Il ricercatore scopre il sistema del vaso sanguigno in ossa

Una rete dei vasi sanguigni molto fini che connette il midollo osseo direttamente con l'offerta di sangue del periostio che precedentemente è stato trascurato ora è stata scoperta dal Dott. Anika Grüneboom, un giovane ricercatore che ora sta lavorando a Universitätsklinikum Erlangen. Ha fatto questa scoperta approfondita mentre lavorava alla sua tesi di dottorato a Universität Duisburg-Essen (UDE) con prof. il Dott. Matthias Gunzer. I ricercatori da Universitätsklinikum Essen, da Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg (FAU) e dagli istituti di ricerca a Jena, Berlino, Dresda e Berna egualmente sono stati coinvolgere nello studio.

Sebbene le ossa siano organi molto duri, egualmente hanno una rete densa dei vasi sanguigni dentro loro dove il midollo osseo è posizionato come pure sull'esterno che è coperto dal periostio. Ecco perché le fratture causano spesso lo spurgo serio. Tuttavia, i nuovi globuli possono anche lasciare il midollo osseo via questo sistema delle imbarcazioni ed entrare nell'organismo.

“Come con ogni organo, ossa abbia bisogno di una circolazione sanguigna chiusa per queste funzioni. Mentre il sangue fresco è trasportato negli organi via le arterie, i filoni trasportano il sangue “usato„ si ritirano ancora. La struttura precisa di questa circolazione sanguigna chiusa in ossa lunghe non era ora di riordinare„, non spiega il Dott. Anika Grüneboom, dipartimento di medicina 3 - la reumatologia e l'immunologia a Universitätsklinikum Erlangen.

Oltre mille vasi sanguigni in alcuni posti

Il gruppo di ricercatori ora ha trovato migliaia di vasi sanguigni precedentemente sconosciuti nelle ossa dei mouse che trasversale perpendicolarmente attraverso l'intera lunghezza dell'osso compatto, il cosiddetto osso corticale. I ricercatori li hanno nominati “vessels" trans-corticale (TCVs) per questo motivo. Ancora, potevano dimostrare che la maggior parte sia di sangue venoso arterioso che attraversa questo sistema recentemente scoperto delle imbarcazioni. Ciò significa che il sistema è una componente centrale per le ossa di fornitura con ossigeno e le sostanze nutrienti.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che il sistema neo-scoperto delle imbarcazioni è utilizzato dalle celle immuni nel midollo osseo per raggiungere la circolazione sanguigna. Nel caso delle malattie infiammatorie quale l'artrite, è particolarmente importante che le celle immuni raggiungono rapidamente la sorgente dell'infiammazione. “Questa rete dei vasi sanguigni nell'osso è simile ad un sistema in sotterraneo del treno che può trasportare con successo rapidamente tantissimi passeggeri e direttamente attraverso le barriere„, spiega il Dott. Grüneboom.

Prof. Gunzer del ricercatore del cavo aggiunge: “I concetti precedenti hanno descritto soltanto alcuni singoli canali arteriosi e due canali venosi in ossa. Ciò è completamente inesatta e non riflette la situazione reale affatto. È abbastanza sorprendente che possiamo ancora trovare le nuove strutture anatomiche nel XXI secolo che non sono trovate in alcuni manuali.„ La scoperta era possibile dovuto una combinazione unica di metodi moderni della rappresentazione spiega prof. Gunzer: “Molti di questi metodi sono stati usati per il primissimo tempo da noi quale cosiddetta microscopia di fluorescenza della luminoso lamiera sottile e 7 imaging a risonanza magnetica di tesla (t) e microscopia ultra ad alta definizione dei raggi x in collaborazione con il gruppo di Grant 4D-nanoSCOPE di sinergia di ERC sotto il comando di prof. il Dott. Silke Christiansen e di prof. il Dott. Georg Schett„.

In futuro, gli studi pianificazione per studiare il ruolo delle imbarcazioni trans-corticali per l'osso normale che ricostruisce e nei termini quali osteoporosi o i tumori che si riproducono per metastasi in ossa. Il lavoro a FAU è stato costituito un fondo per dal centro di ricerca di collaborazione 1181 come pure dal nanoSCOPE di Grant 4D di sinergia di ERC.

Sorgente: https://www.fau.eu/2019/01/25/news/research/discovery-of-blood-vessel-system-in-bones/