Studio: Le celle di T di CD4+ potrebbero essere mediatori importanti della protezione contro il virus di Zika

Le celle immuni chiamate celle+ di T CD4 potrebbero essere mediatori importanti della protezione contro il virus di Zika, secondo un 24 gennaio pubblicato studio negli agenti patogeni del giornale PLOS di aperto Access da Sujan Shresta dell'istituto di La Jolla per l'allergia e l'immunologia e colleghi. I risultati supportano le strategie vaccino che inducono una risposta a cellula T+ protettiva CD4 al virus di Zika.

Vaccino d'investigazione del DNA del virus di Zika. Credito: flickr, NIAID. CC DA 2

Parecchi candidati vaccino sono corrente in sviluppo per infezione virale di Zika, che causa le malattie neurologiche pericolose, compreso la sindrome congenita di Zika in neonati e la sindrome di Guillain-Barré in adulti. Tuttavia, i meccanismi da cui il sistema immunitario contribuisce alla protezione contro il virus di Zika completamente non sono stati studiati. Per indirizzare questo spazio nella conoscenza, Shresta ed i colleghi hanno utilizzato i modelli del mouse del dispositivo di venipunzione e sessualmente - infezione virale (intravaginale) trasmessa di Zika per valutare il ruolo delle celle+ di T CD4 nella regolamentazione delle risposte antivirali e nell'infezione gestente.

I risultati hanno dimostrato che le celle+ di T CD4 sono richieste per il controllo locale dell'infezione virale nel tratto riproduttivo femminile più basso in mouse infettati intravaginale. Inoltre, le celle di T+ di memoria CD4 inscatolano confer la protezione contro una dose letale del virus di Zika dopo l'infezione intravaginale. Al contrario, le celle+ di T CD4 non sono necessarie per il controllo di infezione virale di Zika tramite itinerario endovenoso. Secondo gli autori, gli studi futuri dovrebbero contribuire ad identificare le funzionalità precise della risposta a cellula T di CD4+ che può essere manipolata per generare i vaccini del virus di Zika che sono sicuri ed efficaci contro l'infezione nei contesti multipli, compreso la gravidanza e la trasmissione sessuale.

Shresta aggiunge:

Secondo il tessuto, il fenotipo CD4 ed il meccanismo a cellula T della protezione contro ZIKV possono variare-questo è importanti, poichè le celle di T CD4 sono altamente eterogenee/plastica e consistono dei sottotipi multipli, quali Th1, Th2, Tfh e le celle di T citotossiche CD4.„