Il risparmio di temi di esercizio diminuisce in ciclisti ricreativi quando pedal molto duro

Un nuovo studio pubblicato oggi nel giornale di medicina dello sport internazionale ha trovato che il risparmio di temi di esercizio diminuisce in ciclisti ricreativi quando pedal molto duro, comprendenti più giri al minuto.

I ciclisti professionisti dell'elite pedal ad una cadenza molto alta, spesso superiore a 100 giri al minuto e possono sostenere un'intensità molto alta di esercizio per i lungi periodi di tempo. I ciclisti ricreativi pedal all'intensità relativamente più bassa di esercizio, ma spesso ancora adottano un'alta cadenza che presume che il flusso sanguigno più regolare tenga il muscolo d'esercitazione bene abbia ossigenato.

Tuttavia, un gruppo internazionale degli scienziati piombo dall'College Londra di re ha trovato che l'ossigenazione dei muscoli della coscia in effetti è influenzata negativamente da cadenza quando i ciclisti ricreativi pedal molto duro.

Facendo uso di un gruppo di nove volontari, il gruppo ha effettuato una serie di esperimenti su un ergometro fisso del ciclo. La forza esercitata sulle risposte cardiopolmonari e metaboliche dei pedali, è stata registrata, insieme alla coscia muscles l'ossigenazione, che è stata studiata continuamente facendo uso della spettroscopia vicina all'infrarosso. Questi esperimenti sono stati effettuati all'intensità moderata di esercizio ed alle cadenze pedaling differenti.

I risultati hanno indicato che le forze esercitate sui pedali sono diminuito alle più alte cadenze, alla frequenza cardiaca aumentata di 15% ed al risparmio di temi di riciclaggio di esercizio in diminuzione. Come componente di questo calo del rendimento, l'ossigenazione del muscolo scheletrico è diminuito quando i partecipanti pedaled a 90 giri al minuto (il più alta cadenza provata).

Il Dott. Federico Formenti dell'autore principale dall'College Londra di re ha detto: “Pedalling ai maggiori di 90 giri al minuto di cadenza è vantaggioso per i ciclisti professionisti, ma sembra inefficiente per i ciclisti ricreativi. Nel ciclare all'intensità bassa di esercizio, l'ossigenazione del muscolo scheletrico è principalmente inalterata da cadenza, indicante che il cardiopolmonare e gli apparati circolatori possono efficacemente rispondere all'esigenza dei muscoli d'esercitazione.

“Tuttavia, ad una maggior intensità di esercizio, l'alta cadenza diminuisce il risparmio di temi dei ciclisti ricreativi e l'ossigenazione del muscolo scheletrico, suggerente un rapporto diminuito fra ossigeno che è consegnato a e preso dall'esercitazione muscles„.