Esposizione del DDT collegata al rischio di cancro al seno aumentato per tutte le donne con l'età 54

lo studio lungo Sei decade trova il periodo di induzione di 40 anni fra periodo dell'esposizione e la diagnosi

Tutte le donne esposte agli alti livelli di DDT sono al rischio aumentato per cancro al seno con l'età 54, ma la sincronizzazione del rischio di cancro dipende quando in primo luogo sono state esposte, secondo un nuovo studio dal pubblicato da oggi nel giornale dell'istituto nazionale contro il cancro. Le donne esposte prima di 14 anni, specialmente nell'infanzia e nella prima infanzia, erano più probabili da sviluppare il cancro al seno premenopausal, mentre coloro che è stato esposto dopo che l'infanzia era al rischio aumentato di sviluppare il cancro più successivamente, a 50-54 anni.

“Che cosa abbiamo imparato è quel cronometrare realmente gli argomenti. Sappiamo che se le esposizioni nocive accadono a volte quando il tessuto del petto è in evoluzione rapida, quale durante la pubertà, urtano lo sviluppo del petto nei modi che possono più successivamente provocare il cancro,„ hanno detto l'autore principale Barbara A. Cohn, PhD, degli studi della salute dei bambini e dello sviluppo dell'istituto di salute pubblica. “La ricerca pubblicata oggi suggerisce che il DDT pregiudichi il cancro al seno come disruptore endocrino, quello il periodo fra la prima esposizione ed il rischio di cancro sembra essere di intorno 40 anni--e che altri prodotti chimici d'interruzione della ghiandola endocrina potrebbero potenzialmente simulare questo genere di reticolo di rischio.„

Molte donne e ragazze negli Stati Uniti sono state esposte a DDT verso la metà dello XX secolo in cui l'antiparassitario era ampiamente usato--il più giovane di chi stanno raggiungendo appena l'età del rischio di cancro al seno intensificato. Il DDT è stato vietato da molti paesi negli anni 70, ma rimane diffuso nell'ambiente e continua ad essere usato per combattere la malaria in Africa ed in Asia.

I ricercatori hanno trovato quello:

  • La prima esposizione di una donna a P, p'-DDT è stata associata con la sincronizzazione della sua diagnosi del cancro al seno, che ha accaduto circa 40 anni più successivamente.
  • Un raddoppiamento del DDT è stato associato con un rischio aumentato quasi triplo di cancro al seno postmenopausale (all'età 50-54) per le donne in primo luogo esposte dopo infanzia.
  • Le donne al rischio aumentato per cancro al seno premenopausal (prima che età 50) in primo luogo sono state esposte a DDT durante in utero e ad infanzia con pubertà, ma non dopo l'età di 14; l'elevato rischio è stato associato con la prima esposizione prima dell'età 3.
  • L'esposizione del DDT durante l'infanzia e la pubertà (età 3-13) era un fattore di rischio per sia cancro al seno in anticipo (prima dell'età 50) che successivo (età 50-54).
  • Donne che in primo luogo sono state esposte dopo che l'età 14 ha avuta soltanto un rischio aumentato di cancro al seno dopo menopausa (età 50-54). Queste donne non erano al rischio aumentato per cancro al seno prima dell'età di 50.

“Anche se ci sono stati molti studi sull'ambiente ed il cancro al seno, solo una frazione molto piccola realmente ha misurato le esposizioni ambientali durante le finestre di predisposizione, in questo caso nell'infanzia iniziale e prima di menarca,„ ha detto che lo studio l'autore Maria Beth Terry, PhD, professore delle scienze di salute ambientale e dell'epidemiologia al banco del postino della salute pubblica alla Columbia University ed il Cancro completo di Herbert Irving concentra. “Gli studi che hanno misurato le esposizioni ambientali durante le finestre di predisposizione, come il nostro studio, sono molto più coerenti nel supporto dell'associazione positiva con il rischio di cancro al seno,„ ha detto Terry.

Uno studio 2007 su cancro al seno materno dalla salute dei bambini del phi e dagli studi dello sviluppo (CHDS) ha esaminato le finestre dell'esposizione ma soltanto ha esaminato le diagnosi del cancro prima dell'età di 50. Questo studio futuro di caso-control ha espanto la finestra di risultato anche per esaminare i casi diagnosticati fra l'età 50-54, quando la maggior parte delle donne recentemente hanno completato la menopausa.

Questo studio ha seguito 15.528 donne che hanno partecipato a CHDS per quasi sei decadi, tenente la carreggiata l'età alla prima esposizione del DDT, i livelli del DDT durante la gravidanza e l'età in cui il cancro al seno è stato diagnosticato. Per determinare i livelli di esposizione del DDT, i ricercatori analizzati hanno memorizzato i campioni di sangue che erano stati raccolti dal 1959 al 1967 durante la gravidanza ad ogni acetonide ed in successivo al parto iniziale. I ricercatori hanno usato le registrazioni dello stato per identificare 153 casi di cancro al seno diagnosticati dal 1970 al 2010 nell'età 50-54 delle donne. Poi hanno abbinato ciascuno di questi casi con le donne altamente comparabili di controllo che non hanno sviluppato il cancro. Lo studio più iniziale 2007 ha utilizzato gli stessi metodi, abbinanti 129 casi del cancro al seno diagnosticati dal 1962 al 1994 in donne con l'età 50 ai comandi comparabili che non avevano sviluppato il cancro.

“Come attraversate through vita, i vostri periodi di cambiamento di rischio,„ ha detto Cohn. “Tenendo conto dei reticoli che abbiamo osservato, lavorando indietro per determinare quando una donna in primo luogo ha entr inare contatto con il prodotto chimico potrebbe contribuire ad informare l'individuazione tempestiva ed il trattamento di cancro al seno DDT-associato.„

Sorgente: https://www.mailman.columbia.edu/