Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La terapia innovatrice della lisina mostra la promessa per il combattimento dei batteri resistenti alla droga

Gli esseri umani sono in una corsa agli'armamenti costante con i batteri contagiosi. Per uccidere questi microbi di malattia, sviluppiamo gli antibiotici potenti; ed a loro volta, i batteri sviluppano la resistenza contro queste droghe. Così miglioriamo i nostri antibiotici ed i batteri si migliorano di conseguenza--con conseguente cosiddetti superbugs. Sempre più, i farmaci non riescono ad eliminare questi batteri altamente adattati, lascianti i nostri organismi pericolosamente indifesi.

Alla luce di questa crisi, dato che dei quasi 20 anni il Vincent A. Fischetti di Rockefeller sta sviluppando un modulo novello di munizioni antimicrobiche conosciuto come i lysins. Ora, questi enzimi di batterio-uccisione sono stati studiati in un test clinico umano di fase II, trasformantesi nelle prime alternative antibiotiche per raggiungere i risultati di successo in questa fase dello sviluppo clinico.

Uccisore nato

Alcuni virus sono molto buoni ai batteri di uccisione. Noto come i batteriofagi, o semplicemente i fagi, questi virus infettano un microbo, ripieghi l'interno e poi produca gli enzimi della lisina, che fendono la parete cellulare del batterio. Di conseguenza, i fagi della progenie sono rilasciati dall'interno del batterio ed il batterio stesso perisce.

In natura, questo genere di assalto è ordinario: i batteriofagi abitano tutto dagli oceani e nel terreno ai corpi umani, regolamentanti utile le popolazioni del microbo dovunque vadano. Infatti, ogni 48 ore di metà dei batteri su terra sono uccise dai fagi, rendenti a lysins gli agenti di batterio-uccisione più diffusi sulla terra.

In laboratorio, i lysins possono essere usati come strumento per ripartire e studiare le pareti cellulari dei batteri--quale è esattamente che cosa Fischetti stava facendo a Rockefeller circa due decadi fa. Simultaneamente, il suo laboratorio egualmente stava lavorando ad un vaccino per lo streptococco infezioni e la più vasta comunità di ricerca stava diventando sempre più si è preoccupata per le infezioni resistenti agli antibiotici. Questa confluenza degli eventi piombo Fischetti ad un'innovazione.

“Poiché stavo lavorando con i lysins, ho saputo che hanno ucciso immediatamente i batteri. Il mio laboratorio è sembrato avere animali che sono stati colonizzati oralmente con gli streptococchi per i miei studi vaccino,„ lui richiama. “Così, mi ho pensato appena, lasciato dare a questi mouse colonizzati una certa lisina e vedere che cosa accade agli streptococchi.„

L'effetto era drammatico: un'ora dopo avere ottenuto la droga, gli animali sono stati decolonizzati dei loro streptococchi. La pubblicazione successiva di questa che trova era la prima per riferire l'uso terapeutico dei lysins dei fagi.

Coercitivo tramite questo risultato, Fischetti e più successivamente altri scienziati ha cominciato a sviluppare i lysins contro parecchi tipi di batteri resistenti alla droga, molti di cui con successo infezioni essiccate in una vasta gamma di modelli animali. Fino ad oggi, tuttavia, nessuno aveva provato se questo tipo di terapia era sicuro ed efficace in esseri umani.

Un nuovo approccio

I batteri resistenti alla droga sono particolarmente pericolosi--e particolarmente comune--in ospedali, in cui l'infezione può complicare i risultati dei pazienti già-malati. Di interesse particolare in questa regolazione è l'infezione con lo staphylococcus aureus meticillina-resistente (s.aureus), O MRSA. Sebbene alcuni casi di MRSA siano delicati, il batterio può essere pericoloso se si sparge al sangue, una circostanza conosciuta come la batteriemia.

Come la parte “meticillina-resistente„ del suo nome suggerisce, MRSA non risponde agli antibiotici standard--quale gli rende un candidato ideale per il trattamento con un nuovo genere di uccisore dei batteri. A questo scopo, sette e una metà gli anni fa la società di biotecnologia ContraFect hanno conceduto una licenza da Rockefeller ad una lisina che stafilococchi degli obiettivi come pure da alcuni streptococchi. La società poi ha sviluppato la lisina, ora chiamata exebacase, per il trattamento delle infezioni umane di s.aureus, Compreso MRSA.

A seguito di una rappresentazione di test clinico di fase I che il exebacase non non piombo ad alcuni effetti secondari seri in esseri umani, ContraFect ha avanzato la ricerca su una ripartita le probabilità su, la prova alla cieca, a studio controllato a placebo di fase II dei pazienti ospedalizzati con la batteriemia di s.aureus, Circa un terzo di chi ha avuto MRSA. 116 di questi pazienti sono stati definiti a caso per ricevere il exebacase o il placebo, oltre alla terapia antibiotica e sono stati seguiti per i quattordici giorni. I ricercatori hanno trovato che la tariffa della risposta del trattamento era più di 40 per cento più d'altezza per i pazienti di MRSA che ricevono il exebacase che per quelli trattati con gli antibiotici soli--punti di vista di un Fischetti di risultato come molto incoraggianti non solo per il exebacase, ma per i lysins at large.

“Questo è la prima volta ad una droga basata a lisina è andato questo lontano nello sviluppo clinico. Infatti, non c'è alternativa antibiotica che ha completato mai con successo le prove di fase II,„ lui dice. “Più lavoro deve essere fatto, ma questo studio molto sta promettendo.„

Muovendosi in avanti, ContraFect intende condurre una più grande prova di fase III, che è necessaria affinchè la lisina sia approvata come medicina.

Fischetti spera che lo sviluppo del exebacase fa parte di più vasta variazione in come i ricercatori ed i clinici ritengono alla gestione delle infezioni batteriche. “I batteri stanno sviluppando sempre più resistenti agli antibiotici,„ dice. “E stiamo indicando che ci sono altri modi combatterli.„