Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La ricerca offre la nuova speranza per le vittime di allergia stagionali

Uno in tre genti è contagiato da un'allergia, avviata dalle derrate alimentari, dai funghi, acari della polvere della casa o su una base stagionale dovuto coregone lavarello. Il gruppo posteriore è il più grande: intorno 800 milione di persone universalmente soffrono da certo modulo dell'allergia a coregone lavarello, con i sintomi usuali quali un radiatore anteriore semiliquido, una tosse ed i problemi respiranti severi. Uno in cinque Austriaci è allergico a coregone lavarello. I ricercatori di MedUni Vienna ora si sono collocati il compito dei cammelli d'immunizzazione con gli allergeni del coregone lavarello di ottenere gli anticorpi a catena semplice pesanti per il trattamento passivo delle allergie del coregone lavarello.

Perché cammelli? “I cammelli hanno una capacità rara per la produzione degli anticorpi che consistono di soltanto una catena,„ spiega la luce intermittente di Sabine, testa del gruppo di lavoro dell'anticorpo all'istituto di MedUni Vienna della ricerca di allergia di Pathophysiologyand: “Gli anticorpi a catena semplice isolati sono provati a loro efficacia nell'impedire gli anticorpi specifici dell'immunoglobulina E (IgE) l'associazione agli allergeni, quindi sopprimenti l'avviamento di un'allergia del coregone lavarello.„

Una reazione allergica comprende normalmente gli allergeni che entr inare contatto con gli anticorpi di IgE prodotti sulla sensibilizzazione. Questi “armano„ le celle specifiche, soprattutto i mastociti. Quando gli allergeni sono incorporati una seconda volta, legano agli agli anticorpi diretti a cella di IgE, così attivando i mastociti. Questi poi rilasciano le sostanze del messaggero che sono responsabili di infiammazione allergica e di altri sintomi - l'allergia “è sopportata„.

Il fanale di arresto per l'allergia

In un nuovo progetto unito approvato dal FWF (fondo austriaco di scienza) e da RFBR (fondamenta russe per ricerca di base), i ricercatori di MedUni Vienna piombo dalla luce intermittente di Sabine lavoreranno con Sergei Tillib dall'accademia delle scienze russa. Il progetto comporterà iniettare gli allergeni nei cammelli per immunizzarli. Una tecnologia ad alto rendimento, la tecnologia nanobody, è usata per ottenere gli anticorpi a catena semplice allergene-specifici dal sangue dei cammelli immunizzati. Ciò è la prima volta che questa tecnica avanzata sta usanda per produrre gli anticorpi allergene-specifici. È sperato che il trattamento possa essere usato per generare tantissimi anticorpi a catena semplice specifici. Dice la luce intermittente: “La tecnologia di Nanobody quindi rappresenta un miglioramento significativo sopra i metodi precedentemente usati per ottenere gli anticorpi monoclonali recombinanti.„

“Possiamo fabbricare gli anticorpi a catena semplice come proteine recombinanti in laboratorio e provarle a loro potenziale protettivo. Quegli anticorpi a catena semplice che impediscono IgE l'associazione agli allergeni fungono da un fanale di arresto all'allergia, per così dire,„ spiega il ricercatore di MedUni Vienna.

Secondo gli scienziati, questi nuovi risultati potrebbero piombo ad un trattamento locale (spray nasale, eyedrops) alle allergie stagionali del coregone lavarello di combattimento in otto - dieci anni.