Il nuovo trattamento acuto di porfiria mostra i risultati di promessa nello studio clinico

I porfiria acuti sono un gruppo di malattie rare che possono causare gli attacchi severi e potenzialmente pericolosi di dolore addominale, la nausea, il vomito e la paralisi. Il trapianto del fegato è corrente il solo efficace trattamento disponibile per i pazienti il seriamente afflitti. Un test clinico condotto in collaborazione con i ricercatori a Karolinska Institutet in Svezia ora indica che un nuovo candidato della droga può impedire gli attacchi in questi pazienti. Lo studio è pubblicato in New England Journal di medicina.

I porfiria sono causati dai disordini ereditati differenti nella sintesi di heme, la componente dell'ossigeno-associazione dei globuli rossi. Il Heme è necessario egualmente per il metabolismo di determinati droghe ed ormoni dal fegato. Quando il fegato non può sintetizzare correttamente il heme, le sostanze tossiche chiamate metaboliti della porfirina si accumulano nell'organismo, con conseguente attacchi acuti di porfiria. Un piccolo gruppo di pazienti di porfiria soffre gli attacchi acuti ricorrenti, che causano loro i sintomi debilitanti cronici che richiedono la cura di ospedale costante.

I porfiria intermittenti acuti (AIP) sono il modulo più comune di porfiria acuti. I pazienti che soffrono dagli attacchi acuti sono curati facendo uso di un'infusione che contiene un modulo del hemin chiamato heme, che sopprime la formazione dei metaboliti tossici.

“Hemin ha salvato le vite di molti pazienti e continuerà ad essere importante, ma è soltanto per il trattamento acuto,„ dice l'autore principale Eliane Sardh, ricercatore dello studio al dipartimento di medicina e di ambulatorio molecolari, Karolinska Institutet ed il consulente all'ospedale universitario di Karolinska. “Per i pazienti con gli attacchi ricorrenti, il non altro trattamento curativo è disponibile che il trapianto del fegato.„

Risultati nuovi di promessa del candidato della droga

Tuttavia, il nuovo givosiran del candidato della droga, sviluppato dai prodotti farmaceutici di Alnylam, ha indicato i risultati di promessa in una fase che clinica studio in 40 pazienti. Gli studi sono stati intrapresi nella collaborazione vicina e di lunga durata con il centro Svezia di porfiria, che egualmente ha fornito alla maggior parte dei pazienti.

L'amministrazione del givosiran ha diminuito il numero degli attacchi acuti nei pazienti da fino a 79 per cento e l'esigenza del hemin è diminuito da fino a 83 per cento. La maggior parte degli effetti secondari riferiti erano delicati o moderati e nessun chiaro collegamento è stato osservato fra gli effetti collaterali negativi e la dose. Gli effetti collaterali negativi severi sono stati riferiti in sei pazienti, compreso una morte che è stata reputata indipendente dal givosiran.

Il candidato della droga è basato su un metodo naturale di inibizione dell'interferenza di RNA chiamata espressione genica (RNAi).

“Givosiran giù-regolamenta ALAS1, il regolatore chiave della via epatica della sintesi del heme, che diminuisce i metaboliti tossici senza l'uso del hemin,„ dice il Dott. Sardh. “Egualmente ha un effetto durevole almeno di un mese, che ci dà gli efficaci mezzi di impedire gli attacchi acuti nei pazienti seriamente afflitti di porfiria che hanno limitato le opzioni del trattamento.„

Trattamento accelerato di rassegna

Il candidato della droga è stato dato la designazione dell'innovazione e di PERFEZIONE dall'Agenzia europea per i medicinali e dagli Stati Uniti Food and Drug Administration, che nell'accelerazione del trattamento di esame potrebbe significare che la droga può essere disponibile da ora all'inizio del 2020. I pazienti che hanno partecipato alla fase che studio rimarrò sul givosiran in uno studio combinato di fase I/II ed i risultati completi da uno studio di fase III in 94 pazienti intorno al mondo sono preveduti in primavera di 2019.

Sorgente: https://ki.se/en/news/promising-results-for-new-acute-porphyria-treatment