Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Bambini con paralisi cerebrale da trarre giovamento “dai muscoli artificiali„

Il gruppo di ricerca riceve il finanziamento start-up per sviluppare la parentesi graffa medica motorizzata primo de suo gentile

Un gruppo dei ricercatori dall'università di Delaware ha ricevuto quasi $200.000 in finanziamento start-up per sviluppare un'unità motorizzata del piede della caviglia per i bambini con paralisi cerebrale (CP) che include un muscolo artificiale novello.

La parentesi graffa è la prima unità dell'estremità inferiore destinata per correggere l'allineamento o fornire il supporto facendo uso “dei materiali astuti del tipo di muscolo molli,„ conosciuto come azionatori dielettrici dell'elastomero, che si contraggono in risposta alla corrente elettrica.

Fatto dai materiali elastici disponibili immediatamente, questi muscoli artificiali imitano molto attentamente la funzione del muscolo scheletrico dell'organismo e possono aiutare i bambini con il CP che lottano per completare un intervallo di moto nell'ambito della loro propria potenza. L'unità è leggera, compatta e silenziosa, anche, diminuendo la dimensione del orthosis stato necessario mentre aumenta il grado dell'indossatore di libertà nel movimento -- un vasto miglioramento sopra le tecnologie più pesanti e più rigide.

La paralisi cerebrale (CP) è il disordine di motore più comune in popolazioni pediatriche. Si in 323 bambini negli Stati Uniti è diagnosticato con il CP, con la maggioranza che ha bisogno delle unità multiple sopra la loro vita di migliorare la loro mobilità, secondo le fondamenta di ricerca di Alliance di paralisi cerebrale.

C.V.D. la concessione ha ricevuto dal centro di scienza della città dell'università in Filadelfia. C.V.D. è breve per “quod erat demonstrandum,„ un significato latino di frase provato come dimostrato.

Il gruppo dall'istituto universitario di UD delle scienze di salubrità è fra quattro gruppi selezionati per il finanziamento a partire fra da 50 candidati a partire da 12 istituzioni C.V.D. nel programma del proof of concept, progettato per aiutare i ricercatori a commercializzare il loro lavoro. La concessione, costituita un fondo per ugualmente con C.V.D. il programma e il UD, sarà usata per sviluppare un prototipo dell'apparecchio medico. Un secondo gruppo piombo dal bioengineer Lucas LU di UD, che sta lavorando ad un'unità per la rilevazione delle celle di circolazione del tumore, egualmente era un finalista nella concorrenza.

Il progetto costituito un fondo per piombo da Ahad Behboodi, un candidato di laurea nel programma di scienza della biomeccanica e del movimento di UD ed il ricercatore principale del progetto. Il progetto co-Pi include il Consigliere di Samuel Lee, di Behboodi ed il professore associato nel dipartimento di terapia fisica; Martha Corridoio, Direttore dell'innovazione per il laboratorio di progettazione; Arco di Elisa, assistente universitario nel dipartimento di cinesiologia e fisiologia applicata; e branchia di Prabhpreet, socio d'autorizzazione nell'ufficio di trasferimento della tecnologia dell'università, che è alloggiato nell'ufficio di innovazione e delle associazioni economiche (OEIP).

Il gruppo di UD è stato incoraggiato a competere per C.V.D. la concessione dalla branchia e la gioia Goswami, assistente regista di trasferimento di tecnologia a UD. “La branchia e la gioia realmente ci hanno spinti ed aiutato noi pensi oltre la scienza per sviluppare un prodotto che può avvantaggiare la gente,„ ha detto Lee.

La branchia e Goswami hanno funzionato molto attentamente con il gruppo di ricerca in tutto la procedura di selezione del programma, consigliante ed assistente alla documentazione ed alle presentazioni richieste. Durante il periodo di 12 mesi di concessione, il gruppo di ricerca di UD continuerà a ricevere il sostegno alle imprese da OEIP come pure la preparazione su misura dagli esperti nell'industria.

“Come professionisti del trasferimento di tecnologia, uno dei nostri ruoli chiave è identificare le tecnologie della fase iniziale e facilitare il trattamento di traduzione per sviluppare le soluzioni nell'ambiente,„ Gill ha detto. “Siamo qui colmare la lacuna fra la ricerca e l'innovazione. Ciò C.V.D. accorda è l'inizio del nostro viaggio verso la commercializzazione della questa tecnologia ed abbiamo un forte gruppo da fare che accadono.„

Fare leva potenza muscolare artificiale

L'obiettivo principale delle unità ortottiche per i bambini con il CP è di aumentare o mantenere la mobilità e l'indipendenza. Le tecnologie tradizionali, tuttavia, comprendono tipicamente uno shell di plastica rigido che tiene il piede in una posizione neutrale. Mentre questo tiene la stalla del piede e della caviglia, non tiene conto movimento, che può indurre i muscoli a indebolirsi ed atrofizzare da disuso.

Ciò è dove l'unità proposta del gruppo di ricerca di UD è differente.

“Avere un'unità attiva che può assistere i bambini con il CP potenzialmente può minimizzare questa atrofia, perché ora il muscolo sta passando attraverso un intervallo di moto,„ Lee ha detto.

Per esempio, se un bambino ha bisogno della guida che solleva le sue dita del piede in modo che il suo piede per rimuovere la terra mentre cammina, l'unità può assistere i muscoli fronti del vitello per sollevare la caviglia su. I ricercatori hanno detto che possono immaginare la parentesi graffa che è usando come unità di esercizio, anche, dove il muscolo artificiale potrebbe resistere a contro i movimenti del bambino rinforzare o allungare i muscoli, o aumentano l'intervallo di moto.

“Per ora, l'unità può assistere soltanto le proprie contrazioni del muscolo dell'indossatore ma possiamo personalizzare dove mettiamo la forza per cambiare il movimento,„ abbiamo detto Behboodi. “In futuro, possiamo aggiungere la tecnologia elettrica funzionale di stimolo, che è un campo di ricerca importante nel laboratorio del Dott. Lee, ad anche avviamo i muscoli, una volta avuti bisogno di. Ciò migliorerebbe la sincronizzazione e la potenza dell'attivazione del muscolo, quindi rinforzanti il muscolo e miglioranti il coordinamento di camminata dell'utente.„

L'inspirazione per l'unità portabile del caviglia-piede si è sviluppata dal lavoro di laurea di Behboodi con Lee, che hanno messo a fuoco sulla creazione dell'esoscheletro alimentato muscolo artificiale per gli arti superiori dei bambini con la capacità limitata di sollevare le loro armi. Le paia egualmente avevano messo a punto un metodo per il decodifica del ciclo di camminata determinato dei bambini con il CP per capire quando e dove le unità assistive potrebbero contribuire ad attivare i muscoli specifici, in modo da creare un'unità dell'estremità inferiore era un'estensione naturale di questo lavoro.

Behboodi e Lee hanno arruolato la guida di Corridoio, di cui la competenza è nella progettazione delle unità portabili ed arco, un ingegnere biomeccanico e protesi/progettista di orthotics, per contribuire a portare l'unità a vita. Il gruppo di ricerca corrente sta sviluppando le componenti del muscolo artificiale e sta migliorando la progettazione del prototipo. In termini di progettazione globale, Corridoio ha spiegato che è importante creare qualcosa che fosse nell'ambiente come possibile.

“Dobbiamo pensare che cosa sono funzionali, comodo ed accettabile per i bambini,„ a Corridoio abbiamo detto. “Se criamo qualche cosa di fresco in laboratorio e non è realmente utile ad un bambino fuori della regolazione del laboratorio, non sta andando essere usata.„

Mentre Corridoio e l'arco lavorano allo sguardo ed al tatto dell'unità portabile, Behboodi e Lee stanno finendo il software che fa funzionare il muscolo artificiale. I lavori futuri comprenderanno convalidare l'unità su un modello di un cosciotto artificiale e di una caviglia per verificare insieme le componenti prima della prova e del perfezionamento con i soggetti umani.

Poichè il progetto avanza, la branchia e Goswami continueranno a consigliare ed assistere il gruppo con lo sviluppo, l'introduzione sul mercato ed il finanziamento della loro unità, compreso l'attrazione dell'attenzione degli investitori e delle società che possono volere commercializzare la tecnologia.

“Il nostro processo non cessa finché l'innovazione non avanzi ad un prodotto finito ed ottenga integrata nel servizio,„ ha detto Goswami.