Le donne trovano le interazioni sociali dello stesso sesso per essere più rewarding degli uomini

Le femmine trovano le interazioni sociali dello stesso sesso per essere più rewarding dei maschi e le femmine sono più sensibili agli atti rewarding dell'ossitocina (OT) che i maschi, secondo uno studio della ricerca piombo dalla Georgia State University sui meccanismi del cervello che determinano i beni rewarding delle interazioni sociali.

“Riconoscere le differenze di genere nel trattamento sociale della ricompensa è essenziale per le differenze di comprensione del sesso nell'avvenimento di molte malattie di salute mentale e nello sviluppo dei trattamenti genere-specifici per i disordini psichiatrici e neurodevelopmental quale autismo, abuso e schizofrenia di sostanza,„ ha detto il Dott. Elliott Albers, Direttore del centro per la neuroscienza comportamentistica ed il professore dei reggenti della neuroscienza allo stato della Georgia, che piombo il gruppo di ricerca.

Il gruppo di ricerca ha scoperto che mentre OT che agisce all'interno “del circuito della ricompensa„ nel cervello è essenziale per i beni rewarding di interazione sociale in entrambi i maschi e femmine, femmine è più sensibile agli atti di OT che i maschi. Il gruppo egualmente ha trovato che come l'intensità delle interazioni sociali aumenta fra le femmine, queste interazioni diventano più rewarding fino a un certo punto e poi infine sono diminuite (per esempio, c'è una relazione invertita di forma a U fra OT, ricompensa sociale ed attività neurale).

I risultati sono pubblicati in neuropsicofarmacologia del giornale.

I ricevitori di OT nel cervello svolgono un ruolo principale nella regolamentazione dei molti moduli di comportamento sociale come pure delle paia di legame. La letteratura sociale della neuroscienza indica che il supporto sociale diminuisce l'uso della droga, migliora lo sforzo e può predire i migliori risultati di salute mentale nel trattamento di vari disordini psichiatrici. Le differenze prominenti del sesso esistono nella prevalenza e nel decorso clinico di molti di questi disordini. Per esempio, le donne hanno tipicamente più alte tariffe dei disordini di ansia e della depressione, mentre gli uomini soffrono più spesso da autismo e da disturbo da deficit di attenzione. Malgrado le differenze sostanziali del sesso nell'espressione di comportamento sociale e nell'incidenza di questi disordini di salute mentale, piccolo è conosciuto circa come i meccanismi del cervello che sono alla base di questi fenomeni differiscono in femmine ed in maschi.

Riconoscendo questo spazio nella base di conoscenza, il gruppo ha studiato il ruolo sesso-dipendente dei ricevitori di OT all'interno dell'area tegmental ventrale del cervello dei roditori maschii e femminili. Più specificamente, hanno esplorato se i ricevitori di OT hanno mediato la grandezza e la valenza di ricompensa sociale e se questa mediazione differisse dal genere. Hanno usato parecchie prove preferenziali per misurare i beni rewarding delle interazioni sociali.

I dati di studio hanno indicato che l'attivazione dei ricevitori di OT era critica affinchè l'interazione sociale fosse rewarding in entrambi i maschi e femmine, ma le femmine erano più sensibili agli atti di OT che i maschi. Ciò è il primo studio per fornire la prova che le interazioni sociali dello stesso sesso e OT sono più rewarding in femmine che in maschi in un modello animale. Questi risultati sono coerenti con gli studi umani.

Sorgente: https://news.gsu.edu/2019/01/30/females-find-social-interactions-to-be-more-rewarding-than-males-study-reveals/?utm_source=press-release&utm_medium=media&utm_campaign=females