Lo studio rivela come le celle di T dell'assistente supportano le celle di memoria per funzionare ottimamente

Le celle di T dell'uccisore del sistema immunitario sono cruciali nel combattimento delle infezioni virali. Una frazione di loro, chiamata “celle di memoria, vive sopra una volta che l'infezione è controllata per combattere la reinfezione dallo stesso virus. Sono di grande interesse come la base alla della vaccinazione basata a cella e delle immunoterapie di T.

Ora, uno studio dagli scienziati di Discovery Institute della biomedicina (BDI) di Monash ha rivelato i meccanismi da cui altre celle di sistema immunitario, chiamate “celle di T dell'assistente, possono fornire il supporto stato necessario per tenere le celle di memoria funzionare ottimamente.

I risultati sono stati pubblicati oggi nel giornale PNAS.

Il professor Stephen Turner ha detto che mentre è stato conosciuto per un po di tempo che la memoria immunologica per molti tipi di infezioni non può essere stabilita senza CD4 o celle di T dell'assistente, non è stato conosciuto esattamente che cosa hanno fatto.

“Il sistema immunitario adattabile un po'gradisce i vendicatori,„ il professor Turner ha detto.

“Avete membri di gruppo che lavorano da soli, ma è soltanto quando si riuniscono che realmente fanno i migliori film!„ ha detto.

“La cella CD4 è come l'uomo del ferro che è in carica e gestisce i messaggi; senza queste celle di assistente non potete ottenere la buona risposta immunitaria adattabile.„

Facendo uso del RNA di alto-capacità di lavorazione ordinare i ricercatori ha confrontato l'impronta genetica delle celle di T di memoria che hanno ricevuto la guida dalle celle di assistente a quelle che non hanno ricevuto la guida.

“Abbiamo trovato le impronte in celle di T unhelped che erano molto rievocative di cui chiamiamo esaurimento a cellula T. Ciò è l'ordinamento della caratteristica che è associata spesso con le risposte a cellula T disfunzionali nei cancri,„ il professor Turner ha detto.

Le terapie del Cancro chiamate “controllo blocca„ essenzialmente riattivano o riparano la funzione delle celle esaurite.

“Abbiamo esplorato più ulteriormente e che abbiamo trovato che quello senza guida molto all'inizio di infezione virale - non agli stadi avanzati - le celle di T dell'uccisore nella situazione unhelped non hanno fatte basicamente essere necessarie le vie per generare l'energia per rispondere all'infezione; erano prima che ottenessero andanti,„ il professor consumato Turner hanno detto.

Le celle di T “unhelped„ di memoria dell'uccisore sono sembrato letargiche e non potevano espandere dovuto un'incapacità di accedere al combustibile stato necessario per generare una risposta secondaria robusta.

La comprensione del dettaglio fine della memoria immunologica potenzialmente apre le strade migliorare e creare i nuovi vaccini e smerigliatrice i trattamenti che utilizzano il sistema immunitario per combattere le malattie, compreso cancro, il professor Turner ha detto.

“Ci sono incidenze dove le celle del CD4 della gente realmente non stanno lavorando molto bene. Per esempio, nella gente con immunodeficienza o negli anziani e, naturalmente, queste due popolazioni sia abbastanza suscettibile dell'infezione di influenza,„ ha detto.

“Così se possiamo trovare un modo che possiamo completare o assicurare la guida stata necessaria per generare una risposta a cellula T del buon uccisore che potrebbe essere un modo in avanti.„

Il professor Turner ed il suo gruppo ora sta esaminando le modalità di applicazione della questa conoscenza nuova alla prova preclinica in vista dei test clinici in futuro.

I primi autori sul documento erano poi candidati Jolie Cullen e Hayley McQuilten di PhD.

Sorgente: https://www.monash.edu/