Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo studio fa luce sulle cause genetiche dei tumori in ghiandole salivare

Il carcinoma Acinic delle cellule è il terzo la maggior parte del modulo maligno comune del cancro della ghiandola salivare. Questi tumori sono simili al tessuto normale della ghiandola salivare e si presentano il più delle volte nella ghiandola parotidea. Finora, le cause molecolari per la malattia erano sconosciute. I ricercatori a Universitätsklinikum Erlangen a FAU, al centro tedesco di ricerca sul cancro (DKFZ) a Heidelberg ed all'istituto di Berlino della sanità (BIH) ora hanno potuti fare luce su loro.

Facendo uso di sequenziamento del genoma sul tessuto del tumore, i ricercatori hanno identificato uno spostamento di materiale genetico fra i cromosomi 4 e 9, che era presente in tutti i carcinoma acinic delle cellule esaminati. Tipicamente, tali spostamenti in tumori piombo ad una nuova combinazione di geni, che poi acquistano nuovo oncogeno, cioè cancerogeni, beni. Nel caso dei carcinoma acinic delle cellule, lo spostamento che ora è stato scoperto induce gli elementi regolatori di DNA ad essere trasferito da una regione attiva del cromosoma ad un oncogene normalmente inattivo.

In questo modulo insolito dello spostamento, gli elementi regolatori vengono originalmente da un'area dove i geni che sono responsabili delle funzioni in saliva e sono altamente attivi in ghiandole salivare sono individuati. Quando i cromosomi sono riorganizzati, questi elementi regolatori altamente attivi entrano in vicinanza del gene NR4A3, che è solitamente lo sviluppo una volta embrionale spento è stato completato. I segnali di attivazione degli elementi regolatori nel carcinoma acinic delle cellule inducono il gene ad essere inseriti ancora. NR4A3 funge da fattore trascrizionale per regolamentare l'attività di una serie di altri geni, che poi avviano la divisione cellulare e la crescita, piombo infine al tumore che comincia svilupparsi. I ricercatori potevano provare questo meccanismo dalla prova molecolare d'avanzamento sul tessuto del tumore e sulle analisi funzionali dei modelli della coltura cellulare pronti specialmente a questo fine.

“La nostra ricerca significa che possiamo ora diagnosticare più facilmente i carcinoma acinic delle cellule nelle ghiandole salivare e capire i trattamenti biologici fondamentali dietro la crescita del tumore. A lungo termine, speriamo che egualmente possiamo sviluppare i nuovi modi di cura dei pazienti in base a questa nuova ricerca,„ spieghiamo prof. il Dott. Florian Haller dall'istituto di patologia a FAU. Le simili riorganizzazioni genetiche degli elementi regolatori di DNA come causa potenziale dei tumori maligni egualmente recentemente sono state osservate in tumori cerebrali in bambini, citati in questo contesto come “dirottamento del rinforzatore„.

Collaborazione con altre istituzioni

Prof. il Dott. Stefan Wiemann dal centro tedesco di ricerca sul cancro sottolinea che la collaborazione con altre istituzioni era chiave ad aprire le cause molecolari: “Il nostro studio mostra quanto le risposte possono essere trovate con successo alle domande cliniche collegando gli studi molecolari e funzionali e lavorando molto attentamente insieme ad altri grandi centri di ricerca ed impianti clinici.„ Prof. il Dott. Abbas Agaimy, dall'istituto di patologia a FAU, aggiunge: “I risultati di questo studio indicano chiaramente la correlazione fra le funzionalità histomorphological, o fenotipo, dei tumori e la modifica genetica, o genotipo, su cui sono basati. Poichè i tumori della ghiandola salivare sono relativamente rari, questo studio era soltanto possibile in collaborazione con una grande clinica OTORINOLARINGOIATRICA con una reputazione nazionale eccellente.„ Matthias Bieg dall'istituto di Berlino della sanità (BIH) acconsente: “Ancora una volta, sottolineature di questo studio quanto importante è di riunire i ricercatori dalle varie aree. Se non fosse per la nostra cooperazione fruttuosa, non avremmo potuti estrarre i risultati migliori dai dati disponibili a noi.„ La nostra collaborazione interdisciplinare ha rivelato che lo spostamento degli organi di comando epigenetici può avere un considerevole impatto sullo sviluppo dei tumori. '