La salsiccia che mislabeling nel Canada è giù, nuovi ritrovamenti di studio

La salsiccia che mislabeling nel Canada è giù, secondo una nuova università di studio barcoding del DNA di guelfo.

I ricercatori hanno trovato la contaminazione di inter-specie e mislabeling degli ingredienti della carne in 14 per cento dei campioni di salsiccia scelti dalle drogherie attraverso il paese. Quello proviene giù dagli studi mai visti intrapresi dagli stessi ricercatori in un anno fa che quello ha rivelato una tariffa mislabeling di 20 per cento.

“Abbiamo rivalutato le tariffe di mislabeling ed abbiamo trovato i livelli più bassi,„ ha detto prof. Robert Hanner, autore principale dello studio. “L'agenzia canadese di ispezione degli alimenti (CFIA) ha preso i provvedimenti di seguito dopo che il nostro studio iniziale e sembra che avesse un impatto.„

Pubblicato nell'internazionale di ricerca alimentare del giornale, lo studio ha compreso i pacchetti della salsiccia contrassegnati come contenere soltanto un tipo di carne.

I ricercatori hanno usato il DNA che barcoding con la tecnologia digitale di PCR per determinare quali carni erano nei campioni di salsiccia.

“C'è DNA in quasi ogni cella di ogni organismo, in modo da barcoding può applicarsi ai prodotti quali le carni macinate che sarebbero difficili da identificare con altri mezzi,„ ha detto Hanner, professore integrante di biologia in U dell'istituto della biodiversità del G di Ontario. “In questo studio, barcoding è stato utilizzato per identificare la carne dominante digita dentro i campioni di salsiccia.„

“Le guide scientifiche dell'innovazione proteggono l'approvvigionamento di generi alimentari del Canada a molti livelli ed i giochi barcoding del DNA un ruolo chiave attraverso l'identificazione di specie. Il CFIA applaude l'università di guelfo per la loro ricerca e dedica continuata agli avanzamenti nella scienza,„ ha detto il vice direttore dell'ufficiale della sicurezza alimentare del CFIA, il Dott. Aline Dimitri.

I ricercatori hanno provato le salsiccie contrassegnate come il manzo, il pollo, il maiale o tacchino. Egualmente hanno provato i campioni a pecore, a capra ed a cavallo.

A differenza dello studio precedente che ha scoperto la carne equina in un campione della salsiccia di maiale, i ricercatori non hanno trovato carne equina questo volta.

“Abbiamo deciso anche di includere le pecore e la capra in questo studio più recente perché sebbene non potessero essere consumati nelle stesse quantità del manzo, del pollo, del maiale e del tacchino, sono carni commercialmente sollevate che sono comunemente presenti nella nostra catena di fornitura dell'alimento,„ hanno detto Hanner.

I prodotti sono stati considerati contaminati quando più di un per cento di un'altra carne è stato individuato. Ciò ha eliminato le tracce che potrebbero derivare da pulizia incompleta della strumentazione di trattamento.

Delle 30 salsiccie del manzo ha provato, cinque pecore contenute, quattro pollo contenuto un e del maiale contenuto.

Fra le 20 salsiccie del pollo ha provato, tre un, del tacchino contenuto maiale contenuto e l'un manzo. Delle salsiccie del tacchino provate, un pollo ed uno contenuti hanno contenuto il maiale. Tutti i campioni delle salsicce di maiale hanno avuti soltanto maiale, non significante contaminazione di inter-specie.

Le salsiccie contrassegnate come unico carne ma contenere più di un tipo della carne contestano i regolamenti di contrassegno di alimento. I consumatori possono comprare questi prodotti a causa delle emissioni di salubrità, quali le allergie, o le scelte di stile di vita, come prevenzione del maiale, hanno detto Hanner.

Gli agenti inquinanti sconosciuti possono anche permettere il trasferimento degli agenti patogeni dell'alimento, lui hanno aggiunto.

“In determinati casi, può essere di preoccupazione quando c'è un richiamo su un tipo specifico di carne, ma non è indicato sul contrassegno.„

Ha detto che è difficile da determinare se la contaminazione di inter-specie era economicamente motivata.

“Non conosciamo i tagli di carne esatti che siano stati trovati nei campioni, in modo da non possiamo determinare se la carne dell'agente inquinante fosse sostituita espressamente perché era una carne più economica.„

Il punto seguente sarebbe di provare in tutto la catena di fornitura per determinare dove la contaminazione di inter-specie e mislabeling accade.

“Stiamo esaminandolo dal commercio al dettaglio e trovando che ci sono emissioni,„ ha detto Hanner. “Ma per ottenere una comprensione completa, dobbiamo esaminarlo dai punti multipli all'interno del ciclo alimentare.„