Studio: Il virus Chikungunya è arrivato nel Brasile almeno un anno prima che fosse individuato

La nuova prova suggerisce che il virus Chikungunya sia arrivato nel Brasile almeno un anno più in anticipo di è stata individuata dai sistemi di sorveglianza di salute pubblica. Gli scienziati al centro per l'infezione e l'immunità (CII) al banco del postino di Colombia della salute pubblica e di Fundação Oswaldo Cruz hanno pubblicato i loro risultati nei rapporti scientifici del giornale.

I campioni di sangue raccolti all'istituto Nacional de Infectologia in Rio de Janeiro fra marzo 2016 e giugno 2017 sono stati analizzati facendo uso di una prova genetica, il QuantiTect/QuantiNova provano il kit di RT-PCR. La prova ha identificato 40 campioni positivi per il virus Chikungunya e la quantità negativa per il virus di febbre rompiossa ed il virus di Zika. I ricercatori poi hanno riprovato questi campioni facendo uso del CII-ArboViroPlex, una prova multipla sviluppata dal CII che può scandire simultaneamente per la presenza di virus di Zika, tutti i sierotipi del virus di febbre rompiossa, il virus Chikungunya ed il virus del Nilo occidentale. La prova del CII ha confermato il test più iniziale, ma che ha eseguito con la maggior sensibilità, suggerente che potrebbe identificare il virus quando altre prove non potrebbero.

Quattordici di questi campioni che rappresentano le date attraverso il periodo di raccolta di quindici-mese più ulteriormente è stato analizzato facendo uso del VirCapSeq-VERDE, un metodo sono stati sviluppati al CII per la diagnosi virale, la sorveglianza e la scoperta. Il VirCapSeq-VERDE ha permesso al ripristino delle sequenze genomiche virali quasi-complete ed all'identificazione dei virus come rappresentanti del genotipo Est-Centrale-Sud-Africano del virus Chikungunya.

Un'analisi delle quattordici sequenze genomiche ha mostrato una forte correlazione fra divergenza genetica e la data a cui il campione è stato prelevato. Ciò ha permesso che i ricercatori identificassero “un orologio molecolare„ basato sul passo delle mutazioni fra i campioni. La sincronizzazione ha suggerito che il virus potrebbe circolare già del 2012 e probabilmente fosse incluso dall'Africa centrale. Il virus Chikungunya in primo luogo è stato riferito dai sistemi di sorveglianza di salute pubblica nel 2014.

“Con le preoccupazioni intensificate intorno a Zika, più brasiliani sono stati esaminati ad infezione,„ dice Nischay Mishra, il PhD, la guida dello studio al CII. “Allo stesso tempo, molti di quelli provati realmente sono stati infettati con febbre rompiossa o il chikungunya, che presentano con i simili sintomi.„

“Questo studio dimostra il valore delle tecnologie diagnostiche sensibili che possono differenziarsi fra queste malattie infettive e fornire le comprensioni nelle origini dello scoppio di chikungunya nel Brasile,„ dice primo l'autore Thiago Moreno L. Souza, un professore della biochimica a Fundação Oswaldo Cruz in Rio de Janeiro, Brasile.