Lo studio valuta l'impatto delle tariffe di aero-scambio su funzione respiratoria nelle case a basso reddito

Un gruppo dei ricercatori dal banco di Colorado della salute pubblica alla città universitaria medica di Anschutz del CU e dell'università di colorado Boulder ha identificato che la gente che vive nelle case con l'alta ventilazione è più probabile soffrire dalle emissioni di funzione respiratoria quale asma.

I risultati sono pubblicati nell'emissione di febbraio della ricerca ambientale.

Lo studio di rendimento energetico della casa di Colorado e di funzione respiratoria (ACCLAMAZIONE) ha valutato l'impatto delle tariffe di aero-scambio su funzione respiratoria nelle case a basso reddito e urbane nelle città di Denver, aurora, di Boulder, di Loveland e di Fort Collins. Lo studio ha rivelato che molte case hanno avute alti tassi di ventilazione, anche conosciuti come lo aero-scambio valuta - la tariffa a cui l'aria all'aperto sostituisce l'aria dell'interno all'interno di una stanza (rinnovi d'aria di mediana 0,54 all'ora; intervalli 0,10 - 2,17).

I risultati indicano che i residenti nelle case piene di correnti d'aria con le più alte tariffe di aero-scambio erano più probabili riferire una tosse cronica, un'asma ed i sintomi del tipo di asma.

Considerevolmente, la gente nelle case con le più alte tariffe di aero-scambio era circa quattro volte probabilmente riferire una tosse cronica che la gente che vive nelle famiglie con le tariffe di aero-scambio più basse.

Similmente, la gente era due - quattro volte più probabilmente riferire l'asma o i sintomi del tipo di asma se vivessero nelle famiglie con gli più alti tassi di ventilazione contro il più basso.

“Lo scopo di questo studio era di capire gli impatti di salubrità delle pratiche domestiche di weatherization. Molte di queste pratiche mettono a fuoco sulla diminuzione dei tassi di scambio d'aria fra l'edilizia interna ed ambiente all'aperto,„ ha detto Elizabeth Carlton, PhD, assistente universitario in ambientale e salute sul lavoro al banco di Colorado della salute pubblica. “Abbiamo trovato che la gente nelle case con le più alte tariffe di aero-scambio - le case più colanti - era considerevolmente più probabile riferire la tosse cronica, l'asma o i sintomi del tipo di asma. È possibile che nelle case con le alte tariffe di aero-scambio, gli agenti inquinanti all'aperto stiano entrando nella casa e stiano pregiudicando la salubrità. Se vere, le misure di risparmio di temi di di casa energia possono essere un modo efficace di proteggere la salubrità nelle aree con alto inquinamento quali le case hanno individuato vicino alle strade principali.„

Carlton aggiunge, “gli effetti sulla salute delle tariffe di alto-scambio nelle aree urbane non sono ben documentati e poiché gli Americani passano circa 90 per cento del loro tempo all'interno, è cruciale avere una migliore comprensione dell'impatto delle case colanti.„

Mentre gli studi priori hanno evidenziato i rischi potenziali dei tassi di ventilazione bassi in residenze, questo studio rivela gli alti tassi di ventilazione in molte case di urbano-area e che queste alte tariffe di aero-scambio possono avere un impatto negativo su funzione respiratoria. Sulla base dei risultati, l'infiltrazione degli agenti inquinanti all'aperto nelle case colanti, quali gli agenti inquinanti in relazione con il traffico, ha potuto essere una causa significativa delle emissioni respiratorie croniche e una schiera dei risultati di salubrità.

La ricerca (di ACCLAMAZIONE) è uno studio rappresentativo che ha iscritto 302 persone a 216 che fumano, case a basso reddito. Una prova della porta del ventilatore è stata effettuata e la tariffa media annuale di aero-scambio (AAER) è stata stimata per ogni casa. La funzione respiratoria è stata valutata facendo uso di un questionario strutturato basato sugli strumenti standard. I ricercatori hanno valutato l'associazione fra AAER ed i sintomi respiratori, registranti per ottenere le varianti pertinenti quale l'età, il sesso, posizione e sia inquinamento dell'interno che all'aperto.

“Questo studio era un'opportunità unica di combinare l'assistenza tecnica, competenza di salute pubblica e di geografia,„ ha detto Miller Shelly, il PhD, professore in ingegneria meccanica all'università di colorado Boulder. “Speriamo che i risultati della nostra ricerca contribuiscano a ripensare come spendiamo l'energia nelle case per il riscaldamento ed il raffreddamento e come il meglio arieggiamo le case, particolarmente nelle comunità con risorse insufficienti che vivono spesso nelle aree urbane inquinanti.„