Malattia X: una malattia sconosciuta che potrebbe reclamare milioni di vite

La malattia definita X del `', scienziati crede che un'epidemia futura del virus dell'influenza potrebbe causare milioni di morti mondiali, imitanti gli effetti dell'influenza spagnola di 1918.

Illustrazione della malattia potenziale x - che è probabile dividere le similarità con influenzacigdem | Shutterstock

Con commercio globalizzato, la connettività aumentata fra i paesi e gli più alti numeri della gente che viaggia frequentemente, i grandi scoppi di malattie infettive “stanno diventando inevitabili„, stati di ricerca e sviluppo (R & S) di un opuscolo della cianografia.

La cianografia di R & S è “una strategia globale e la pianificazione di preparazione„ quella mira a fare rapidamente le prove, i vaccini e le medicine disponibili durante le epidemie per evitare una crisi su grande scala.

La cianografia ha cominciato dopo l'epidemia di Ebola ha insegnato all'organizzazione mondiale della sanità (WHO) che “[…] deve avanzare la novità di nuovi prodotti medici per diagnosticare, impedire e trattare la malattia infettiva con potenziale epidemico.„

Nel maggio 2015, 194 stati membri hanno richiesto che l'organizzazione mondiale della sanità riunisse una rete degli esperti per inventare la cianografia di R & S per impedire e gestire gli scoppi epidemici.

La rassegna annuale 2018 della cianografia identifica le malattie e gli agenti patogeni che dovrebbero essere dati la priorità a per la ricerca.

In primo luogo montato nel 2015 ed esaminato nel 2017, la lista evidenzia le malattie che hanno contromisure insufficienti, alcune di cui non hanno contromisure affatto. Tali malattie sono pensate per comportare un rischio significativo alla salute pubblica.

Recentemente esaminato ancora per 2018, la lista diminuisce sulle seguenti malattie come richiesta dei ricerca e sviluppo urgenti. È importante notare che le malattie non sono allineate da urgenza, né è una lista esauriente delle malattie evidenziate per ricerca e sviluppo.

  • Febbre emorragica del Della Crimea-Congo (CCHF)
  • Malattia di virus di Ebola e malattia di virus di Marburgo
  • Febbre di Lassa
  • Coronavirus respiratorio di sindrome di Medio Oriente (MERS-CoV) e sindrome respiratorio acuto severo (SARS)
  • Nipah e malattie henipaviral
  • Febbre della Rift Valley (RVF)
  • Zika
  • Malattia X.

La malattia X rappresenta la conoscenza che un'epidemia internazionale seria potrebbe essere causata corrente da uno sconosciuto dell'agente patogeno per causare la malattia umana.„

Organizzazione mondiale della sanità

Corrente, non c'è malattia chiamata malattia X. Tuttavia, il precedente per gli effetti della malattia X è fissato con l'influenza spagnola nel 1918, una pandemia di influenza che ha reclamato 5% della popolazione del mondo.

È pensato che se la malattia X rispecchia le pandemie dell'esperienza, potrebbe lasciare a persone in buona salute con i più forti sistemi immunitari la maggior parte al rischio.

L'influenza spagnola è creduta per avere “citochina causata infuria„ in pazienti dovuto il sistema immunitario dell'organismo che si attacca.  Tali eventi accadono quando il sistema immunitario dell'organismo produce una quantità schiacciante di segnali contraddittori che finalmente provano interno.

Pandemia dello studio “contro mortalità epidemica di influenza: un reticolo di distribuzione di età cambiante„ sostiene che gli più alti numeri degli infortuni mortali sono stati veduti insolitamente nella gente sotto l'età di 65, con le conclusioni che è ritirato che più forte il sistema immunitario, più vulnerabile realmente era ad influenza spagnola.

Una teoria differente è che le più vecchie generazioni hanno avute, prima della pandemia di influenza di 1918 Spagnoli, sviluppata la più resistenza alle infezioni di influenza con l'esposizione ad altri sforzi e come tale, erano meglio protette che i loro più giovani pari.

Confrontando tre scoppi di influenza A nel 1918, 1957 e 1968, “la pandemia contro„ lo studio epidemico indicano che le grandi proporzioni di infortuni mortali erano fra le più giovani popolazioni, ma le morti fra i giovani “hanno rappresentato le proporzioni di morti decrementally più piccole durante la prima decade che segue ciascuno pandemico„.

Continua a suggerire che “la grande proporzione di morti in relazione con l'influenza durante il ciascuno pandemico e la seguente decade fra gli anni delle persone <65 dovrebbero essere considerate nella progettazione per le pandemie.„

I virus dell'influenza subiscono una mutazione estremamente rapidamente ed alcuni sforzi possono essere passati fra gli animali e gli esseri umani, significanti la predizione o la localizzazione degli scoppi con esattezza possono essere difficili.

Nel 2015, il WHO ha registrato 212 casi di influenza aviaria A (H7N9) che hanno provocato la morte su 571 caso laboratorio-confermato. Mentre l'influenza aviaria A (H7N9) non trasmette bene agli esseri umani, il Dott. Jonathan Quick ha detto che gli scoppi possono essere resi a contatto personale diretto più pericoloso:

Il nostro più grande timore sta essendo blindsided da un nuovo virus, molto probabilmente dovuto lo straripamento animale-umano, che poi si sparge prontamente dall'uomo a uomo, ha un tasso di mortalità di almeno 5 - 10 per cento, non risponde alle medicine attuali e per cui un efficace vaccino e un test diagnostico accurato non possono essere sviluppati rapido.„

Jonathon rapidamente, presidenza del Consiglio globale di salubrità

Sperando che possiamo occuparci di uno scoppio di malattia sconosciuta più efficacemente in futuro e vite innumerevoli di risparmio, il Consigliere Rottingen di scienza del WHO dice che “la cronologia ci dice che che è probabile il grande scoppio seguente sia qualcosa non abbiamo veduto prima e che “il punto è di assicurarsi prepariamo flessibilmente e pianificazione in termini di vaccini e test diagnostici.„

Sorgenti

Una cianografia di R & S affinchè atto impediscano le epidemie. Aggiornamento 2017 del WHO.

Lista delle malattie di priorità della cianografia. WHO.

Lois Zoppi

Written by

Lois Zoppi

Lois is a freelance copywriter based in the UK. She graduated from the University of Sussex with a BA in Media Practice, having specialized in screenwriting. She maintains a focus on anxiety disorders and depression and aims to explore other areas of mental health including dissociative disorders such as maladaptive daydreaming.

Citations

Please use one of the following formats to cite this article in your essay, paper or report:

  • APA

    Zoppi, Lois. (2019, June 20). Malattia X: una malattia sconosciuta che potrebbe reclamare milioni di vite. News-Medical. Retrieved on September 19, 2019 from https://www.news-medical.net/news/20190225/Disease-X-an-unknown-disease-that-could-claim-millions-of-lives.aspx.

  • MLA

    Zoppi, Lois. "Malattia X: una malattia sconosciuta che potrebbe reclamare milioni di vite". News-Medical. 19 September 2019. <https://www.news-medical.net/news/20190225/Disease-X-an-unknown-disease-that-could-claim-millions-of-lives.aspx>.

  • Chicago

    Zoppi, Lois. "Malattia X: una malattia sconosciuta che potrebbe reclamare milioni di vite". News-Medical. https://www.news-medical.net/news/20190225/Disease-X-an-unknown-disease-that-could-claim-millions-of-lives.aspx. (accessed September 19, 2019).

  • Harvard

    Zoppi, Lois. 2019. Malattia X: una malattia sconosciuta che potrebbe reclamare milioni di vite. News-Medical, viewed 19 September 2019, https://www.news-medical.net/news/20190225/Disease-X-an-unknown-disease-that-could-claim-millions-of-lives.aspx.