La ricerca rivela come i metaboliti possono essere usati per inibire i meccanismi epigenetici e per curare il ms

La scoperta potrebbe piombo al romanzo, più specifico e terapie più efficaci del ms e una migliore comprensione di come la malattia si sviluppa

La comprensione ed attenuare del ruolo del epigenetics (influenze ambientali che il grilletto cambia nell'espressione genica) nello sviluppo di malattia sono uno scopo importante dei ricercatori. Ora, un documento recentemente pubblicato descritto sul coperchio di marzo del cervello del giornale aggiunge significativamente a questo lavoro dettagliando come i metaboliti possono essere usati per inibire i meccanismi epigenetici e efficacemente per trattare un intervallo delle malattie, compreso la sclerosi a placche (MS).

Fumarate dimetilico (Tecfidera™)--un metabolita cella-permeabile nella famiglia degli esteri dell'acido fumarico (FAEs)--è un trattamento approvato per il ms ed è potenzialmente un'efficace terapia per altre malattie autoimmuni. Il meccanismo preciso dell'atto della droga parzialmente è stato capito soltanto, tuttavia. In loro nuovo documento, i ricercatori al centro di ricerca avanzato di scienza (ASRC) al centro laureato della City University di New York e la scuola di medicina di Icahn al monte Sinai intraprendono un'azione importante verso disfare il mistero identificando un meccanismo possibile di atto per FAEs. In tal modo, egualmente evidenziano i nuovi concetti che possono stendere il fondamento per lo sviluppo delle classi novelle di droghe per il trattamento del ms e di altre malattie.

Gli scienziati ritengono che il ms si sviluppi quando i cambiamenti epigenetici causano le celle immuni cervello-viaggiarici sicure--o celle di T--per attaccare il sistema nervoso centrale. In loro documento corrente, i ricercatori hanno presupposto che i metaboliti di FAE funzionano attenuando lo sviluppo delle celle di T cervello-viaggiarici sicure.

“Questo lavoro ha dato noi la visione estremamente che utile di come potremmo fare leva l'interazione metabolico-epigenetica fra le celle ed il loro ambiente per creare le nuove terapie dimodulazione per le malattie come il ms,„ ha detto Patrizia Casaccia, Direttore dell'iniziativa della neuroscienza di ASRC e un professore della genetica e della neuroscienza al monte Sinai. “Può l'un giorno essere possibile mirare e sopprimere alla produzione delle celle di T cervello-viaggiarici specifiche che svolgono un ruolo nello sviluppo di sig.ra„

Metodologia

I ricercatori hanno reclutato 97 volontari con il ms che erano il trattamento-naïve (47), FAE-trattato (35), o il glatiramer acetato-trattato (16). I campioni di sangue sono stati raccolti da ogni partecipante ed i loro livelli di celle di T cervello-viaggiarici sono stati misurati esaminando le percentuali dei ricevitori CCR4 e CCR6 di chemokine, che sono critici alla cellula T che traffica fra l'intestino, il cervello e l'interfaccia. I dati hanno mostrato significativamente i livelli più bassi di queste celle di T cervello-viaggiarici nel gruppo FAE-trattato che negli altri gruppi di confronto.

Cambiamento successivamente analizzato di FAEs dei ricercatori come il paesaggio epigenetico delle celle di T diminuire lo sviluppo di queste celle patogene. Specificamente, hanno trovato che FAEs ha un forte effetto epigenetico su una regione particolare del DNA in celle di T che include un micro RNA chiamato MIR-21, che è necessario da creare le celle di T cervello-viaggiarici malattia-associate. Catturati insieme, i risultati indicano che l'effetto immunomodulatory di FAEs in ms è almeno in parte dovuto il regolamento epigenetico di queste celle di T cervello-viaggiarici specifiche.

Significato

“I nostri risultati circa i metaboliti dal punto di vista terapeutico attivi hanno implicazioni per il trattamento non solo della sclerosi a placche ma anche altre malattie autoimmuni quali la psoriasi e malattia di viscere infiammatoria, che comprendono lo stesso tipo di celle di T,„ hanno detto Achille Ntranos, autore principale del documento e un medico e un collega di neuroimmunology all'ospedale di monte Sinai di cui il lavoro è supportato dalle fondamenta di prelievo di Leon e l'istituto nazionale dei disordini neurologici e colpi. “Capire l'effetto epigenetico dei metaboliti sul sistema immunitario ci aiuterà a sviluppare parecchie strategie novelle per il trattamento delle malattie autoimmuni, in grado di aiutare i pazienti ed i medici a raggiungere i migliori risultati clinici.„

Attribuzione organizzativa

Il nostro nome corretto è il centro di ricerca avanzato di scienza al centro laureato della City University di New York. Ai fini di spazio, il centro di ricerca avanzato di scienza, GC/CUNY è accettabile. Su secondo riferimento, ASRC è corretto.

Sorgente: http://www.asrc.cuny.edu/