Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

L'uso a breve termine di noradrenalina ha potuto avvantaggiare i pazienti con sepsi e ipotensione

I pazienti con scossa settica che sono stati curati più presto con noradrenalina dei pazienti che ricevono la cura standard erano più probabili avere loro pressione sanguigna e colpire si è stabilizzato in sei ore della diagnosi, secondo ripartita le probabilità su, una prova alla cieca, prova controllata pubblicata online nel giornale americano della società toracica americana della medicina respiratoria e critica di cura.

La noradrenalina, un ormone di sforzo naturale e neurotrasmettitore, aumenta la pressione sanguigna arteriosa con vasocostrizione ed è considerata il vasopressore prima linea per il trattamento della scossa settica che non risponde adeguatamente ai liquidi endovenosi della rianimazione e ad altre misure.

“Nell'uso a breve termine di noradrenalina nella rianimazione settica di scossa (INCENSIERE): Una prova ripartita con scelta casuale„ Chairat Permpikul, il MD ed i co-author riferiscono su uno studio che iscritto 310 adulti che hanno ricevuto una diagnosi di sepsi con ipotensione nel pronto soccorso dell'ospedale di Siriraj a Bangkok, Tailandia.

L'uso a breve termine di noradrenalina è stato sostenuto in molte raccomandazioni, compreso il gruppo di campagna di sepsi della sopravvivenza: 2018. Tuttavia, le prove a sostegno costanti stanno mancando di; quindi, abbiamo intrapreso gli studi ripartiti con scelta casuale di controllo per esaminare i vantaggi precisi di amministrazione della noradrenalina all'inizio di sepsi/rianimazione settica di scossa.„

Dott. Permpikul, specialista critico di cura e presidenza di medicina alla Mahidol University

I pazienti sono stati definiti a caso per ricevere la noradrenalina in anticipo della basso dose (0,05 µg/kg/min) o il trattamento standard. Per quelli nel braccio in anticipo di intervento, il tempo mediano dalla diagnosi all'amministrazione della noradrenalina era 93 minuti. Per quelli nel braccio standard di terapia, il tempo mediano dalla diagnosi all'amministrazione della noradrenalina era 192 minuti.

Il risultato primario era velocità di regolazione di scossa, che era una combinazione di raggiungimento della pressione sanguigna arteriosa media di >65 mmHg e una piccola riduzione in lattato o output adeguato dell'urina, entro sei ore. I risultati secondari erano la mortalità dei 28 giorni.

Lo studio trovato:

  • La velocità di regolazione di scossa in sei ore era significativamente più alta nel braccio di intervento: 76,1 per cento contro 48,4 per cento.
  • Il tempo mediano di colpire il controllo era significativamente più breve nel braccio di intervento: ore di 4:45 contro le ore di 6:02.
  • la mortalità 28-day non era statisticamente differente fra le armi di studio.
  • Le tariffe più basse di infarto e dell'aritmia congestivi di nuova insorgenza, due eventi avversi seri si sono associate con scossa settica, fra quelli nel braccio di intervento.
  • Simili tariffe di arresto respiratorio che richiedono il supporto del ventilatore e di insufficienza renale che richiede dialisi fra i due gruppi.

Gli autori hanno notato la preoccupazione che l'uso a breve termine di noradrenalina potrebbe piombo a vasocostrizione degli organi addominali che piombo al hypoperfusion intestinale. Sebbene lo studio non misuri direttamente il hypoperfusion intestinale, i ricercatori non hanno trovato differenza nella prevalenza dell'errore dell'organo fra i due gruppi.

Le limitazioni di studio comprendono il fatto che è stato condotto ad un singolo ospedale, non tutti i pazienti sono state trattate nel ICU dell'ospedale e le tariffe fluide della rianimazione non sono state standardizzate, con conseguente variazioni che possono influenzare i risultati.

Per queste ragioni, gli autori hanno scritto che i medici che vogliono applicare i risultati di studio alla loro propria pratica clinica “dovrebbero valutare con attenzione il contesto di questo studio e paragonarlo alla loro propria situazione ed alla collocazione.„

Gli studi più grandi di noradrenalina messi a fuoco sul vantaggio della mortalità sono necessari confermare i risultati correnti. Egualmente sarà importante studiare l'effetto delle dosi differenti della droga prima di uso a breve termine di noradrenalina può trasformarsi in in un nuovo livello di cura.„

Surat Tongyoo, MD, autore di studio, cardiologo e specialista critico di cura all'ospedale di Siriraj