La connessione inattesa ha trovato fra alimentare ed i centri di memoria del cervello

La ricerca di un meccanismo che potrebbe spiegare come la proteina NCOR1/2 complesso regolamenta la memoria ha rivelato una connessione inattesa fra l'ipotalamo laterale e l'ippocampo, alimentare ed i centri di memoria del cervello, rispettivamente. I risultati, che sono stati pubblicati oggi in neuroscienza della natura del giornale da un gruppo pluridisciplinare piombo dai ricercatori all'istituto universitario di Baylor di medicina, hanno implicazioni per gli studi sulla funzione del cervello, compreso quelli relativi ai disordini di spettro di autismo, alle inabilità intellettuali ed alla malattia neurodegenerative.

“Non è stato conosciuto come NCOR1/2 regolamenta la memoria o altre funzioni conoscitive, ma è provato che NCOR1/2 svolge un ruolo fondamentale nell'attività di molti ormoni,„ ha detto il Dott. corrispondente Zheng Sun, assistente universitario dell'autore di medicina e di biologia molecolare e cellulare a Baylor ed al membro del Dan la L centro completo del Cancro di Duncan e centro di Baylor per la salute ambientale di precisione e delle malattie digestive del centro medico del Texas concentri.

In questo progetto, i ricercatori hanno lavorato con i mouse che portano le mutazioni di NCOR1/2.

“Questi mouse chiaramente presenti con i deficit di memoria,„ ha detto il co-primo Dott. Wenjun Zhou, laboratorio postdottorale dell'autore del socio al sole. “La segnalazione che comprende GABA, un neurotrasmettitore inibitorio chiave nel cervello, era disfunzionale in neuroni dell'ipotalamo quando NCOR1/2 è stato interrotto.„

Per esplorare il meccanismo cellulare che è alla base della circostanza, esponga al sole collaborato con il Dott. Yong Xu, professore associato di biologia molecolare e cellulare della pediatria, e con il centro di ricerca della nutrizione dei bambini di USDA/ARS all'istituto universitario di Baylor di medicina.

I ricercatori hanno eseguito una serie di esperimenti elettrofisiologici per studiare come la mancanza di NCOR1/2 ha provocato i deficit di memoria in mouse.

“Che cosa direzione noi più era che il trattamento tramite cui NCOR1/2 regolamenta memoria comprende un nuovo circuito quel collegamenti due regioni del cervello: l'ipotalamo laterale, conosciuto come un centro alimentante del cervello e l'ippocampo, un posto che memorizza la memoria,„ Xu ha detto. “Ci ha sorpresi perché l'ipotalamo non è considerato tradizionalmente come un regolatore importante dell'apprendimento e della memoria.„

I ricercatori hanno convalidato i circuiti recentemente scoperti nei modi diversi.

“Abbiamo applicato sia il optogenetics che tecniche di chemogenetics,„ ha detto il co-primo Dott. Yanlin He, socio postdottorale dell'autore nel laboratorio di Xu. “La proteina NCOR1/2 complesso è chiave al circuito dell'ipotalamo-ippocampo; quando la buttiamo giù il circuito diventa disfunzionale.„

Inoltre, i ricercatori hanno connesso i loro risultati nei modelli del mouse con le circostanze umane.

“Descriviamo qui le nuove varianti genetiche di NCOR1/2 in pazienti con l'inabilità intellettuale o difetti neurodevelopmental,„ ha detto il Dott. co-corrispondente Pengfei Liu, assistente universitario dell'autore della genetica molecolare ed umana a Baylor ed a Direttore del laboratorio della ricerca clinica alla genetica di Baylor.

“Il gene NCOR1 è situato sul cromosoma umano 17, molto vicino alla regione che precedentemente è stata implicata nelle sindromi di Smith-Magenis e di Potocki-Lupski,„ Liu spiega. “Abbiamo sospettato sempre che le mutazioni di questo gene potrebbero causare le inabilità intellettuali o altre conseguenze neurologiche deleterie. I modelli del mouse nello studio corrente forniscono la prima prova che questo è effettivamente il caso.„

Questi risultati hanno implicazioni per le relazioni fra i fattori endocrini, l'obesità e le disfunzioni conoscitive metaboliche e di disordine quale il morbo di Alzheimer. È conosciuto, per esempio, che la gente con rottura endocrina o i disordini metabolici è più suscettibili del morbo di Alzheimer.

“I meccanismi che sono alla base di queste associazioni non sono completamente chiari,„ il Sun ha detto. “Pensiamo che il circuito neurale di NCOR1/2-regulated fra alimentare ed i centri di memoria del cervello che abbiamo scoperto valga la pena di esplorare più ulteriormente in questo contesto.„

Sorgente: https://www.bcm.edu/