Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le vittime sollecitate di IBS esibiscono un'impronta microbica distintiva nell'intestino

La gente che soffre dalla sindrome di viscere irritabili in relazione con lo sforzo ha un'impronta microbica distintiva nel loro intestino. Tuttavia, la terapia olistica e psicosomatica facendo uso dell'ipnosi è sensibilmente più efficace a trattare il loro stato che il trattamento sintomatico o probiotico da solo. Ciò è l'individuazione degli studi intrapresi da un gruppo di ricerca a divisione di MedUni Vienna della gastroenterologia e dell'epatologia.

La sindrome di viscere irritabili (IBS) è manifestata da un intervallo dei problemi digestivi quali dolore, rigonfiamento, costipazione o diarrea. È stimato che 10 - 20% della popolazione occidentale è influenzato da. Spesso una dieta o un probiotics è prescritto per trattarlo ma l'ipnoterapia intestino-diretta egualmente allevia i sintomi. Ci sono molti progetti di ricerca che esaminano la flora gastrointestinale, per provare a rintracciare le cause di IBS.

Le vittime psicologicamente afflitte di IBS esibiscono un'impronta microbica distintiva

Per esempio, un gruppo di studio di MedUni Vienna piombo dall'internista e dallo psicoterapeuta Gabriele Moser (divisione di gastroenterologia e dell'epatologia) ha indicato che i pazienti sollecitati di IBS esibiscono un'impronta microbica molto distintiva. “Un confronto dei questionari compilati di sforzo con i campioni di feci associati ha mostrato una correlazione fra l'incidenza dei batteri specifici dell'intestino e l'emergenza psicologica quali lo sforzo, la depressione e/o l'ansia. Ciò convalida l'importanza di cosiddetto asse del intestino-cervello, la relazione fra il microbiome dell'intestino e la mente.„

Per questo motivo, molti ricercano e gli approcci del trattamento mettono a fuoco sulla riparazione del bilanciamento ideale nella flora dell'intestino del paziente per mezzo di diete probiotiche (per esempio facendo uso degli integratori alimentari). Tuttavia, come il gruppo di studio di Gabriele Moser scoperto in uno studio ulteriore, un approccio olistico e psicosomatico lavora ancora migliore. Per esempio, i pazienti che avevano subito l'ipnoterapia hanno esibito l'alleviamento significativo dei loro sintomi, mentre la composizione dei loro batteri dell'intestino non era cambiato come conseguenza del trattamento. “Gli studi più approfonditi devono essere intrapresi per scoprire se qualcosa è cambiato ad un altro livello, per esempio il metabolismo batterico, perché la composizione originale della flora dell'intestino rimane la stessa.„

Ipnoterapia più riuscita della droga esclusiva o del trattamento probiotico

Fino a 70% dei pazienti curati rispondono positivamente al trattamento psicosomatico e olistico di IBS facendo uso dell'ipnoterapia. Questa percentuale è molto più bassa per le terapie nutrizionali puramente sintomatiche o probiotiche. Secondo Gabriele Moser, il trattamento olistico di IBS ancora offrirà i migliori risultati in futuro immediato: “L'influenza del microbiome dell'intestino sulla mente e sul sistema nervoso è un campo di ricerca emozionante. Tuttavia, gli approcci puramente biologici sono insufficienti per il trattamento di IBS, che egualmente richiede gli approcci psicosociali, che riescono corrente molto più per i pazienti. La gente con IBS severo spesso sta soffrendo dal trauma o è nell'ambito dello sforzo enorme e richiede il trattamento psicosomatico integrato.„