Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Polizza della durata della vita di NIH “l'inclusione attraverso„ supporta la ricerca che comprende le fasce d'età sottorappresentate

La conduttura di cura supportante della ricerca mentre invecchiamo si accinge allo sguardo un po'più simile al paese che servisce--e per buon motivo. Cominciando questo anno, gli istituti della sanità nazionali (NIH), l'istituzione prima dell'America per ricerca medica, per la prima volta in sua cronologia richiederanno agli agli studiosi fondati NIH di eliminare i limiti di età arbitrari nel loro lavoro, limiti di età che precedentemente hanno tenuto conto l'esclusione dei gruppi come la gente più anziana senza appena causa. Una serie di articoli recentemente pubblicati nel giornale della società americana della geriatria (INTACCATURE) esplora come il cambiamento è giunto a buon fine--in grandi grazie della parte all'avvocatura dalle organizzazioni gradisca la società americana della geriatria (AGS) ed i sui esperti nel membro--e perché il cambiamento importa, specialmente in un mondo in cui più lungo vivente è grazie possibili alle innovazioni passate che nascono al NIH.

“Ricerca clinica, molto di ha sostenuto dagli scienziati di NIH, ha reso a longevità aumentata con la meno morbosità una realtà tangibile,„ ha detto la vallata di William, il MD, il PhD, uno dei co-author per un articolo che descrive il cambio politico. “Per continuare quello slancio, abbiamo bisogno di maggior attenzione all'età nell'attuale e borsa futura. Tutti abbiamo cambiamenti fisiologici unici e l'assistenza medica ha bisogno di mentre otteniamo più vecchi e le comprensioni che guadagniamo il lavoro con la gente più anziana oggi ci insegneranno come essere domani più sano.„

Efficace il 25 gennaio, la nuova polizza della durata della vita di NIH “l'inclusione attraverso„ supporta la ricerca che comprende tradizionalmente le fasce d'età sottorappresentate--gente specificamente più anziana e bambini--richiedendo le giustificazioni approvate prima che tutti i partecipanti di studio possano escludersi ada lavoro fondato NIH basato sull'età da solo. Di polizza gli avvocati anche per la sensibilità nel linguaggio usato per descrivere gli adulti più anziani, sollecitanti l'importanza di edilizia “rispetto e comprensione„ a cominciare da come descriviamo i partecipanti più anziani nella ricerca clinica.

In un editoriale creato dai rappresentanti del AGS e pubblicato in INTACCATURE (DOI: 10.1111/jgs.15784), esperti nella geriatria descrivono come i consegnatari influenti come il AGS hanno lavorato molto attentamente con il NIH per assicurarsi che gli adulti più anziani abbiano avuti più di una presenza nella borsa finanziata dal governo futura di salubrità.

“In laboratori e nelle osservazioni ha presentato a NIH, abbiamo sollecitato che escludere i partecipanti di prova basati sulle restrizioni arbitrarie dell'età complica la ricerca e compromette i risultati che potrebbero aiutare quelli molto probabilmente ad avvertire una malattia o una circostanza,„ ha notato il Colon-Emeric di Cathleen, il MD, il MHS, co-author dell'editoriale. “Crediamo che questa nuova polizza rappresenti un'opportunità affinchè i ricercatori della geriatria sviluppi la migliore cura per tutti i nostri bisogni mentre invecchiamo.„

Per supportare questi mandati, gli autori del AGS sostengono il piombo della tassa vicino:

  • Nuovi e migliori dati usare circa la gente più anziana per condurre le analisi più profonde e più estese dei trattamenti e degli interventi.
  • I colleghi d'aiuto attraverso la sanità capiscono come impegnare gli adulti più anziani nella ricerca di invecchiamento. Un editoriale relativo in INTACCATURE (DOI: 10.1111/jgs.15785), per esempio, descrive una struttura per il supporto dell'inclusione degli adulti più anziani nella ricerca aiutando il cardine degli scienziati alle priorità specifiche per i partecipanti più anziani di reclutamento.
  • Sostenendo per gli adulti più anziani. L'inclusione attraverso la polizza di durata della vita sostiene uno spostamento di paradigma dalla protezione delle persone vulnerabili “dalla ricerca„ a proteggerle “con la ricerca.„ Gli autori del AGS hanno sottolineato l'importanza di agire in tal modo riconoscendo quello che sottorappresenta gli adulti più anziani ed altri gruppi negli studi della ricerca possono provocare “le decisioni pericolose ed inadeguate di cura„ basate sui dati incompleti.
  • Infrastruttura e risorse di sviluppo affinchè i comitati d'esame, i centri di ricerca e perfino diversi ricercatori adottino le pratiche più incluse--e terminologia più inclusa--per gli adulti più anziani.

La nuova polizza viene ad una giuntura critica. Proprio mentre gli adulti più anziani si trasformano in in una di più grandi fasce d'età degli Stati Uniti, la ricerca ancora ritarda dati demografici dietro mobili. Gli studi intrapresi dai colleghi dall'istituto nazionale di invecchiamento (una divisione del NIH) (DOI: 10.1111/jgs.15786), per esempio, ha esaminato l'adeguatezza del inclusivity dell'età “alle nelle prove fondate NIH di fase III„ (in modo da ha nominato perché sono fra gli stadi finali della ricerca per quanto riguarda la sicurezza e l'efficacia dei trattamenti). Esaminando il lavoro pubblicato dal 1965 al 2015, il gruppo ha determinato che più che 33% degli studi ha avuto limiti dell'superiore-età e che 25% di questi studi specificamente ha escluso la gente 65 anni e più vecchi. I risultati sono ancor più rigidi per determinate circostanze comuni con l'età: Più di 70% delle prove per il battito cardiaco anormale, l'aterosclerosi coronaria (accumulazione dei depositi grassi nell'arteria coronaria), l'attacco di cuore, COPD (un termine generico per le affezioni polmonari progressive) ed il cancro polmonare ha escluso la gente oltre 75.

“Gli avanzamenti nella salubrità e nella medicina non sono appena circa la scoperta dei trattamenti nuovi; sono egualmente circa scoprire come quei trattamenti migliorano la salubrità, la sicurezza e l'indipendenza per le persone uniche--compreso gli adulti più anziani,„ ha concluso Camille Vaughan, il MD, il ms, uno degli autori sull'editoriale del AGS. “Il NIH sta intraprendendo un'azione importante verso l'assicurazione della ricerca riflette la realtà. I gruppi come il AGS ed i sui membri sono eccitati per essere fra il primo per tracciare una carta di quella nuova frontiera.„

PUNTI DI ATTO DEL AGS

  • Cominciando questo anno, il NIH richiederà agli studiosi costituiti un fondo per di eliminare i limiti di età arbitrari nel loro lavoro, che precedentemente ha tenuto conto l'esclusione della gente come gli adulti più anziani senza giustificazione scientifica.
  • In un editoriale creato dai rappresentanti del AGS, gli esperti nella geriatria descrivono come i consegnatari importanti hanno lavorato con il NIH per assicurarsi che gli adulti più anziani abbiano avuti più di una presenza nella ricerca futura.
  • Gli esperti nella geriatria possono contribuire a piombo la tassa per il inclusivity dell'età lavorando a (1) amplia la base di conoscenza relativa a salubrità nell'invecchiamento, (2) istruisce altre discipline circa i bisogni di più vecchi oggetti di studio, (3) avvocato per gli adulti più anziani basati sui nuovi risultati e (4) sviluppa l'infrastruttura e le risorse per pregiudicare il cambiamento.