Conformità delle caratteristiche genetiche trovate per essere cruciale per conservazione più lunga dell'innesto del rene

Studio di MedUni Vienna nel giornale superiore “The Lancet„

La conformità delle caratteristiche genetiche è essenziale per la funzione a lungo termine dopo trapianto di rene. Ciò è il risultato centrale di uno studio recente nel giornale superiore “The Lancet„ con più di 500 pazienti dopo trapianto di rene, condotto da un consorzio globale piombo da Rainer Oberbauer ed i suoi colleghi Reindl-Schwaighofer romano ed Andreas Heinzel dalla divisione della nefrologia e della dialisi a MedUni Vienna.

“Era già chiaro che la conformità in un'area del complesso principale di istocompatibilità sul cromosoma 6 spiega una parte importante di sopravvivenza del trapianto,„ illustra Oberbauer, “ma anche se l'organo ed il destinatario erogatori in questa regione abbinata perfettamente, circa 20% dei trapianti ancora sono stati persi durante i primi cinque anni.„ Il gruppo a MedUni Vienna ora ha scoperto che questo è probabile essere causato da una mancanza di conformità in tantissime altre regioni genetiche. “Potevamo confermare sperimentalmente questo tramite la determinazione degli anticorpi donatore-specifici contro queste regioni non conformi,„ sottoliniamo gli autori dello studio.

I risultati indicano che un'analisi genoma di ampiezza del donatore e del destinatario dovrebbe essere effettuata prima di trapianto dei reni erogatori viventi per controllare la corrispondenza del tessuto - e che uno scambio con altre coppie erogarici viventi potrebbe essere vantaggioso se le circostanze non sono ottimali. “Al MedUni Vienna, questa ora è stato fatto ordinariamente e con successo molto buon per parecchi anni nel caso di conformità difficile del tessuto nel complesso principale di istocompatibilità„, stati di Oberbauer.

Allo stesso tempo, lo studio egualmente ha indicato che il sistema immunitario del destinatario produce gli anticorpi contro le proteine “non Xeros„ dopo trapianto di rene, che egualmente “intagli„ alla durata della vita dell'organo usato e danneggi.

L'importanza del sistema di HLA

Il complesso principale di istocompatibilità è una famiglia del gene che produce le proteine immuni (gli antigeni di istocompatibilità o sistema di HLA). Queste proteine sono responsabili di individualità immunologica e svolgono un ruolo principale nella compatibilità del tessuto dei trapianti di organi. Di conseguenza, nello spirito di medicina personale, lo scopo è sempre di raggiungere un alto livello di corrispondenza fra le caratteristiche di HLA dei donatori ed i destinatari. Più simili le caratteristiche, più basso il rischio di reazione di rifiuto. Tuttavia, dopo cinque anni intorno 20 per cento dei trapianti vengono a mancare, dopo 15 anni che la cifra è 50 per cento. Con i risultati dello studio corrente, che sollecita l'importanza enorme delle caratteristiche genetiche, queste tariffe potrebbero essere migliorate significativamente in futuro.

Sorgente: https://www.meduniwien.ac.at/web/en/about-us/news/detailsite/2019/news-im-februar-2019/tissue-match-on-genome-wide-level-leads-to-longer-preservation-of-kidney-graft/