Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'istituto del Cancro di vescica di Johns Hopkins Greenberg assegna i sussidi per la ricerca per studiare come il cancro di vescica pregiudica le donne

Il Cancro che di vescica di Johns Hopkins Greenberg l'istituto ha assegnato i sussidi per la ricerca a quattro aggetta quel fuoco sulla comprensione come il trattamento del cancro di vescica pregiudica le donne, perché la malattia ha un risultato meno favorevole per le donne che gli uomini e come la biologia potrebbe svolgere un ruolo nell'offerta degli obiettivi nuovi per la terapia del cancro.

Da sinistra a destra superiore: Natasha Gupta, M.D., istituto urologico di Brady, Sima Porten, M.D., M.P.H., università di California, San Francisco, Sumeet Bhanvadia, M.D., università della California del Sud. Da sinistra a destra inferiore: Margarget Knowles, Ph.D., università di Leeds, asina Southgate, Ph.D., & Simon Baker, Ph.D., università di York

L'istituto incoraggia le nuove strategie per il cancro di vescica di combattimento e ricompensa quelle aree dello studio innovatore con le concessioni di $25.000 - $50.000. David McConkey, Ph.D., Direttore dell'istituto del Cancro di vescica di Greenberg, dice che non era happenstance che alcuni dei progetti hanno selezionato questo fuoco di anno sul cancro di vescica delle donne.

“Il cancro di vescica presenta le sfide cliniche differenti negli uomini ed in donne. È diagnosticato più spesso negli uomini, ma in media, le donne sviluppano la malattia più aggressiva,„ dice McConkey. “Identificare le cause di origine di queste discrepanze è una massima priorità per la ricerca in corso. Egualmente dobbiamo ottimizzare i nostri approcci chirurgici negli uomini ed in donne per assicurarci che stiamo ottenendo i risultati migliori. I progetti che stiamo costituendo un fondo per questo anno direttamente indirizzano entrambe priorità.„

L'istituto del Cancro di vescica di Greenberg recentemente ha varato un programma della vescica delle donne al centro del Cancro di Johns Hopkins Kimmel. Jean Hoffman-Censits, M.D. e Armine Smith, M.D., piombo il programma.

Due dei progetti ricevuti i sussidi per la ricerca stanno esaminando come il trattamento del cancro della vescica urta la salubrità sessuale delle donne e come le donne sono consigliate dopo avere subito il cystectomy radicale, una procedura chirurgica durante cui la vescica e, tipicamente, l'utero, le ovaie e la parte della vagina, è eliminata.

Natasha Gupta, M.D., è un residente all'istituto urologico di Brady alla scuola di medicina di Johns Hopkins University. Il suo progetto mira ad esaminare le componenti di salubrità e di disfunzione sessuali fra le donne con il cancro di vescica che subiscono il cystectomy radicale come pure i pazienti di consiglio ricevono per quanto riguarda queste emissioni.

“Sono riconoscente per le risorse e supporto fornito dall'istituto del Cancro di vescica di Greenberg,„ dice Gupta. “Hanno permesso che me progettassi ed intraprenderà gli studi per capire l'argomento importante ma capito male di salubrità e di disfunzione sessuali fra le donne con il cancro di vescica.„

Gupta ed il suo gruppo egualmente studieranno i reticoli nazionali di pratica fra gli urologi per quanto riguarda il cystectomy radicale in donne ed il consiglio circa la disfunzione sessuale. Stanno conducendo le interviste approfondite con i pazienti ed i loro partner circa queste emissioni.

Gupta spera che una migliore comprensione della salubrità e della disfunzione sessuali in donne con il cancro di vescica piombo a processo decisionale migliore circa il trattamento ed alla migliore gestione di disfunzione sessuale in pazienti che subiscono il cystectomy radicale per il cancro di vescica.

Sima Porten, M.D., M.P.H., è un membro del gruppo urologico dell'oncologia al centro completo del Cancro della famiglia di Helen Diller all'università di California, San Francisco. Sumeet Bhanvadia, M.D., è un assistente universitario dell'urologia clinica alla scuola di medicina di Keck all'università della California del Sud. I due vogliono fare una valutazione approfondita dei risultati sessuali fra le donne dopo il cystectomy radiale per capire le dimensioni di disfunzione sessuale ed il suo impatto sui pazienti e sui loro partner.

“Siamo onorati per ricevere questo premio dall'istituto del Cancro di vescica di Johns Hopkins Greenberg,„ Porten dice. “Crediamo che questo ci aiuti a rispondere ad un'esigenza insoddisfatta ed a migliorare la cura delle donne con il cancro di vescica.„

Il loro studio pilota spera di generare i dati per sviluppare una misura quantitativa dei gradi di disfunzione sessuale e di emissioni di qualità di vita fra le donne con il cancro di vescica. Questi informazioni possono essere usate per sviluppare le pianificazioni alternative del trattamento e per preparare correttamente i pazienti per cui possono sperimentare dopo il cystectomy radicale.

Margaret Knowles, Ph.D., all'università di Leeds ed a Benjamin Hopkins, uno studente di Ph.D. a Leeds, ha identificato le differenze biologiche fra le celle normali coltivate dalle vesciche degli uomini e le donne.

“Tali differenze possono avere un'influenza importante sul trattamento dello sviluppo del tumore,„ Knowles dice. “Questo premio permetterà che noi esaminiamo le celle normali direttamente isolate dalle vesciche dei maschi e delle femmine normali per determinare se tali differenze egualmente esistano all'interno dell'organismo.„

Mentre riconoscere che i rischi differenti dell'esposizione sono stati evidenziati, Knowles ed il suo gruppo suggeriscono che una spiegazione completa per le differenze relative alle differenze fra i sessi nel comportamento del tumore della vescica si riferisca alle distinzioni genetiche ed epigenetiche in questi tumori e tali differenze può sviluppar a causa delle differenze inerenti nella biologia del maschio normale e della vescica femminile.

Il loro scopo è di permettere affinchè i trattamenti miri alla biologia specifica dei tumori, considerante tutte le differenze relative alle differenze fra i sessi.

L'asina Southgate, Ph.D., Direttore dell'unità della betulla di Jack per carcinogenesi molecolare all'università di York ed a Simon Baker, Ph.D., vice direttore dell'unità della betulla di Jack, sta esaminando come l'interfaccia mette a strati dentro vescica-noto come urothelial cella-sviluppi e come quelle celle fanno vedere le qualità genetiche in alcuni sottoinsiemi del cancro di vescica.

“Siamo assolutamente contentissimi ricevere la concessione dall'istituto del Cancro di vescica di Johns Hopkins Greenberg. È un tempo particolarmente emozionante per ricerca sul cancro della vescica, con l'impulso internazionale di interesse in questo cancro lungamente trascurato ma importante e con progresso molto recente nell'instaurazione dei sottogruppi differenti di malattia,„ Southgate dice. “Dalla nostra prospettiva particolare di biologia normale della vescica, i nostri obiettivi di studio per spiegare i serbatoi a vescica dei modi diversi usano i loro geni una volta esposto agli stimoli differenti in laboratorio, che offrirà i nuovi obiettivi per la terapia del cancro.„

Southgate ed il panettiere esamineranno i ricevitori nella cella-tornitura urothelial loro su e fuori a scopra che ruolo possono avere nello sviluppo del tumore. Credono che il loro lavoro fornisca le nuove comprensioni nei sottotipi del cancro di vescica e una nuova comprensione della biologia urothelial.