I ricercatori scoprono come il sistema immunitario protegge dal cancro delle viscere

Ricercatori da Charité - Universitätsmedizin Berlino ha scoperto un meccanismo protettivo che è usato dall'ente per proteggere le cellule staminali intestinali dal giro cancerogeno. Il sistema immunitario innato dell'organismo è stato trovato per svolgere un ruolo fondamentale in questo senso. I ricercatori potevano dimostrare che, piuttosto che avendo un ruolo puramente difensivo, il sistema immunitario è cruciale nel mantenimento dell'organismo sano. Lo studio è stato pubblicato nella natura rinomata del giornale scientifico.

Dentro le nostre viscere, c'è una riunione di due mondi. È dove le celle delle nostre pareti cellulari intestinali incontrano i materiali non Xeros, quali i batteri, derrate alimentari ed i prodotti della scomposizione di digestione. Entrambi mondi - che dei nostri organismi e che del mondo esterno - sia nel contatto diretto, scambiante continuamente le informazioni. Questo contatto diretto è di importanza cruciale ai nostri organismi, altrettanto dei fattori che ambientali siamo esposti a (quali determinati tipi di batteri o di sostanze nutrienti essenziali) siamo utili o persino vitali alla nostra salubrità. Tuttavia, il contatto con l'ambiente può anche avere un impatto negativo sui nostri organismi. Determinate sostanze non Xeros, per esempio, possono avviare i cambiamenti genetici dentro le celle epiteliali che allineano le nostre pareti intestinali. La capitalizzazione di questo tipo di danno del DNA, specialmente quando si presenta dentro le cellule staminali epiteliali, può piombo al cancro delle viscere.

Per impedire questa progressione a cancro, le celle hanno la capacità di riparare il danno del DNA. Dove il danno è troppo esteso, possono commettere “il suicidio altruistico delle cellule„ (anche conosciuto come il apoptosis). Finora, gli scienziati avevano supposto che le cellule staminali hanno avviato indipendente questo meccanismo della riparazione. Tuttavia, lo studio (piombo da prof. Dott. Andreas Diefenbach, Direttore dell'istituto di Charité di microbiologia, malattie infettive ed immunologia, BIH-Professore nella medicina di precisione e testa del gruppo di ricerca mucoso di immunologia al centro di ricerca tedesco di reaumatismo) giunge ad una conclusione differente, vale a dire che il sistema immunitario è capace di miglioramento del meccanismo della riparazione del DNA in cellule staminali danneggiate, così impedente la progressione al cancro delle viscere.

Lavorando con altri ricercatori, prof. Diefenbach ed il suo gruppo potevano indicare in un modello del mouse che le celle del sistema immunitario innato sono capaci di riconoscimento dei fattori ambientali genotossici presenti nelle viscere. Fra questi sono determinati glucosinolati, componenti naturali degli impianti che sono trovati comunemente in molti tipi di cavoli. Le celle del sistema immunitario innato individuano una volta i glucosinolati offensivi, essi spediscono l'interleuchina 22, un tipo di messaggero cellulare. Ciò, a sua volta, permette alle cellule staminali epiteliali di individuare più presto il danno potenziale del DNA e di ripararla più velocemente. “Il sistema immunitario agisce come un sensore che individua le componenti genotossiche dell'alimento,„ spiega prof. Diefenbach. “Passare fuori da questo sensore provoca un importante crescita nei casi del cancro delle viscere.„

Per l'immunologo, questi risultati sono non solo prova di un sistema di regolazione precedentemente sconosciuto che è usato dall'ente per proteggersi dal cancro delle viscere. È egualmente prova del fatto che le funzioni del sistema immunitario sono molto più complesse di quella di un meccanismo di difesa semplice contro gli agenti patogeni. “I videi di sistema immunitario sia la crescita sana che funzione degli organi differenti nell'organismo,„ spiega prof. Diefenbach. Lui ed il suo gruppo vorrebbero usare gli studi futuri della ricerca per esplorare l'interazione complessa fra le componenti dell'alimento, la flora intestinale, la parete intestinale ed il sistema immunitario più nei particolari. “È qui che possiamo trovare il tasto a perché ci sono tanti disordini infiammatori,„ diciamo prof. Diefenbach.