I ricercatori catturano lo sguardo più attento a come i virus legano le celle e causano l'infezione

I ricercatori all'università di Cardiff hanno usato la cristallografia a raggi x e la simulazione su elaboratore per ottenere uno sguardo più attento a come i virus legano le celle e causano l'infezione.

La nuova comprensione ha potuto aiutare nello sviluppo delle droghe e delle terapie per le infezioni ed ulteriormente avanzare lo sfruttamento dei virus per i trattamenti medici.

Il primo autore dello studio, panettiere di Alex dalla scuola di medicina dell'università di Cardiff, ha detto: “Eravamo interessati in virus di sviluppo per le applicazioni terapeutiche, come trattamento dei cancri e per le applicazioni vaccino.

“Abbiamo messo a fuoco su due virus specifici, chiamati Ad26 e Ad48. Questi virus sono nei test clinici dove stanno mostrando la promessa come vaccini proteggere dal virus di Ebola e dall'infezione HIV. Abbiamo voluto conoscere più circa come questi virus funzionano come vaccini.„

Il gruppo ha fatto i preparati molto puri della proteina del virus che lega il virus ad una cella durante l'infezione. Facendo uso di questa proteina depurativa, hanno prodotto i cristalli ed hanno svolto gli studi di diffrazione ai raggi X, che hanno dato loro una maschera estremamente accurata della proteina che il virus usa per legare ed infettare le celle.

“Potevamo studiare esattamente come l'attaccatura dei virus alle proteine sulla superficie delle cellule e noi sono stati sorpresi trovare che non potrebbero legare ad una proteina chiamata CD46, che precedentemente era stato riferito come il ricevitore principale del virus,„ il panettiere aggiunto.

“Invece, indichiamo che questi virus possono legare debolmente ad un ricevitore differente dell'entrata, chiamato CAR. In questo modo abbiamo identificato un meccanismo precedentemente non scoperto che gli adenovirus usano per regolare il loro collegamento all'AUTOMOBILE.„

L'autore senior, il Dott. Alan Parker dalla scuola di medicina dell'università di Cardiff, ha detto: “Per preparare i virus nelle medicine utili, quali gli agenti per il trattamento del cancro, il primo punto è di capire al livello molecolare come questi virus funzionano. Ciò permette che noi scuciamo la biologia naturale del virus e “adattili„ negli agenti dal punto di vista terapeutico utili.

“Questo studio è importante poiché fornisce il dato dettagliato livellato molecolare circa la biologia di base dei virus che stiamo manipolando. Questi informazioni contribuiranno a determinare che cosa i migliori antivirals potrebbero essere trattare gli scoppi di questi virus nel loro naturale, malattia che causa lo stato, ma egualmente contribuiranno a progredire il loro sviluppo per gli scopi terapeutici in futuro.„

La ricerca “diversità all'interno del interactionsis primario del ricevitore di influenze ipervariabili dei cicli del perno della fibra dell'adenovirus„ è pubblicata nelle comunicazioni della natura ed è stata costituita un fondo per tramite cura del cancro di Tenovus, ricerca sul cancro Regno Unito e ricerca sul cancro Galles.

Lo studio egualmente ha fatto partecipare i collaboratori basati a Oxford e la scuola di medicina di Icahn al monte Sinai in New York.

Sorgente: http://www.cardiff.ac.uk/news/view/1442255-seeing-the-unseeable