PTSD da solo non spiega il rischio aumentato di malattia cardiovascolare in veterani

Il disordine post - traumatico di sforzo (PTSD) da sè non spiega il rischio aumentato di malattia cardiovascolare in veterani con questa circostanza. Una combinazione di disordini fisici, di disordini psichiatrici e di fumo, che sono più comuni in pazienti con PTSD, può spiegare l'associazione, secondo la nuova ricerca in giornale dell'associazione americana del cuore, il giornale di Access aperto dell'associazione americana del cuore/associazione americana del colpo.

Ricercatori esaminati se uno, o una combinazione di fattori di rischio della malattia di cuore comuni in quelli con PTSD, può spiegare l'associazione fra PTSD e la malattia cardiovascolare. Hanno esaminato le cartelle mediche elettroniche di 2.519 pazienti di affari (VA) dei veterani diagnosticati con PTSD e 1.659 senza PTSD. I partecipanti sono stati invecchiati 30-70 (un maschio di 87 per cento; 60 per cento di bianco), non hanno avuti diagnosi della malattia cardiovascolare per priore 12 mesi e sono stati seguiti per almeno tre anni.

Ricercatori trovati:

Fra i pazienti di VA, quelli diagnosticati con PTSD erano 41 per cento più probabili da sviluppare circolatorio e la malattia di cuore che quelli senza PTSD.

Il fumo, la depressione, altri disordini di ansia, i disordini di sonno, il diabete di tipo 2, l'obesità, l'ipertensione ed il colesterolo, erano sensibilmente più prevalenti fra i pazienti con PTSD che quelli senza.

Nessuno stato del comorbid ha spiegato l'associazione fra PTSD e la malattia cardiovascolare di incidente, dopo avere registrato per ottenere una combinazione di disordini fisici e psichiatrici, fumante, il disordine di sonno, i disordini di uso della sostanza, PTSD non è stata associata con i nuovi casi della malattia cardiovascolare.

“Questo suggerisce che non ci sia comorbidity o comportamento che spiega il collegamento fra PTSD e malattia cardiovascolare,„ ha detto l'autore principale Jeffrey Scherrer di studio, Ph.D., professore e Direttore, divisione della ricerca nel dipartimento della famiglia e medicina di comunità alla scuola di medicina di Saint Louis University nel Missouri. “Invece, una combinazione di disordini fisici, di disordini psichiatrici e di fumo -- quello è più comune in pazienti con PTSD contro senza PTSD -- sembri spiegare l'associazione fra PTSD e la malattia cardiovascolare di sviluppo.„

I ricercatori hanno avvertito che i risultati non possono essere generalizzati ai pazienti più vecchi di 70 o alle popolazioni del non veterano. Inoltre, lo studio non ha misurato il rischio della malattia cardiovascolare di vita; quindi, l'associazione fra PTSD ed il rischio di malattia cardiovascolare durante molte decadi può differire dai risultati attuali.

“Per i veterani e i non veterani probabili, sforzi di prevenzione della malattia di cuore dovrebbe mettere a fuoco sui pazienti aiutare diminuisce il peso, ipertensione di controllo, colesterolo, diabete di tipo 2, depressione, disordini di ansia, problemi di sonno, abuso di sostanza e fumare,„ Scherrer ha detto. “Che è una lista lunga e per i pazienti con molte di queste circostanze è provocatorio eppure importante gestire tutti.„

“Riconoscere che PTSD non predestina la malattia cardiovascolare può autorizzare i pazienti per cercare la cura per impedire e/o gestire i fattori di rischio di CVD,„ Scherrer ha detto.

https://newsroom.heart.org/news/ptsd-alone-didnt-increase-heart-disease-risk-in-veterans-with-ptsd?preview=333a92383128f7d9cb25c4115fca8d77