Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Dieta non sana collegata alla salute mentale difficile

Uno studio ha trovato che la salute mentale difficile è collegata con qualità difficile di dieta -- indipendentemente dalle caratteristiche personali quali l'età di genere, la formazione, l'età, lo stato civile ed il livello di reddito.

Lo studio, pubblicato il 16 febbraio nel giornale internazionale degli e della nutrizione alimentazione scienza, rivelatore che gli adulti della California che hanno consumato l'alimento più non sano erano egualmente più probabili riferire i sintomi del moderato o dell'emergenza psicologica severa che i loro pari che consumano una dieta più sana.

JIM E. Banta, PhD, MPH, professore associato al banco dell'università di Loma Linda della salute pubblica e autore principale dello studio, ha detto che i risultati sono simili agli studi precedenti intrapresi in altri paesi che hanno trovato un collegamento fra la malattia mentale e le scelte non sane di dieta. Il consumo aumentato dello zucchero è stato trovato per essere associato con disordine bipolare, per esempio ed il consumo di alimenti che sono stati fritti o contengono le quantità elevate dello zucchero e dei granuli elaborati è stato collegato con la depressione.

“Questo ed altri studi come potrebbero avere grandi implicazioni per i trattamenti nella medicina behavorial,„ Banta ha detto. “Forse il tempo è venuto affinchè noi dia uno sguardo più attento al ruolo della dieta nella salute mentale, perché potrebbe essere che le scelte di dieta sana contribuiscono alla salute mentale. La più ricerca è necessaria prima che possiamo rispondere definitivo, ma la prova sembra indicare in quella direzione.„

Banta ha avvertito che il collegamento trovato fra la dieta difficile e la malattia mentale non è una relazione causale. Eppure, ha detto i risultati da configurazione della California sopra gli studi precedenti e potrebbe pregiudicare la ricerca futura e gli approcci che i fornitori di cure mediche amministrano per i trattamenti comportamentistici della medicina.

Nel loro studio, Banta ed il suo gruppo hanno esaminato i dati da più di 240.000 indagini del telefono condotte fra 2005 e 2015 come componente dell'intervista pluriannuale di salubrità della California (CHIS). Il gruppo di dati di "CHI" comprende le estese informazioni sui comportamenti di socio-dati demografici, di stato di salute e di salubrità ed è stato destinato a fornire le approssimazioni in tutto lo stato per le regioni all'interno della California e per vari gruppi etnici.

Lo studio ha trovato che quasi 17 per cento degli adulti della California sono probabili soffrire dalla malattia mentale -- 13,2 per cento con emergenza psicologica moderata e 3,7 per cento con emergenza psicologica severa.

Lo studio ha specificato che i risultati del gruppo forniscono “la prova supplementare che l'ordine pubblico e la pratica clinica dovrebbero mirare più esplicitamente a migliorare la qualità di dieta fra quelle che lottano con la salute mentale.„ Egualmente ha specificato che “gli interventi dietetici per la gente con la malattia mentale dovrebbero mirare particolarmente ai giovani adulti, quelli con meno di 12 anni di formazione ed alle persone obese.„