La molecola immune del controllo protegge dallo sviluppo futuro di cancro

Un gruppo di ricerca all'università di Louisville ha scoperto che una molecola che immune del controllo si sono sviluppati per immunoterapia del cancro, egualmente protegge dallo sviluppo futuro dei tipi multipli di cancri una volta amministrato da sè.

La molecola di proteina recombinante SA-4-1BBL è stata usata per migliorare l'efficacia terapeutica dei vaccini del cancro con successo nei modelli animali preclinici. Compire questa amplificando l'efficacia delle celle di T di CD8+, celle immuni adattabili formate per mirare al tumore per la distruzione. Sorprendente, quando i ricercatori hanno trattato i mouse sani normali con SA-4-1BBL solo, i mouse erano protetti quando i ricercatori più successivamente li hanno esposti ai tipi differenti di celle del tumore.

“La novità che stiamo riferendo è la capacità di questa molecola di generare una risposta immunitaria che sorveglia l'organismo per la presenza di celle rare del tumore ed eliminare il cancro prima che catturi la tenuta nell'organismo,„ ha detto Haval Shirwan, Ph.D., professore nel dipartimento di UofL di microbiologia e dell'immunologia e l'istituto di UofL per terapeutica cellulare. “Generalmente, il sistema immunitario dovrà essere esposto al tumore, riconosce il tumore come pericoloso e poi genera una risposta adattabile e tumore-specifica per eliminare il tumore che riconosce. Quindi, la nostra nuova individuazione è molto sorprendente perché il sistema immunitario non ha veduto un tumore, in modo dalla risposta non è alla presenza di tumore.„

I ricercatori hanno determinato che la molecola genera un sistema di sorveglianza immune del tumore con l'attivazione di che cosa sono conosciute come le celle di T di CD4+ e celle innate di NK, quindi proteggente i mouse dai vari tipi che del cancro non hanno avuti mai. Questa funzione è un'indicazione dell'efficacia della molecola in immunoprevention del cancro.

Nella ricerca, pubblicata oggi nella ricerca sul cancro, i mouse che non avevano avuti mai cancro sono stati trattati con SA-4-1BBL solo, quindi sono stati sfidati con le celle del tumore e cervicale del cancro polmonare ai vari intervalli di tempo. I mouse hanno mostrato la protezione significativa contro lo sviluppo del tumore, con la più grande protezione una volta sfidati due settimane dopo il trattamento con SA-4-1BBL. L'effetto di immunoprevention del cancro generato da SA-4-1BBL ha durato più di otto settimane.

“Appena dare SA-4-1BBL da solo impedisce la formazione di tumori nei modelli animali,„ Shirwan ha detto. “A nostra conoscenza, questo è il primo studio per dimostrare che uno stimolatore immune del controllo, conosciuto per la sua funzione per immunità adattabile, come singolo agente può attivare un meccanismo di sorveglianza del sistema immunitario per la protezione contro i vari tipi del tumore.„

La prova supplementare ha indicato che le celle di T di CD8+ non sono state richieste per la protezione, ma quando le celle di CD4+ T e di NK si sono eliminate nei mouse, la protezione è venuto a mancare, indicando che questi tipi di due cellule erano necessari da raggiungere l'effetto. La mancanza di necessità per le celle di T di CD8+ indica che il trattamento non è uno di immunità acquistata convenzionale.

Sebbene la ricerca, che è stata condotta in collaborazione con terapeutica di FasCure, LLC, collaudi i mouse a cervicale e cancri polmonari, la funzione protettiva di SA-4-1BBL funzioni senza contesto degli antigeni tumorali specifici, dantegli il potenziale di essere efficace nell'impedire qualsiasi numero di tipi del tumore.

“Siamo molto emozionanti circa le possibilità di immunoprevention del cancro di questa molecola. La sua efficacia non è tumore specifico e poichè un legante naturale, non causa la tossicità, come è trovata con gli anticorpi dell'agonista 4-1BB. Il più, il timore dell'autoimmunità altamente è minimizzato, come evidente dai nostri dati, perché sta attivando le celle immuni innate,„ ha detto Esma Yolcu, Ph.D., professore associato a UofL e co-author dello studio.

Gli stimolatori e gli inibitori immuni del controllo sono regolatori importanti del sistema immunitario ed il lavoro in modo simile “al freno„ e “intossica„ i pedali in un veicolo. Il Cancro elude il sistema immunitario attraverso i vari mezzi, compreso gli inibitori immuni del controllo, che applicano il freno sulla risposta immunitaria contro un tumore. Gli stimolatori, d'altra parte, serviscono la funzione dell'acceleratore, migliorante le risposte immunitarie contro il cancro.

Le droghe per bloccare l'atto degli inibitori immuni del controllo già hanno indicato che l'efficacia terapeutica per i parecchi cancro digita dentro la clinica ed è approvata da Food and Drug Administration (FDA). Secondo Shirwan, il fuoco ora è sugli stimolatori immuni del controllo.

“Parecchie molecole dell'anticorpo sono in prova clinica per l'immunoterapia del cancro come stimolatori immuni del controllo. Tuttavia, niente finora è approvato da FDA che dia un segnale positivo alle celle di T,„ Shirwan ha detto. “Gli inibitori immuni del controllo catturano il piede fuori dal freno, per così dire. Questo legante, come stimolatore immune del controllo, mette il gas sul sistema immunitario per distruggere il tumore.

“Un'altra grande sorpresa è che un anticorpo allo stesso ricevitore mirato a da SA-4-1BBL non ha protetto dai tumori, dimostranti le funzionalità uniche e desiderate di SA-4-1BBL per il immunoprevention del caner.„

Shirwan e Yolcu pianificazione effettuare ulteriori prove per SA-4-1BBL in immunoprevention del cancro.

“Sebbene la nozione del immunoprevention del cancro sia attraente, la progettazione dei test clinici presenta una sfida riguardo alla popolazione bersaglio,„ Shirwan ha detto. “Tuttavia, con gli avanzamenti in tecnologie dello screening dei tumori e strumenti genetici per identificare le persone ad alto rischio, infine stiamo sperando di avere l'opportunità di provare la molecola di SA-4-1BBL a immunoprevention in persone che sono predisposte a determinati cancri come pure in presenza delle lesioni precancerose.„

Per incoraggiare ed accelerare la ricerca nella prevenzione del cancro, gli istituti della sanità nazionali hanno creato una rete per ricerca sul immunoprevention, descrivente i metodi possibili per le prove delle sostanze preventive di promessa e se opportunità a finanziamento associato. La rete di traduzione dell'Immuno-Oncologia è destinata per creare un ambiente fertile per la ricerca e per facilitare i progetti di ricerca di immunoprevention del cancro che mettono a fuoco sulla gente che geneticamente è predisposta a determinati cancri, coloro che è stato diagnosticato con le lesioni o i polipi premaligni e sulle persone esposte alle sostanze cancerogene, quali i fumatori ed i lavoratori dell'amianto.

Sorgente: http://www.uoflnews.com/releases/immune-stimulant-molecule-shown-to-prevent-cancer/