemente si è espanto per includere le contee di Yakima e di Pierce. Drewnowski ed il suo gruppo pianificazione condurre la simile ricerca in quelle regioni.

“Aspettiamo con impazienza di vedere quei risultati,„ Drewnowski ha detto. “Yakima ha una grande popolazione dei latino-americani ed il supermercato più vicino è di 20 miglia di distanza; per non menzionare gli sguardi dell'obesità molto differenti in Yakima che fa a Seattle.„