Lo studio di Vanderbilt rinforza il collegamento fra la funzione della tiroide e la fibrillazione atriale

Uno studio dai ricercatori al centro medico di Vanderbilt University ha rinforzato il collegamento fra la funzione della tiroide e la fibrillazione atriale (AF), un ritmo irregolare del cuore che aumenta il rischio di colpo e di altre complicazioni in relazione con il cuore.

Lo studio phenome di ampiezza di associazione ha scandito le cartelle sanitarie di più di 37,000 persone per un'associazione fra la variazione geneticamente risoluta nei livelli di ormone di stimolazione della tiroide (una misura della funzione della tiroide) e nel rischio di AF.

Gli studi d'osservazione precedenti hanno trovato quell'ipertiroidismo infraclinico, una tiroide iperattiva che non incontra la soglia clinica per la diagnosi o il trattamento, tuttavia possono aumentare il rischio di AF. Ma se trattare il hypo infraclinico o l'ipertiroidismo per diminuire il rischio di AF rimane un aspetto del dibattito in comunità medica.

Lo studio corrente, pubblicato oggi in cardiologia di JAMA del giornale, trovata che le variazioni geneticamente risolute in tiroide funzionano, anche quelli che fanno parte di un intervallo “normale„ fisiologicamente accettato, ancora può aumentare il rischio per il AF.

La decisione per trattare la tiroide infraclinica dovrebbe rappresentare questa nuova prova, come “i farmaci di antitiroide per trattare l'ipertiroidismo possono diminuire la sostituzione dell'ormone tiroideo di rischio di AF (mentre) per ipotiroidismo (funzione bassa della tiroide) possono aumentare il rischio di AF,„ i ricercatori conclusivi.

Sorgente: https://ww2.mc.vanderbilt.edu/