Il gusto degli antenati in anticipo per grasso rivela le nuove bugne ad evoluzione umana

Molto prima che gli antenati umani comincino a cercare i grandi mammiferi per carne, una dieta grassa ha fornito loro la nutrizione per sviluppare i più grandi cervelli, presuppone un nuovo documento in antropologia corrente.

Il documento sostiene che i nostri antenati in anticipo hanno acquistato un gusto per grasso mangiando il midollo pulito dal resti scheletrico di grandi animali che erano stati uccisi e mangiato stati da altri predatori. L'argomento sfida la visualizzazione comunemente ritenuta fra gli antropologi che mangiare la carne era il fattore critico nella collocazione della fase per l'evoluzione degli esseri umani.

“I nostri antenati probabilmente hanno cominciato ad acquistare un gusto per grasso 4 milione anni fa, che spiega perché lo abbiamo bisogno oggi,„ dice Jessica Thompson, l'autore principale del documento e un antropologo all'Yale University. “I bacini idrici di grasso nelle ossa lunghe delle carcasse erano un pacchetto enorme di caloria su un paesaggio del caloria-povero. Quello potrebbe essere che cosa ha dato ad una popolazione ancestrale il vantaggio che ha dovuto provocare la catena di evoluzione umana.„

Thompson, che recentemente ha unito la facoltà di Yale, ha completato il documento mentre sulla facoltà all'Emory University.

Mentre mettere a fuoco sul grasso sopra carne può sembrare come una distinzione sottile, la differenza è significativa, Thompson dice. Le sostanze nutrienti di carne e di grasso sono differenti, come sono le tecnologie richieste per accedere loro. Carnivoro è accoppiato tradizionalmente con la lavorazione di sharp, strumenti della sfaldare-pietra, mentre ottengono il midollo ricco in grassi soltanto ha richiesto le ossa favolose con una roccia, note di Thompson.

Gli autori esaminano la prova che un bisogno per il midollo potrebbe rifornire non appena una dimensione di combustibile crescente del cervello, ma la ricerca per andare oltre le ossa favolose con le rocce per fare gli strumenti più specializzati e per cercare i grandi animali.

“Che è come tutta la tecnologia è nato -- catturando una cosa ed usando per alterare qualcos'altro,„ Thompson dice. “Che è l'origine della destra di iPhone là.„

I co-author del documento includono gli antropologi Susana Carvalho dell'università di Oxford, di Curtis Marean di Arizona State University e di Zeresenay Alemseged dell'università di Chicago.

Il cervello umano consuma 20% dell'energia dell'organismo a riposo, o due volte quello dei cervelli di altri primati, che sono quasi esclusivamente vegetariano. È un mistero agli scienziati come i nostri antenati umani hanno risposto alle esigenze di caloria per sviluppare e sostenere i nostri più grandi cervelli.

Un paradigma carne-centrato per evoluzione umana suppone che una popolazione della scimmia abbia cominciato più attivamente a cercare e mangiare la piccola cacciagione, che si è trasformata in in una pietra facente un passo evolutiva al comportamento umano di cercare i grandi animali.

Il documento sostiene che questa teoria non ha significato nutrizionale. “La carne degli animali selvatici è magra,„ Thompson dice. “Realmente cattura più lavoro per metabolizzare la proteina magra che ottenete indietro.„

Infatti, mangiare la carne magra senza una buona sorgente di grasso può piombo ad avvelenamento della proteina ed a malnutrizione acuta. Gli esploratori artici in anticipo, che hanno tentato di sopravvivere a su carne di coniglio esclusivamente, hanno descritto la circostanza come “inedia del coniglio.„

Questo problema della proteina, accoppiato con l'energia richiesta per una scimmia dritta con i piccoli canini di catturare e mangiare i piccoli animali, sembrerebbe eliminare il cibo della carne come via a rifornire la crescita di combustibile del cervello, Thompson dice.

Il nuovo documento presenta una nuova ipotesi, ritornante circa 4 milione anni, a pliocenico. Mentre l'antenato umano ha cominciato a camminare soprattutto su due cosciotti, le regioni boscose di Africa stavano rompendo molto nei mosaici, creanti i pascoli aperti.

“I nostri antenati umani erano probabilmente creature maldestre,„ Thompson dice. “Non erano buone in alberi, come gli scimpanzè sono, ma non erano necessariamente tutte che buon sulla terra l'uno o l'altro. Così, che cosa le prime scimmie verticalmente di camminata nel nostro stirpe hanno fatto per rendere loro così riuscito? In questa fase, c'era già un piccolo aumento nella dimensione dei cervelli. Come erano che alimentano quello?„

Thompson ed i suoi co-author propongono che i nostri antenati in anticipo abbiano maneggiato le rocce mentre hanno foraggiato sul pascolo aperto. Dopo che un predatore aveva rifinito mangiare un grande mammifero, queste scimmie dritte hanno esplorato le rimanenze fracassandole ed hanno scoperto il midollo nascosto nelle ossa dell'arto.

“Le ossa hanno sigillato sul midollo come un contenitore di Tupperware, impedente crescita batterica,„ Thompson dice. E le sole cose che potrebbero incrinare aperto questi contenitori, aggiunge, era le mascelle dicriccatura delle iene o una scimmia abile che maneggia una roccia.

L'ipotesi offre una spiegazione per come l'antenato umano può raccogliere le calorie extra state necessarie per promuovere un più grande cervello, molto prima che ci sia prova per incendio controllato, in grado di attenuare il problema dei batteri nella decomposizione, carne pulita. Di ipotesi i predates grassi anche entro più di 1 milione anni la maggior parte della prova per anche toolmaking di base dei fiocchi di pietra semplici.

Gli scienziati devono cominciare a cercare la prova di comportamento osso-favoloso in antenati umani in anticipo, Thompson ha detto.

“I Paleoanthropologists stanno cercando principalmente le ossa complete e poi concentrandosi sull'identificazione dell'animale che è morto,„ Thompson dice. “Ma invece di appena domandarci circa la creatura dell'osso dell'origine, dovremmo chiedere, “che cosa ha rotto questo osso? “Dobbiamo cominciare raccogliere i pezzi minuscoli di osso rotto per contribuire a radunare questo genere di informazioni comportamentistiche.„

Sorgente: https://www.yale.edu/