I ricercatori generano le celle transplantable e funzionali B-1 dai mouse

Le celle funzionali B-1 derivate dalle cellule staminali embrionali del mouse sono capaci dell'innesto a lungo termine e secernono gli anticorpi naturali dopo trapianto in mouse, ricercatori rapporto 7 febbraio nei rapporti della cellula staminale del giornale. Gli scienziati sono interessati in celle B-1 generate dalle cellule staminali pluripotent perché potrebbero essere esaminati come un terapeutico a una vasta gamma di disordini immunologici.

Questa figura illustra il trattamento tramite cui i ricercatori hanno generato i linfociti B funzionali e transplantable dai mouse. Credito: Momoko Yoshimoto

Ancora sta sfidando per produrre le celle immuni transplantable dalle cellule staminali embrionali del mouse, in modo da ottenere le celle funzionali transplantable B-1 dalle cellule staminali embrionali del mouse è un avanzamento significativo nel campo. Il messaggio netto è che una parte di celle immuni può essere sostituita tramite le terapie cellulari che utilizzano le cellule staminali pluripotent in futuro.„

Studio senior Momoko Yoshimoto autore del centro per la cellula staminale & della medicina a ricupero alla facoltà di medicina di McGovern a UTHealth a Houston

Cellule staminali ematopoietiche nel midollo osseo adulto -- il tessuto molle e del tipo di spugna nel centro della maggior parte delle ossa -- fornisca ai vari globuli durante vita. I trapianti ematopoietici della cellula staminale ora sono usati ordinariamente per curare i pazienti con i cancri ed altri disordini del sangue e dei sistemi immunitari. Ma con i metodi in vitro correnti, è provocatoria produrre le cellule staminali ematopoietiche che ricapitolano i beni delle celle negli organismi viventi senza manipolazione del gene.

In particolare, il trapianto del midollo osseo può non riuscire a ricostituire alcune celle immuni chiamate celle B-1, che producono gli anticorpi dell'immunoglobulina (IgM) m. -- il primo tipo di anticorpo che il sistema immunitario fa per combattere una nuova infezione. Oltre ai pazienti che ricevono i trapianti della cellula staminale, la carenza di IgM egualmente si presenta in persone con alcuni cancri, le malattie autoimmuni, malattie allergiche e malattie gastrointestinali, aumentanti il rischio per le infezioni pericolose.

Nel nuovo studio, Yoshimoto ed i suoi colleghi hanno dimostrato quello funzionale, celle transplantable B-1 possono essere generati dalle cellule staminali embrionali del mouse senza modifiche del gene. I ricercatori hanno superato le barriere precedenti che impediscono questa abilità usando le linee cellulari di alta qualità per supportare lo sviluppo del linfocita B. Dopo il trapianto nei mouse riceventi, il gambo cella-ha derivato i progenitori di B maturati nelle celle B-1 cui sono stati mantenuti per più di 6 mesi ed ha secernuto gli anticorpi naturali di IgM.

“Produrre i progenitori funzionali B-1 in vitro dalle cellule staminali embrionali del mouse è un punto importante per sviluppare una terapia cellulare per fornire IgM naturale e celle innate B-1 che non possono essere fornite da trapianto del midollo osseo,„ Yoshimoto dice.

Negli studi futuri, i ricercatori tenteranno di generare i linfociti B dalle cellule staminali pluripotent incitate essere umano, che possono essere usate affinchè la terapia cellulare curino i pazienti con i disordini immunologici. “Questo è appena un primo punto in un trattamento lungo per tradurre i nostri risultati agli esseri umani,„ Yoshimoto dice.